Toro: un successo che pesa, ma che ingenuità i due rossi

Toro: un successo che pesa, ma che ingenuità i due rossi

Torino-Palermo a mente fredda / I granata vincono meritatamente e mostrano un grande ‘cuore Toro’. Ma se davvero si vuole competere ad altissimi livelli non vanno commessi certi errori

7 commenti

Il campionato del Toro quest’anno assomiglia sempre di più ad un avvincente romanzo nel quale ogni partita è un capitolo diverso di una storia appassionante che fino ad ora ha regalato al lettore emozioni e soprattutto tanta gioia. Dopo la perfezione della gara contro la Sampdoria e l’inciampo inatteso patito contro il Chievo, il capitolo scritto ieri fa risaltare il cuore infinito, quanto mai ‘da Toro’, di una squadra che sta prendendo sempre più coscienza della sua forza ma che deve imparare a non complicarsi la vita.

GRINTA DA VERO TORO – L’analisi a mente fredda del successo di ieri pomeriggio non può prescindere dall’apprezzare il grande coraggio e la tenuta mostrata dalla squadra nel finale di partita e dal celebrare una formazione che è riuscita a rialzarsi subito dopo lo scivolone infrasettimanale, dimostrando che il terzo posto solitario in classifica dietro alle due capoliste Fiorentina e Inter non è affatto casuale. I granata sono stati bravi e fortunati a sbloccare il match allo scadere del primo tempo, rifilando una significativa mazzata psicologica ai siciliani, e il gioiello di Benassi ad inizio ripresa poteva e doveva essere la pietra tombale sulla sfida.

Torino FC v US Citta di Palermo - Serie A
Bovo in azione ieri contro il Palermo

ESPULSIONI EVITABILI – La squadra di Ventura però merita anche una piccola tirata d’orecchie, o meglio la meritano Molinaro ed Obi: le loro due espulsioni hanno rischiato di compromettere una vittoria che di fatto era già acquisita e questo non può più succedere se davvero il Torino vuole puntare alle primissime posizioni della classifica. Il finale in 9 contro 11 con il Palermo distante solo un gol dopo la rete realizzata da Gonzalez a 20’ dalla fine ha esaltato le qualità di lottatori di Glik, Moretti e di tutti i granata che si sono sacrificati in copertura e hanno corso il doppio per riuscire a limitare i rischi. Il grande cuore Toro viene ‘ricompensato’ dalla traversa di Sturna a tempo scaduto e così il Toro torna a volare altissimo in classifica.

LEZIONE PER IL FUTURO – Le chance per i ragazzi di Ventura di disputare un campionato che porti dritti in Europa ci sono tutte e 4 vittorie in 6 partite lo dimostrano meglio di qualsiasi parola. La partita di ieri però va tenuta impressa nella mente, perché se è importante vincere una gara nella quale si resta in 9 uomini, ancora più importante per il futuro è fare in modo di non regalare mai più agli avversari due giocatori di vantaggio a causa di falli evitabili. A meno di non voler scrivere i prossimi capitoli del romanza granata con lo stile di un thriller.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 2 anni fa

    il fallo di Molinaro è stato un fallo tattico peer spezzare le ripartenze, sono falli veniali che gli allenatori ti chiedono e ti inculcano in testa durante gli allenamenti e diventano istintivi in quei pochi attimi non pensi che sei già ammonito e quando te ne rendi conto
    la frittata è già fatta, il fallo di Obi è stato un fallo stupido di frustrazione, da censurare primo perchè eravamo già in dieci, secondo se proprio lo vuoi fare lo fai a partita compromessa non quando sei in vantaggio e sei già in inferiorità numerica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Max63 - 2 anni fa

    Debbo dire che le espulsioni sono state diverse . Molinaro dimostra di avere dei limiti tecnici e di cervello non di poco conto. Un giocatore con tante partite alle spalle non può fare un fallo del genere a 70 mt dalla porta.
    Obi ha fatto un fallo di pancia dettato da due tunnel consecutivi ed irridenti di Vazquez. Non è scusabile ma è un fallo granatissimo. Obi è un gran talento e se la condizione fisica terrà, purtroppo ha sempre qualche problema, diverrà un elemento importante per la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Brawler Demon - 2 anni fa

      Concordo, visto da un certo punto di vista, quel fallo fatto da Obi fa anche ben sperare se pensiamo alla sua condizione fisica sempre un po’ precaria…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxmurd - 2 anni fa

    Obi ha fatyo una Razzata in 10, doveva sicuramente contenersi.
    Molinaro beh… ha visto che l’arbitro sanzionava poco, lasciava correre, ha pensato che a lui l’aveva già beccato con troppa severità, il suo non era fallo da cartellino.
    Non è stato ingenuo, ha fatto un ragionamento preciso, peccato che con questo sBronzo d’arbitro non ha considerato che a noi ci bastonava apposta.

    Quando le giacchette non sono eque non si può parlare di ingenuità, ma di stronzaggine. :$ :#

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luca - 2 anni fa

    Secondo me, i 2 rossi, sono solo frutto del caso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 2 anni fa

      Luca Bentornato! Scusa ma noto solo ora che sei ricomparso nel forum, ne sono molto felice!
      Comunque sì, Molinaro era in giornata storta, si vedeva che era molto nervoso. Però da uno con la sua esperienza ti aspetti non faccia due ingenuità così.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. luca - 2 anni fa

        Ciao,fratello.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy