Udinese-Torino 1-1: Mazzarri produce gioco, ma Velazquez alza un muro

Udinese-Torino 1-1: Mazzarri produce gioco, ma Velazquez alza un muro

Il confronto / I granata hanno il dominio del campo, ma i bianconeri riescono a neutralizzarli

di Marco De Rito, @marcoderito

Il primo confronto tra Julio Velázquez e Walter Mazzarri termina con un pareggio, molto discusso ma anche molto combattuto. Molto discusso per gli errori arbitrali, sui quali i due tecnici si sono voluti tenere fuori dalla polemica. Velazquez – al suo approccio con il VAR – ha comunque elogiato la tecnologia: “E’ di aiuto nel calcio”. Mazzarri si è trincerato dietro un laconico: “Gli errori di Valeri? Ne ha già parlato la società”. Pari, si diceva, anche molto combattuto, con i due allenatori che hanno preparato la gara in maniera  certosina, cercando di approfittare dei difetti dell’avversario e alla fine la gara si è rivelata molto intensa, giocata sopratutto sul piano fisico e combattuta a centrocampo.

GLI SCHIERAMENTI – Mazzarri ha schierato la sua squadra con il 3-4-2-1 da contrapporre al 4-5-1 di Velazquez. Con i bianconeri che giocavano con tre centrocampisti, rendendo quasi possibile ai granata agire per vie interne, l’obiettivo dell’allenatore toscano era quello di allargare il gioco sulle fasce. Importante quindi il ruolo di Berenguer e De Silvestri. Soriano e Falque hanno mutato la loro consueta posizione spostandosi più sull’esterno, per cercare d’imbastire gioco e mettere in difficoltà i bianconeri. L’infortunio di Iago ha creato un problema non indifferente a Mazzarri: lo spagnolo, giocando tra le linee, doveva ‘stanare’ i bianconeri. Inserendo Zaza – che si è schierato come seconda punta, più vicino a Belotti – è rimasto solo Soriano a fare quel lavoro.

DOMINIO TORO – Il Torino è sceso in campo per giocare la partita da protagonista, tenendo il pallino del gioco. L’Udinese, conscia del valore dell’avversario, si è chiusa nella propria metà campo cercando di giocare in contropiede, sfruttando alcuni buchi nella mediana granata e costruendo una diga davanti a Scuffet. “Abbiamo stradominato su un campo di patate, i dati lo confermano, il Toro meritava di vincere”, spulciando le statistiche della gara si nota che Mazzarri ha ragione. Il Toro ha effettuato un possesso palla del 61%, per il 46% nella metà campo avversaria. A differenza dei bianconeri che hanno tenuto il pallone per il 72% nella propria metà campo. La supremazia del gioco è stata granata: il Torino non è andato in Friuli per fare da spettatore ma ha giocato la partita e ha sempre dato l’impressione di poterla vincere per la mole di gioco prodotta. I piemontesi hanno peccato di concretezza e il reparto offensivo è stato poco incisivo: l’intesa tra Belotti e Zaza è ancora da affinare. Ci sono stati troppi errori nell’ultimo passaggio da parte del Toro. Nel prendere la decisione per la soluzione finale i granata sono stati poco lucidi. Mazzarri dà la colpa anche al campo – che non era nelle migliori delle condizioni . ma l’allenatore dovrà ancora lavorare in settimana per oliare i meccanismi di gioco che non appaiono ancora completamente assimilati da tutta la squadra.

Toro in pensiero per Falque: le ultime sullo spagnolo

E’ da evidenziare che il Toro ha prodotto molto gioco e ha sempre tenuto il controllo della partita, l’Udinese ha giocato solo di rimessa. Nel calcio, però, contano i risultati e – nonostante la supremazia granata – Mazzarri non è riuscito a vincere il confronto con Velazquez che è terminato in parità.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14003131 - 2 mesi fa

    Mazzarri non aveva tutti i torti su Zaza e Soriano… sono ancora indietro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. parodifran_20 - 2 mesi fa

    Articolo condivisibilissimo.
    Purtroppo abbiamo pagato le scelte negli ultimi 25 metri, ma il domino è stato netto.
    Con l’infortunio di Iago si è visto anche che Mazzarri aveva ragione, Zaza è arrivato da un mese e non ha la condizione e l’intesa con i compagni e da Belotti ci si aspetta qualcosa in più, nel primo tempo doveva segnare

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy