Udinese e Torino salgono sul ring: contrasti e gioco aereo, chi mostra i muscoli?

Udinese e Torino salgono sul ring: contrasti e gioco aereo, chi mostra i muscoli?

Approfondimento / I friulani e i granata sono tra le squadre migliori in quanto ad altezza media, il Toro è forte nel gioco aereo, l’Udinese nei contrasti

di Marco De Rito, @marcoderito

Fuori i secondi. La gara tra Torino e Udinese si prospetta essere una vera e propria lotta. Innanzitutto perché Mazzarri e Velazquez hanno a disposizione due gruppi con all’interno giocatori potenti e dal grand le fisico. I giocatori del Torino hanno un’altezza media di 1,83 m, mentre i bianconeri sfiorano 1,85 m. Nella squadra friulana alzano la media i difensori che arrivano a misurare -e talvolta a superare – 1,90 m, ad eccezione di Larsen e Hidde, mentre De Souza (1,89 m) e Pezzella (1,87 m) si avvicinano di molto. Dall’altra parte ci sono Belotti e compagni, che in queste prime gare di campionato hanno spesso e volentieri fatto del gioco aereo la loro forza: i granata hanno vinto 63 duelli aerei (il terzo miglior dato del campionato in corso) e sono tra le sei formazioni della Serie A ad essere riuscita ad andare a segno di testa nelle prime tre giornate (il gol di Nkoulou nell’ultima match contro la SPAL è valso anche la vittoria).

Le scelte di Mazzarri e del club in fase di mercato – la preferenza per una squadra fatta di giocatori forti fisicamente – si rivelerà sicuramente preziosa domani. Con ogni probabilità alla Dacia Arena si andrà a comporre un centrocampo formato dall’artiglieria pesante. E’ importante, contro una squadra robusta come quella di Velazquez, opporre una diga in mediana per non essere surclassati. I numeri parlano chiaro: l’Udinese è la formazione che ha effettuato più contrasti nel campionato in corso (59), la partita non si preannuncia per niente semplice, ma si prospetta una gara sporca: una vera e propria battaglia dove si lotterà su ogni pallone e sarà fondamentale vincere un contrasto in più all’avversario. Baselli e Meité, i due probabili titolari a centrocampo, ma anche tutti gli altri compagni sono avvertiti: a Udine servirà una prestazione di intensità e concentrazione per novanta minuti.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata - 4 giorni fa

    Dando i voti al loro centrocampo suddividevo la fase difensiva da quella offensiva perché con rendimenti opposti. 8 alla fase difensiva e 4 a quella offensiva. Si battono lottando palla su palla e con difesa alta. Il resto lo faranno gli altri davanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy