Udinese-Torino: la difesa del futuro manda buoni segnali

Udinese-Torino: la difesa del futuro manda buoni segnali

La retroguardia / il reparto difensivo ha superato alla grande la prova contro i friulani, grazie soprattutto al carattere di Jansson e Silva

In occasione del match di sabato, la difesa granata ha superato alla grande la prova Udinese, il cui risultato non era molto scontato viste le ambizioni dei friuliani. Malgrado ciò però, la squadra di Ventura ha giocato una delle migliori partite stagionali, rifilando ben 5 reti alla squadra di De Canio, la quale sente sempre di più la pressione della retrocessione. Ad una Dacia Arena che si è presentata con un atmosfera da brividi, il Torino ha finalmente imposto il suo carattere, che ha avuto la sua impersonificazione nella prestazione del difensore svedese Jansson, il quale ha realizzato la sua prima rete stagionale.

Gaston SIlva, Le formazioni ufficiali di Bologna-Torino

Ventura ha lasciato fuori il capitano Glik, che quest’anno non ha colpito come nella scorsa stagione, quando, a suon di reti, si è conquistato un posto nella classifica dei migliori difensori della Serie A. Al suo posto sabato è subentrato lo svedese di Arlöv , che, con la sua inzuccata, ha sostituito alla perfezione il suo collega di reparto. Il futuro del Toro potrebbe cominciare proprio da lui, poiché, essendo un classe 91′, potrebbe essere utile alla squadra per molte stagioni. Bene anche Bovo, il quale è stato d’ausilio anche in fase offensiva, mettendo a segno due tiri e molti lanci per i suoi compagni. L’altra buona notizia per la squadra è la prova superata di Silva, che finalmente è tornato ad occupare il suo ruolo naturale, ovvero il centrale di sinistra. Indisturbato invece Padelli, che nel gol di Felipe non poteva nulla e che in altre circostanze è stato sempre sicuro di se. Il gol dell’Udinese però, mette in evidenzia ancora le difficoltà della difesa del Torino sulle palle inattive: sono 25 i gol subiti in questo modo in questa stagione. Numeri che l’anno scorso erano molto differenti, grazie soprattutto alle ottime prestazioni del capitano Kamil Glik, che nel gioco aereo predominava su tutti in Italia.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy