Toro, zona letale: quasi il 40% dei goal realizzati dal 45′ al 60′

Toro, zona letale: quasi il 40% dei goal realizzati dal 45′ al 60′

Approfondimento / Nel primo quarto d’ora del secondo tempo i granata hanno realizzato 9 goal

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Secondo le statistiche, si potrebbe dire che quello di questo girone d’andata è un Torino diesel. I granata segnano poco in avvio di gara per poi dare il meglio di se stessi a cavallo dell’intervallo di gioco. Ben sei le reti realizzate nell’ultimo quarto d’ora dei primi tempi: ciò vuol dire che il Toro ha segnato in quella fase esattamente un quarto dei goal (25%). Per fare un confronto dal primo alla mezz’ora di gioco i granata hanno fatto solamente quattro goal, di cui tre nel primo quarto d’ora e uno solo tra il 15′ e il 30′.

ZONA LETALE – E non è neanche il dato più alto, perché la squadra di Mazzarri ha segnato il 38% delle sue marcature (9) nel primo quarto d’ora del secondo tempo. È dal 45′ al 60′ che il Toro esprime la maggior parte del proprio potenziale. Lo si è visto nelle prime partite, in cui i granata avevano una specie di sindrome da primo tempo, per cui sembrava scendessero in campo solo nella ripresa. Nella seconda metà del girone d’andata Mazzarri ha risolto questo problema e infatti è cresciuto il numero di goal nei finali di primo tempo. Unendo i dati del periodo centrale della partita si ottiene un divario pazzesco: nella mezz’ora dal 30′ al 60′ il Toro ha realizzato 15 goal, 6 in più che in tutto il resto dei periodi del match. Evidentemente, le strigliate di Walter Mazzarri negli spogliatoi funzionano.

Gol realizzati nei 90' dal Torino
dati: Lega Serie A
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 6 mesi fa

    Bravi, ottimo studio.
    Ci si potrebbe fare una pubblicazione, sul serio.
    Eh si! La matematica non lascia spazio ad interpretazioni.
    Io rilancio ed aggiungo, che la matematica conferma che con l’organigramma attuale del Torino, non si fa il salto di qualita’ necessario a raggiungere obbiettivi europei. La matematica lo dimostra. Questi sono bravi ad arrivare al 10mo posto di piu’ non riescono. Sarebbe ora di rimpolpare l’organigramma e fare un po di turnover. Uno e’ gia’ fin troppo grasso, l’altro ha troppi amici.
    Ci vuole gente piu capace di questi, che infonda granatitudine e che abbia conoscenze di giocatori di piu’ alto livello, oltre naturalmente ad avere una VERA organizzazione di scout sul territorio. Non solo di amici degli amici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 6 mesi fa

      Prima di discutere, vatti a vedere l’organigramma della Lazio e poi se ne parla. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 6 mesi fa

        l’ho visto ma non e’ il punto, noi siamo cresciuti fino ad un certo punto con certi personaggi, ora ci vorrebbe altro.
        La Lazio puo’ averne uno lungo o corto ma dipende dal valore professionale dei componenti. A riciclar peones van bene alcuni a fare sul serio, altri.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 6 mesi fa

          Nel tuo post precedente, se non sbaglio , fai riferimento solo al numero. Adesso ti faccio notare che altre società che vanno in Europa sono ridotte all’osso come il Toro e tiri fuori la qualità? Poi cos’altro ?. Lasciamo stare va. Buona serata.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 6 mesi fa

            perche’ non sempre se uno precisa e’ perche’ cerca delle scuse. Forse semplicemente mi sono accorto di non aver centrato il punto quendo ho scritto.
            Lascia perdere questi atteggiamenti non siamo in lotta su chi ce lha piu duro o chi da piu’ del cialtrone all’altro. Prova a rileggere le cose che dico in questa chiave. Saluti

            Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 6 mesi fa

      Aggiungo Atalanta e Fiorentina. Mi fermo qui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. suoladicane - 6 mesi fa

        lazio? albo d’oro?
        atalanta ? ah…. vinto un cazzo
        fiorentina? uguale

        forse l’organigramma per vincere conta, sia in quantità che in qualità, poi tutte le opinioni sono valide
        noi con questi ai posti di comando credo che continueremo a non andare oltre l’ottavo, forse settimo posto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. rogozin - 6 mesi fa

      Ogni momento dell’anno, come le stagioni, propone il suo bell’argomento su cui i tifosi possano dire la propria fondamentale opinione: il bilancio, l’allenatore, il modulo, la campagna acquisti, adesso è il momento DELL’ORGANIGRAMMA. Ti chiedo: sono delizie riservate a quelli del forum o ne parli anche in casa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy