Toro, Zappacosta si toglie dal mercato e corre per confermare le nuove gerarchie

Toro, Zappacosta si toglie dal mercato e corre per confermare le nuove gerarchie

Focus on / Il terzino sente su di sé grande fiducia, e dichiara: “Per me ora c’è solo il Toro”

4 commenti
baselli

Una stagione non proprio semplicissima, quella terminata a giugno da Davide Zappacosta: certo, d’integrazione e rodaggio, ma è indubbio che il classe ’92 sperasse in qualche chance in più al suo primo anno in granata.

“Punto a giocare di più, e sono contento della fiducia di Mihajlovic” ha detto ieri in conferenza stampa il difensore (qui i dettagli), che in questo precampionato ha sempre giocato “da titolare” nelle amichevoli estive, e nelle esercitazioni pure, vuoi per le continue voci di mercato su Bruno Peres, vuoi perché il tecnico serbo pare aver davvero molto fiducia nel numero 7. La conferenza di ieri, poi, è servita anche per allontanare definitivamente qualsiasi voce di mercato sul suo conto (Roma, Sassuolo le indiscrezioni paventate negli ultimi mesi), classificate dallo stesso come – appunto – “voci”, e nulla più.

Zappacosta sta bene al Torino, anzi: sta probabilmente meglio rispetto agli ultimi mesi, ora che ha ribaltato le gerarchie e può iniziare la stagione lui – questa volta – come potenziale titolare.

Il classe ’92 vuole stupire, e vuole farlo con la maglia granata addosso. Con o senza Bruno Peres a concorrere per una maglia dal 1′, Zappacosta può contare su autostima ritrovata e soprattutto su un allenatore che – ad oggi – lo vede per un motivo o per un altro al centro del progetto Toro. E lui, non potrebbe esserne più felice.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Brawler Demon - 1 anno fa

    Venendo al Torino, sapeva già di dover fare da riserva a Bruno Peres, non ci rinunciava Mister Ventura al brasiliano, non ci rinuncerebbe miha. Se Bruno parte, spero che Zappacosta cresca in fretta, non può che migliorare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 1 anno fa

    E ci credo che sta bene al Toro,un po’ meglio dell’Avellino e dell’Atalanta siamo.
    Non è difficile immaginare che sia stato dotato di obiettività di giudizio in misura maggiore rispetto alle qualità di calciatore e che quindi sappia bene di avere il massimo,e direi molto di più di quello che gli consentirebbero le sue qualità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torocanario - 1 anno fa

    Esatto, concordo in pieno Peres non va ceduto. Zappacosta, con tutto il rispetto, quando mai è stato sul mercato?
    Abbiamo pochi giocatori con la fantasia di Bruno, è un piacere vederlo giocare con la maglia del Toro,spero tanto voglia rimanere con noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawda - 1 anno fa

    Tra Zappacosta e Peres la differenza é enorme e non é cambiata nessuna gerarchia, semmai il Torino sta cercando di vendere da tempo il brasiliano ed é l’unica ragione per cui in campo non vada dall’inizio. Leggere certi articoli fa veramente ridere anche un cieco tra i due sceglierebbe Peres, anche in una difesa a quattro. Quello che deve essere chiaro è che in caso di cessione di Peres perdiamo davvero tanto come qualità’, fantasia, velocità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy