Valdifiori padrone del centrocampo: contro il Chievo per confermarsi al centro del gioco

Valdifiori padrone del centrocampo: contro il Chievo per confermarsi al centro del gioco

Focus On / Il centrocampista granata ha trovato la sua esatta dimensione, nella quale è libero di inventare ma senza dimenticarsi della fase difensiva

Il Torino affronterà il Chievo Verona nella giornata di sabato, per cercare di dare continuità ai risultati ma soprattutto alle prestazioni sul campo. Un osservato speciale sul prato dello stadio Grande Torino sarà Mirko Valdifiori, che dovrà dare delle risposte molto importanti, visti i progressi che ha compiuto dall’inizio della stagione fino a qui: se il Toro ha colto molte vittorie, una parte di merito bisogna concederla al centrocampista centrale, che sta interpretando sempre meglio il ruolo datogli da Sinisa Mihajlovic, e sta diventando sempre di più il fulcro del gioco granata.

Guardando i dati riguardanti Valdifiori, infatti, si possono notare dei numeri importanti: per prima cosa è il secondo giocatore nella squadra granata ad aver recuperato più palloni (dopo Baselli), cosa che fa comprendere quanto sia centrato nel suo ruolo di mediazione tra difesa e attacco. Ma non solo: Mirko Valdifiori è – al momento – il giocatore che percorre più kilometri nel Torino, ancora più degli attaccanti: il suo conto è infatti a 10, 71 kilometri percorsi, in media. Ma la sua fase difensiva e di protezione non è la sola che stupisce: oltre a farsi carico della fase di interdizione con gli attaccanti avversari, è anche in grado – spesso – di prendersi delle libertà che diventano a volte produttive. Dopo averlo provato spesso in allenamento, ora Valdifiori cerca la verticalizzazione verso Belotti che, contro il il Cagliari, ha portato al gol che ha sbloccato il match.

FC Torino v SS Lazio - Serie A

Perciò contro il Chievo serviranno entrambe le fasi di Valdifiori, che sarà quasi sicuramente schierato titolare al centro del campo in una partita che è molto importante per i risvolti futuri del campionato. Inoltre sarà anche un’occasione per il centrocampista per uscire, magari, anche dal seminato per trovare un gol che aumenterebbe ancora di più il morale e sarebbe una chiave importante nel match contro gli avversari scaligeri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy