Valdifiori verso la Fiorentina per le conferme che servono

Valdifiori verso la Fiorentina per le conferme che servono

Focus On / Il centrocampista di Lugo, dopo l’ottima prestazione contro la Roma, dovrà confermarsi contro i Viola

L’inizio di stagione di Mirko Valdifiori sta procedendo in modo molto graduale, partita dopo partita, infatti, sta dimostrando di essere un giocatore da Torino. La sfida contro la Roma è stato un vero e proprio esame, dimostrando all’allenatore prima e ai tifosi dopo, la sua importanza in una squadra come quella granata, sofferente nelle passate stagioni proprio in quel ruolo, fondamentale nel calcio moderno.

I risultati della sua crescita, sin ora, si sono visti e di certo sono stati di grande ausilio all’intera squadra. Contro la Roma, ci sono stati dei netti miglioramenti soprattutto dal punto di vista fisico: l’ex Napoli, nella scorsa stagione, era stato usato dal suo ex “Maestro” di calcio Sarri con il contagocce, a causa soprattutto dell’exploit di Jorginho, ben più giovane di lui. Giocare dunque poco in una piazza così grande come quella partenopea gli ha fatto male sia dal punto di vista psicologico che da quello fisico. Ma adesso, l’esperienza azzurra, è soltanto un lontano ricordo, poiché il presente ed il futuro di Valdifiori vestono interamente granata. Oltre al miglioramento fisico, il giocatore di Lugo ha migliorato anche l’intesa con i suoi nuovi compagni di squadra, qualità in cui ha peccato nelle passate partite. Adesso le condizioni per fare bene con il Toro ci sono tutte e la prossima vittima, dopo la Roma, potrebbe essere proprio la Fiorentina. Domenica alle 18.00, allo Stadio Grande Torino, i prossimi avversari dei granata saranno proprio i Viola di Paulo Sousa. Valdifiori, contro i toscani, potrà quindi dimostrare nuovamente le sue ottime qualità nella costruzione di gioco, magari proprio confezionando qualche pallone decisivo. Il percorso di crescita personale del centrocampista classe ’86 di certo non dovrà fermarsi alla prossima gara, bensì può e deve durare a lungo termine, ma domenica si giocherà la prova del nove, sia per lui che per i suoi compagni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy