Umberto Miello, troppi infortuni per la giovane promessa granata oggi al Chieri

Umberto Miello, troppi infortuni per la giovane promessa granata oggi al Chieri

Figurine/ Il 21 marzo del 1992 nasceva Umberto Miello, promessa del settore giovanile granata oggi in forza al Chieri

 

Nato a Chieri esattamente 23 anni fa, Miello è il classico esempio di giocatore scuola Toro. Il ragazzo, infatti, ha vestito da sempre la maglia granata con la quale ha anche esordito in Serie B (una sola presenza) prima di accasarsi, dopo un po’ di girovagare nella squadra della sua città, il Chieri appunto.

I suoi anni più belli al Toro li trascorre in Primavera. Nella stagione 2010/2011 infatti colleziona 21 presenze (di cui una nella fase finale della competizione) con 7 gol all’attivo. Nel suo ruolo, quello di ala sinistra, prometteva tanti numeri e metteva in mostra un grande talento, tanto da essere un punto fermo delle nazionali giovanili. La sua carriera però subisce uno stop a causa di un calvario di infortuni che sembra, proprio a partire da quella stagione, non volergli dare tregua.

Nella stagione successiva a quella del suo esordio nella serie cadetta, va in prestito al Casale, poi a Como in Seconda e Prima Divisione, ed è qui che inizia la lunga serie di infortuni che lo ha perseguitato anche nei due campionati successivi nel Monza, allenato dalla vecchia conoscenza granata Antonino Asta. Ora veste da la maglia del Chieri, con la quale sta riprendendo un discorso lasciato interrotto e grazie alla quale, certamente, riuscirà a far riemergere le sue reali qualità. Per ora infatti, sono 27 presenze sei gol in stagione. Certo, la strada per riprendersi definitivamente è ancora molto lunga, ma il talento c’è e nel calcio tutto è possibile. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy