Un anno di Toro / Novembre e dicembre: dalle emozioni e i successi della Primavera, alla pausa tanto attesa

Un anno di Toro / Novembre e dicembre: dalle emozioni e i successi della Primavera, alla pausa tanto attesa

Titoli di coda del 2015 / Momenti particolari per le due squadre granata di Longo e Ventura, negli ultimi due mesi dell’anno

Premiazione Primavera Primavera Supercoppa

Dopo aver superato il primo turno, battendo in extremis il Senica, il Torino Primavera di Longo, nel mese di novembre, ha affrontato il Middlesbrough: l’andata di questo match per i giovani granata è stato alquanto funesto, perché in dieci minuti hanno subito ben 3 gol, che hanno compromesso il passaggio ipotetico del turno. Ma i ragazzi di Longo non si sono affatto dati per vinti: hanno onorato la competizione, conquistata con la vittoria dello scudetto, fino alla fine, tentando di compiere anche l’impresa all’Olimpico. Sembrava essere una serata magica, soprattutto dopo il 2-0 granata, ma il Middlesbrough ha riportato Edera e compagni sulla terra segnando il 2-1. L’emozionante partita terminerà 3-3, con il ringraziamento dei giocatori ai tifosi per il supporto dato.

Candellone, Primavera, Youth League, Torino-Middlesbrough
La partita Torino-Middlesbrough, in cui i granata ci hanno creduto fino alla fine.

 

Ma il sorriso sui volti della Primavera granata non ha tardato ad arrivare. Per concludere bene un’annata comunque trionfale, il Torino di Longo si è regalato anche la Supercoppa Italiana contro la Lazio di Simone Inzaghi. In una partita bellissima e piena di colpi di scena, il Toro, dopo aver pareggiato con Berardi a 10 minuti dalla fine del match, è riuscito anche a portare a casa la coppa grazie ad un gol di Elia Bortoluz, allo scadere del primo tempo supplementare. Gara folle, perché i granata potevano anche vincerla nei tempi regolamentari, se Martino non si fosse fatto parare il rigore concesso un minuto dopo il pareggio dei ragazzi di Longo.

Mantovani, Primavera, Supercoppa
Mantovani, il capitano, con la Supercoppa in mano.

Il dicembre del Torino non è stato dei migliori, e ha portato sicuramente notizie bizzarre: dopo il terzo risultato utile consecutivo dei granata (contro Atalanta, Bologna e Roma), i ragazzi di Ventura erano pronti ad affrontare una delle squadre più in forma del campionato, il Sassuolo. Tuttavia, nonostante la partita sembrava si potesse giocare, la nebbia ha sconvolto tutto, impedendo di continuare: per questo motivo la partita è stata rinviata, e si giocherà il 20 di Gennaio.

I capitani di Torino e Sassuolo, Glik e Cannavaro, avvolti nella nebbia di Reggio Emilia.
I capitani di Torino e Sassuolo, Glik e Cannavaro, avvolti nella nebbia di Reggio Emilia.

Dicembre è ormai alla conclusione, e sta per cominciare un nuovo anno, il 2016. La pausa è arrivata al momento giusto per i granata, che nelle ultime partite dell’anno si sono dimostrati un po’ sottotono (perdendo il Derby di Coppa Italia e la partita di campionato contro l’Udinese). Il nuovo anno comincerà con il mercato di riparazione, che potrebbe essere realmente importante per i granata, che hanno bisogno di innesti per migliorare quelle condizioni di infortunio che hanno messo in particolare difficoltà il tecnico Giampiero Ventura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy