Una precisazione di Alessandro Rosina

Una precisazione di Alessandro Rosina

Alessandro Rosina ci invia un comunicato in cui tiene ad operare una precisazione in merito ad una frase pronunciata nella conferenza-stampa di ieri e, a suo dire, mal riportata. Riceviamo e pubblichiamo.

Comunicato Ufficiale

In riferimento agli articoli de "La Stampa" e "Tuttosport", dei quali  pubblichiamo la parte interessata, sono rammaricato per come…

Alessandro Rosina ci invia un comunicato in cui tiene ad operare una precisazione in merito ad una frase pronunciata nella conferenza-stampa di ieri e, a suo dire, mal riportata. Riceviamo e pubblichiamo.

Comunicato Ufficiale

In riferimento agli articoli de "La Stampa" e "Tuttosport", dei quali  pubblichiamo la parte interessata, sono rammaricato per come questi due quotidiani abbiano travisato le parole da me pronunciate durante la conferenza stampa di ieri (29-gennaio-2009 ndr) , suscitando polemiche e malumori tra i tifosi.
Mi riferisco in particolar modo al passaggio in cui avrei detto "NON  SONO UN TIFOSO DEL TORO", frase mai uscita dalla mia bocca, trascritto quasi a voler significare e lasciar intendere un senso di non appartenenza e distacco da questa squadra.

In realtà durante la conferenza alla domanda: " se lei fosse un  tifoso…" il mio intento era di far capire che in qualità di  giocatore e non di tifoso, fino a prova contraria, lotterò per questa maglia senza lasciarmi influenzare dall’ambiente esterno.

Alessandro Rosina

La Stampa – Rosina: "Il Toro ha paura perché fischiarci? di G.Oddennino

Se lei fosse tifoso del Toro, cosa avrebbe fatto?
«Io non sono tifoso del Toro: lotto per questa maglia e so quello che devo dare come giocatore. Il pubblico deve però darci una mano: fischiare o contestare così non lo capisco. Noi abbiamo già le nostra difficoltà, ma se dopo 23 minuti ci contestano così, sicuramente non fa bene alla squadra. Poi finita la partita è giusto che ognuno esprima il proprio umore».

Tuttosport – Rosina: «Non capisco i fischi dopo 20 minuti» di STEFANO 
LANZO

«Quello che succede all’esterno non mi in fluenza. Non sono un tifoso del Toro anche se lotto per questa maglia e con la fascia di ca pitano mi sento ancora più partecipe. Io so quello che devo dare e non è vero che il pubblico mi ha coccolato. Mi ha pure contestato e mi sono sempre assunto le mie responsa bilità. I tifosi hanno una loro ottica, noi un’al tra non per forza opposta. Ma posso capire l’amarezza e certi episodi come la contesta zione fanno riflettere».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy