Udinese-Torino: statistiche ribaltate rispetto all’andata

Udinese-Torino: statistiche ribaltate rispetto all’andata

Verso Udinese-Torino / Tutto è cambiato: i granata fanno paura, i friulani sembrano in crisi

Sono passati poco più di 4 mesi da quando Udinese e Torino si sono affrontati nel girone d’andata. Fu un vittoria granata griffata Quagliarella e tanto da quella partita è cambiato per le due squadre.

UDINESE TOP, TORINO FLOP – Era la 7ª giornata quando le due compagini si affrontarono all’Olimpico di Torino e le situazioni erano decisamente opposte a quelle odierne. L’Udinese era in uno splendido stato di forma, viaggiava al 4° posto in classifica e nelle precedenti sei giornate non aveva ancora perso (4 vittorie, di cui 3 consecutive, e 2 pareggi). Al contrario il Torino, visti i numerosi cambi in rosa estivi faticava particolarmente, era 14° in classifica e aveva vinto appena una volta dall’inizio del campionato (3 sconfitte e 2 pareggi). Anche la situazione gol era molto favorevole ai bianconeri che vantavano il 4° miglior attacco con 9 reti mese a segno contro le 6 subite. I granata avevano il terzo peggior attacco della massima serie con sole 4 reti segnate a discapito delle 7 subite. Un butto andamento che non faceva ben presagire.

SITUAZIONI CAPOVOLTE – Ora, un girone esatto dopo, tutto è cambiato. Il Torino viaggia sulle ali dell’entusiasmo e con il vento in poppa, mentre l’Udinese è in piena crisi. I granata infatti ora sono settimi in campionato, hanno conquistato l’accesso agli ottavi di Europa League e sono imbattuti da ben 12 turni consecutivi nel torneo nazionale (30 novembre ultima sconfitta), 15 se si conta la competizione europea. A confermare i dati di questo cambiamento sono anche i risultati ottenuti dagli uomini di Ventura dopo la partita con i friulani, infatti sono arrivate solo più 4 sconfitte (4ª miglior difesa con 25 reti subite) nelle 18 gare successive e ben 7 vittorie (19 punti nel 2015,miglior rendimento di tutti).

GRANATA MOLTO PRECISI – Se squadra di Stramaccioni ha avuto un’involuzione rispetto ad inizio stagione, è 14ª in classifica, a -8 dalla zona retrocessione e arriva da tre sconfitte consecutive. Il Torino come detto in apertura respira tutta un’altra aria. Preoccupante per i friulani il dato che riguarda i risultati ottenuti dopo contro i granata: 9 sono le sconfitte subite nelle 18 partite successive (26 reti subite, più del Toro in tutto il campionato) e solo più 3 le vittorie arrivate. Inoltre l’Udinese ha iniziato ad essere sempre più imprecisa, con una percentuale di passaggi riusciti che è scesa dall’86.8% sino al 75%. Sono aumentati i passaggi all’indietro, mentre sono diminuiti in percentuale quelli della squadra di Ventura, e infine i granata sono diventati molto più cinici e precisi: 7554 giocate utili, di cui ben l’80% ha portato alla conclusione in porta, se non addirittura al gol.

Risultati, dati e numeri rassicuranti, ma il calcio – si sa – è imprevedibile e tutto può succedere in quei 90 minuti di gioco. Il Toro dovrà per questo mostrare la massima umiltà e la massima attenzione, senza sottovalutare mai l’avversario. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy