Tutto è bene…

Tutto è bene…

di Federico Floris

L’annuncio era atteso, le voci di in un rinnovo imminente si rincorrevano sempre più veloci e sin da stamane si è capito che finalmente si era giunti all’atto conclusivo. Il contratto di Matteo Sereni è stato prolungato fino al 2011. La soluzione migliore per tutti.
Per il Toro, che dà continuità e dimostra di credere nei…

Commenta per primo!

di Federico Floris

L’annuncio era atteso, le voci di in un rinnovo imminente si rincorrevano sempre più veloci e sin da stamane si è capito che finalmente si era giunti all’atto conclusivo. Il contratto di Matteo Sereni è stato prolungato fino al 2011. La soluzione migliore per tutti.
Per il Toro, che dà continuità e dimostra di credere nei propri investimenti: l’acquisto del portiere laziale a parametro zero, dopo anni di panchina ed ostracismi lotitiani, sembrava a molti un azzardo nell’estate 2007. L’estremo difensore si è rilevato invece un elemento imprescindibile: con le sue parate è stato assolutamente decisivo per la salvezza granata e con il suo spirito guerriero ha dimostrato di aver capito ben presto cosa significhi indossare la maglia del Toro.

Il rinnovo è una notizia che rende felice anche e soprattutto il numero 1 granata. Da tempo Tyson Sereni ha dichiarato di voler chiudere la propria carriera indossando questa casacca.
Dopo un’estate passata tra sussurri e chiacchiere ma nessuna vera trattativa, ecco che la situazione si è sbloccata in autunno, proprio quando sembrava che i problemi si stessero sommando e l’allontanassero fatalmente. Dal gesto di stizza che il portiere ha rivolto ad alcuni (presunti) tifosi, rei di averne insultato gli affetti più cari, durante Torino – Cagliari, sino all’infortunio che lo ha stoppato nella settimana più tesa ed attesa, quella del derby.

Ora, proprio quando il portiere torna ad essere disponibile ed il guaio alla caviglia un ricordo, arriva la lieta notizia, a dimostrazione che, rumors a parte, Sereni voleva restare al Toro ed il Toro voleva Sereni come proprio numero 1. Un rapporto destinato a durare.
Adesso, con la mente sgombra e la carica di un ambiente che lo sostiene come e più di prima, l’ex laziale deve tornare tra i pali e fare ciò in cui è più bravo: parare, dare sicurezza alla difesa ed alla squadra. Il Toro ne ha bisogno per incrementare la propria classifica.

Il rinnovo del Tyson granata è una mossa ben calibrata anche dalla società: Pederzoli ha mosso con abilità i fili della trattativa, allacciando un dialogo assolutamente positivo con Silvia Sereni, procuratrice del marito. Tali azioni diplomatiche hanno disteso le parti a tal punto che l’accordo è arrivato come una naturale conseguenza, suggellata dall’intervento del presidente Cairo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy