Valentino Mazzola, quando il calcio unisce: “Per i ragazzi sarà un ricordo indelebile”

Valentino Mazzola, quando il calcio unisce: “Per i ragazzi sarà un ricordo indelebile”

L’Iniziativa / Ricordare per educare le nuove generazioni ai valori dello sport: il significato più profondo del triangolare in memoria di Valentino Mazzola

di Nicolò Muggianu

Il ricordo di un calcio, fatto di uomini che non ci sono più. Ma che tanto hanno contribuito alla creazione della cultura sportiva più pura. Quella fatta di umanità e lealtà: gli stessi valori che il calcio moderno sta dimenticando giorno dopo giorno. Ecco allora perché ricordare diventa fondamentale. Mantenere vivo il ricordo di uomini come Valentino Mazzola, che anche a distanza di 100 anni hanno lasciato un solco dal quale ricominciare a costruire. Servirà a questo e non solo il triangolare in programma oggi pomeriggio al Filadelfia, al quale prenderanno parte i Pulcini 2008 di Torino, Inter e Venezia. Un passaggio di testimone simbolico con uno scopo ben preciso: ricominciare da qui, dai campioni di domani. Perché la memoria va allenata, ma soprattutto va educata.

Sandro Mazzola: “Spiego chi era Valentino ai miei nipoti”

Un’esperienza formativa, ancora prima che sportiva. Perché, specialmente a undici anni, è fondamentale il ruolo educativo dell’allenatore: “Nonostante la giovane età qualcuno di loro conosceva già Valentino Mazzola – ha dichiarato ai nostri microfoni Fabio Sacco, istruttore dell’Inter U11 che oggi pomeriggio sarà presente al Filadelfia – soprattutto perché papà di Sandro, nostro capitano e simbolo dell’Inter per molti anni. È stato spiegato loro che Sandro Mazzola è stato un grande giocatore anche perché ha avuto un grande genitore: Valentino. Campione fuori ancor prima che in campo; un esempio per i figli e per i compagni di squadra per umiltà, impegno e disponibilità”. Un vero esempio da seguire: “Valentino Mazzola ha giocato nel grande Torino, una squadra invincibile che per un lungo periodo ha dominato il calcio italiano. Per i nostri ragazzi sarà emozionante giocare un triangolare con squadre così blasonate, soprattutto per il bellissimo ricordo lasciato da giocatori che nel passato hanno indossato queste gloriose maglie“.

Il Torino ricorda Valentino Mazzola: triangolare al Filadelfia per i 100 anni del Capitano

Il palcoscenico sarà quello dello Stadio Filadelfia. Non un terreno di gioco qualsiasi: un impianto che trasuda storia da tutti i pori e che ha ospitato alcune delle vittorie più significative della storia del Torino. Il tempio, la casa di Valentino Mazzola e di tutti gli Invincibili. Anche per questo motivo, per i ragazzi che prenderanno attivamente parte a questa bella iniziativa, è stato imprescindibile un lavoro di costruzione della consapevolezza: “Nei giorni precedenti all’evento – ci ha confidato Jacopo Zennaro, allenatore dei Pulcini 2008 del Venezia – si è cercato di rendere consapevoli i ragazzi, dando da svolgere alcune ricerche e alcuni input per poter comprendere al meglio l’evento. I risultati avuti sono stati sorprendenti perché dopo il primo giorno i ragazzi si sono incuriositi portando aneddoti che io stesso ancora non conoscevo, aumentando in loro emozione e la voglia di essere presenti oggi allo stadio Filadelfia”. Una partecipazione che non può che essere motivo di soddisfazione: “Per me è stato motivo di orgoglio vedere i ragazzi così coinvolti, avendo loro dimostrato interesse non solo per l’attività sportiva ma anche per la conoscenza degli eventi storico sportivi che fanno parte della cultura calcistica italiana e non solo. Credo che l’emozione che i ragazzi proveranno oggi all’ingresso dello stadio Filadelfia sarà difficile da spiegare. Ma respirare l’aria, l’odore dell’erba e soprattutto calcare un terreno storico ci riporterà indietro nel tempo. Siamo orgogliosi e fieri di farne parte“.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sarino - 3 settimane fa

    inchinatevi tutti rubentini compresi Sua Maestà Valentino il mito la leggenda la storia. Onore e orgoglio dell’Italia e del mondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BAVARO GRANATA - 3 settimane fa

    PER CARITà BELLA Iniziativa .ma veramente pensate che basti rirdare vaklentino per far dimenticare ai veri tifosi del toro lo schifo della cairese del duo cairo-petrachi ?……………………….. ILLUSI !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il_Principe_della_Zolla - 3 settimane fa

    Capitano degli Invincibili, guarda che fine che abbiamo fatto!
    Buon compleanno, sempre nei nostri cuori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 settimane fa

    Ormai l’unica traccia di Toro possiamo intravederla solo nei settori giovanili.
    Tanti tifosi allo stadio a vederli.
    Un impianto storico.
    Sempre in lotta per traguardi di vertice..

    La prima squadra invece, quella che dovrebbe rappresentare il vero Toro, quella è morta da un pezzo.

    Forza Ragazzi ! Onorate il Grande Valentino Mazzola, simbolo di un Toro che oggi non c’è più, ma non la sua leggenda, che è ancora viva pulserà forte finché resterà in vita l’ultimo tifoso granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marchese del Grillo - 3 settimane fa

    Ricordare.
    È esattamente l’unica cosa che è rimasta a noi tifosi che abbiamo l’unica fortuna di essere innamorati di una maglia che ha avuto un passato glorioso. E noi ci rannicchiamo e ci appallottoliamo in quel passato, quasi a volerci proteggere dalle insidie dei tempi attuali, a cercare ancora quel calore che scalda l’anima ridonando un sorriso.
    Quanto è lontano il Toro, e quanto, sempre di più, anno dopo anno, sarà sempre più distante e per noi difficile, quasi impossibile, trovare ancora quella minuscola sacca di protezione.
    Il ricordo.
    Buon compleanno, grande Capitano! Come te nessuno più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy