Ventura e Di Carlo, due allenatori a confronto: le statistiche sorridono al tecnico granata

Ventura e Di Carlo, due allenatori a confronto: le statistiche sorridono al tecnico granata

Verso Cesena-Torino / Precedenti a favore di Ventura: 2 vittorie su 2. Il Cesena non vince dalla prima di campionato, con Di Carlo tre sconfitte e un pareggio

La sfida di oggi al “Dino Manuzzi” pone di fronte Cesena e Torino. Oltre che una sfida delicata per entrambe le squadre – il Cesena è ultimo in classifica con 9 punti, il Torino ne ha dieci in più ma la situazione in casa granata non è delle più rosee – è soprattutto una sfida tra due allenatori “veterani” del nostro campionato: da una parte Domenico “Mimmo” Di Carlo, dall’altra Giampiero Ventura.

Mimmo Di Carlo vanta 341 panchine alle spalle, divise tra Serie A e serie cadette alla guida di Mantova, Parma, Chievo, Sampdoria, Livorno e Cesena. I risultati, però, non sono mai stati all’altezza delle aspettative; anche la dirigenza romagnola, che ha chiamato ad inizio dicembre il tecnico di Cassino per sostituire l’esonerato Pierpaolo Bisoli, non sta incontrando i risultati sperati.

Il Cesena rimane ultimo in classifica, incalzato dal Parma, che forte dell’entusiasmo della nuova società e di alcuni rinforzi di livello, prova a scalzare i bianconeri e tentare una difficile – ma non impossibile – rimonta. Dall’inizio del campionato a oggi, quindi, il Cesena ha collezionato 11 sconfitte, tre delle quali arrivate proprio sotto la guida di Di Carlo. Il modulo preferito dal tecnico laziale è il 3-5-2, come il collega Ventura, avversario di oggi. Nel tandem di attacco si sono alternati, fino a questo momento, Defrel, Brienza, Alejandro Rodriguez e Hugo Almeida: il portoghese, però, non è stato convocato per la partita di oggi, e dunque tutto fa propendere per un utilizzo dal primo minuto di Brienza e Defrel.

I precedenti tra i due allenatori si contano sulle dita di una mano: appena due sono gli scontri in carriera tra Ventura e Di Carlo. Il più recente risale alla scorsa stagione, quando Di Carlo sedeva sulla panchina del Livorno: all’Olimpico di Torino una tripletta di Immobile stese i toscani, dando inizio ad una cavalcata che si sarebbe conclusa con l’approdo ai preliminare di Europa League. Punteggio diverso, ma vittoria comunque per “mister Libidine”, quella ottenuta dal Bari contro il Chievo nella stagione 2009/2010.

Oggi pomeriggio, alle 15:00, un’altra occasione per mantenere viva la tradizione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy