Under 21, Spagna-Italia 3-1: fenomeno Saul, azzurrini a casa. Bene Benassi e Barreca

Under 21, Spagna-Italia 3-1: fenomeno Saul, azzurrini a casa. Bene Benassi e Barreca

Gli azzurrini escono a testa altissima dalla competizione, perdendo in semifinale per 3-1 contro una Spagna decisamente più forte: tripletta per il giocatore dell’Atletico

di Redazione Toro News

Finisce in semifinale il sogno dell’Under 21 azzurra: l’Italia gioca bene, è più pericolosa nel primo tempo, ma nella ripresa va sotto, rimane in 10 per l’espulsione di Gagliardini, riesce a recuperarla con Bernardeschi, e poi crolla contro il palleggio spagnolo e soprattutto contro il fenomeno dell’Atletico Saul, che firma una tripletta di grande qualità, trascinando gli iberici in finale per 3-1. Azzurrini fuori comunque a testa altissima.

Sebbene già i pronostici fossero a sfavore degli Azzurrini, la possibilità e la capacità di impensierire la Rojita c’erano tutte. Ed è stato la prima frazione di gioco a confermarlo: un primo tempo non eccessivamente spettacolare, ma che ha dimostrato la solidità della selezione azzurra. In esso, infatti, Capitan Benassi e compagni si sono dimostrati decisamente più incisivi, autori ˗ soprattutto nei primi minuti ˗ di un pressing altissimo; i ragazzi di Di Biagio hanno messo in luce buona padronanza di palleggio, forte personalità, buone capacità di tener bene il campo, senza eccessivi timori reverenziali. Un primo tempo, tutto sommato, avaro di nitide e chiare occasioni da gol, essenzialmente una per parte: quella di Pellegrini, al 22’, che con un potente rasoterra impensierisce il portiere Kepa Arrizabalaga, esaltandone le doti e la risposta della Rojita con Deulofeu, al 31’, che calcia sulla destra di Donnarrumma dopo essere stato ottimamente imbeccato dal preciso cross di Ceballos. Per il resto, buone occasioni da una parte e dall’altra, quasi mai eccessivamente pericolose.

KRAKOW, POLAND - JUNE 27:  Saul Niguez of Spain celebrates scoring his sides first goal with his Spain team mates during the UEFA European Under-21 Championship Semi Final match between Spain and Italy at Krakow Stadium on June 27, 2017 in Krakow, Poland.  (Photo by Adam Nurkiewicz/Getty Images)
KRAKOW, POLAND – JUNE 27: Saul Niguez of Spain celebrates scoring his sides first goal with his Spain team mates during the UEFA European Under-21 Championship Semi Final match between Spain and Italy at Krakow Stadium on June 27, 2017 in Krakow, Poland. (Photo by Adam Nurkiewicz/Getty Images)

Secondo tempo completamente differente. L’Italia entra in campo forse più stanca rispetto agli avversari ˗ i quali hanno applicato un vistoso turn-over contro la Serbia, a differenza degli Azzurrini ˗ e va subito sotto al 53’: Saul Niguez controlla bene il passaggio al centro dell’area di rigore e insacca Donnarumma sulla destra. La partita si complica ulteriormente al 58’ ˗ ed è l’ago della bilancia della serata ˗ quando Gagliardini, preso da eccessiva foga e dimentico dell’ammonizione da poco procurata, scalcia Ceballos e riceve il secondo giallo, lasciando la sua squadra in dieci. Quando tutto sembrava finito, l’Italia sembra risorgere con Bernardeschi, al 62’: autore di un grande slalom al limite dell’area, il carrarese semina il panico tra i difensori e lascia partire un potente bolide che, deviato, finisce alle spalle di Arrizabalaga. Neanche il tempo di crederci e sperare che Saul Niguez firma la doppietta, scaricando una cannonata dalla distanza e battendo un colpevole Donnarumma, reo di essere partito con un istante di ritardo, costato carissimo. La Spagna controlla la partita e trova addirittura il terzo gol al 74’, ancora una volta con Saul Niguez. La partita si conclude praticamente a questo minuto.

KRAKOW, POLAND - JUNE 27: Saul Niguez of Spain celebrates scoring his sides second goal during the UEFA European Under-21 Championship Semi Final match between Spain and Italy at Krakow Stadium on June 27, 2017 in Krakow, Poland.  (Photo by Adam Nurkiewicz/Getty Images)
KRAKOW, POLAND – JUNE 27: Saul Niguez of Spain celebrates scoring his sides second goal during the UEFA European Under-21 Championship Semi Final match between Spain and Italy at Krakow Stadium on June 27, 2017 in Krakow, Poland. (Photo by Adam Nurkiewicz/Getty Images)

Non è bastato aver nuovamente rilanciato nella mischia Barreca e Benassi, i due portafortuna azzurri. Il primo, collocato sulla sua fascia di competenza, la sinistra, è autore di una partita non troppo esaltante; non commette errori ma non viene neanche chiamato in causa per quasi tutta la partita, nonostante nel secondo tempo si lasci andare a qualche sgroppata propositiva in più. Diversa la partita di Capitan Benassi, il quale, collocato da Di Biagio esterno alto a destra con licenza di accentrarsi, si rende protagonista di qualche ottima incursione e buoni cross; bravo, soprattutto nel primo tempo, sia in fase di possesso che in fase di non possesso; autore di un fallo tattico, riceve l’ammonizione allo scadere del primo tempo e viene sostituito all’87’ da Garritano.

L’Italia abbandona così la competizione, certamente con qualche rammarico. Si poteva fare di più ma, purtroppo, è andata diversamente.

Federico Beltrame

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torello_621 - 1 anno fa

    Barreca ha dimostrato valore assoluto e continua, in silenzio, a fare tutto ciò che è necessario per crescere. Benassi non lo so, sarà il suo modo di stare in campo, la sua espressione sempre un po’ particolare, sarò io che non capisco, ma mi aspetto più incisività da un capitano. Non che perda la fascia nel Toro e non giochi la seconda partita del torneo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tric - 1 anno fa

    Più guardo Benassi in U21, meno apprezzo Sinisa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_541 - 1 anno fa

      Più guardo Benassi e più mi chiedo cosa c’entri con il calcio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG'59 - 1 anno fa

    Testa altissima? Buon primo tempo, certo, dove avremmo anche potuto andare in vantaggio, ma ripresa in balia del loro tocco di palla e capacità di gestire a far girare la palla: ho perso i numero di tunnel che abbiamo subito, così come i dribbling con cui ci hanno ridicolizzato. I giovani spagnoli si che sono veramente dei fenomeni: per tecnica, gioco e personalità. Mi aspettavo molto di più dalla nostra squadra, anche perché i nomi sono sulla bocca di tutti e le potenzialità c’erano tutte: forse un po’ troppo sopravvalutati? Un bel bagno di sana umiltà, spero, li riporti coi piedi per terra (vero Donnarumma?).
    Molto bene Barreca e anche Benassi, ma è una magra consolazione…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Spygor - 1 anno fa

    Serviva un miracolo,che purtroppo non è arrivato…Come spesso si fa in una partita di questo livello e di semifinale,si tende a dire che tutti ci hanno messo impegno,che tutti hanno giocato per la squadra etc etc.Molti giocatori hanno confermato di avere dei numeri:Berdardeschi,Berardi,Caldara,Pellegrini e anche i nostri Benassi e Barreca,con Rugani discreto,ma dispiace dover dire che Donnarumma è stato al di sotto delle sue possibilità,non voglio fare ironia come si sta facendo sui social,ma anche questa sera ha esaltato il giocatore Saul Niguez che non aveva certo bisogno di conferme…Sempre in ritardo e su tiri da almeno 25 metri,purtroppo colpevole.Gagliardini è meglio che ritrovi un po di maturità,non è perché fai tre partite valide diventi un fuoriclasse…Ha iniziato facendo falli a ripetizione,alla fine era davvero troppo!Bocciato per quello che mi riguarda e poi davanti chi abbiamo come alternativa a Berardi,Petagna?per rispetto non dico quello che penso di questo giocatore!E di certo Cerri non poteva essere da meno di Petagna,tutti e due in Lega Pro!!!Per carità,da fuori si fa in fretta a giudicare,ma l’atteggiamento di alcuni giocatori deve cambiare,di sicuro non si può giocare in Nazionale maggiore con certi elementi,spendo ancora una parola per Locatelli,meglio continui ancora a farsi un po le ossa,ci vuole altro per essere titolare in Nazionale,che tra l’altro un giocatore come Baselli a Di Biagio gli faceva così schifo?Merito comunque alla Spagna perché è davvero piena di giocatori validi e credo che la Germania ora non potrà più evitarla!Vamosss.Spygor 67

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_470 - 1 anno fa

      Ma anche zaccarelli a questo punto

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy