Toro: tra la certezza di Glik e la scoperta di Maksimovic

Toro: tra la certezza di Glik e la scoperta di Maksimovic

Ogni volta che tocca palla, la Curva grida:’’ Glik Glik Glik Glik’’. Il nuovo capitano del Toro è ormai idolo indiscutibile della Maratona. Sembra davvero aver capito cosa vuol dire indossare la maglia granata. Quei sentimenti, quei valori, li incarna tutti. Il capitano…
Commenta per primo!
Ogni volta che tocca palla, la Curva grida:’’ Glik Glik Glik Glik’’. Il nuovo capitano del Toro è ormai idolo indiscutibile della Maratona. Sembra davvero aver capito cosa vuol dire indossare la maglia granata. Quei sentimenti, quei valori, li incarna tutti. Il capitano più giovane della serie A dopo l’addio di Bianchi si è caricato sulle spalle  il peso di quella fascia al braccio. Il tanto lavoro sul campo e la stima dei compagni e del mister lo stanno ripagando. Sarà anche il nuovo ruolo di padre. Da poco è nata sua figlia e su twitter la foto della piccola in maglia granata ha fatto il giro del web. Tante responsabilità dentro e fuori dal campo ma Glik sembra reggere il peso e il Toro sembra aver trovato una bandiera da mostrare con orgoglio. 
 
Accanto al capitano sembrano crescere le quotazioni di un altro giovane difensore che fin qui non ha trovato ancora spazio. Maksimovic, arrivato quest’ estate in sordina nel ritiro di Bormio, ogni allenamento sembra imparare di più. Cresce di giorno in giorno  l’intesa con i compagni. Dotato di grande fisico e buon piede per  il giovane serbo potrebbe arrivare presto l’esordio in campionato vista anche la condizione precaria di Bovo e Rodriguez. L’acquisto meno ricercato di  quest’ estate potrebbe diventare la vera sorpresa del campionato. In difesa il Toro tra certezze e giovani promesse ha un reparto di qualità in grado di poter far rifiatare con tranquillità i titolari.
 
Umberto Vergano

 
(foto M.Dreosti)
 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy