Ventura e giocatori: in questo Torino sono tutti sulla graticola

Ventura e giocatori: in questo Torino sono tutti sulla graticola

Momento di riflessione / Certi del posto sino al termine della stagione, ma nelle gare che restano in tanti si giocano un pezzo di futuro. Tra conferme e possibili e personali sogni di gloria da ‘big’…

Palermo
Maksimovic
pagelle, Benassi
Torino-Chievo

Difficile capire quali sono le cause della stagione sempre più piatta e scolorita che sta conducendo questo Torino. Forse è stato l’avvio troppo bello per essere vero, che ha fatto purtroppo illudere i tifosi e ha indotto alcuni giocatori a pensare di essere già bravi e già arrivati.

Poi sono iniziati i problemi. Sconfitte pesanti, di quelle che fanno perdere la faccia: in casa di un Carpi contro cui ci si giocava il primato momentaneo, contro la Juventus in Coppa Italia, in cui c’era la possibilità di eliminare in gara secca i detentori del trofeo; in casa contro Udinese, Empoli e Chievo (per la prima volta della storia i Mussi portano vincono contro il Torino all’andata e al ritorno), partite che hanno trasformato l’Olimpico di Torino in terreno di conquista e di rinascita per squadre in difficoltà. Giocatori di qualità come Quagliarella e Maxi Lopez che si sono trasformati da punti di forza in casi spinosi; rinforzi estivi che si perdono nei meandri della Fisio&Lab e che, al ritorno in campo, invece di provare a recuperare terreno non trovano di meglio che regalare rigori agli avversari con interventi da esordienti nella categoria.

torino

Il risultato è sotto gli occhi di tutti: molti giocatori hanno compiuto grossi passi indietro, con la squadra che appare sempre più allo sbando. Senza nerbo, né idee. La partita contro il Chievo era una grande possibilità per rilanciarsi definitivamente: non tanto nell’ottica di un’utopica rimonta europea, quanto più con la semplice idea di tornare a sorridere pienamente. Tanto più dopo il punto di Marassi, che poteva essere incoraggiante. Invece, l’effetto del match è quello opposto.

Difficilmente il Torino rischierà davvero di retrocedere, detto ciò, è giusto che Ventura faccia le proprie riflessioni chiedendosi come fare a riprendere in mano la situazione e a dare la scossa giusta di cui questa squadra ha estremo bisogno. Evitando così che l’impressione – diffusa in molti – che sia arrivato alla fine del suo ciclo, inizi a germogliare anche nei piani alti della società.

Cairo, Torino

Forse la chiave giusta può essere quella di giocare con più spensieratezza. Fregandosene di tutto e di tutti: tanto la stagione – lo ripetiamo – è per certi versi andata. La squadra difficilmente andrà oltre alle posizioni di media classifica. Nemmeno vincere il derby in casa – che darebbe di per sé una grossa sferzata d’entusiasmo, sia chiaro – potrà far dimenticare le brutte figure fatte. A pensarci bene, non ci sono più pressioni: tanto vale giocare a cuor leggero. In modo da non crollare su se stessi regalando partite come successo ieri e cercare di chiudere con dignità e allegria la stagione.

In primis, perché la piazza non merita di venire allo stadio a vedere partite del genere; inoltre perché, di riffa o di raffa, a giugno si dovrà riprogrammare daccapo il futuro. E questo, molti protagonisti del Toro attuale – tra conferme e possibili grandi occasioni per la propria carriera – se lo giocheranno nelle prossime partite.

44 commenti

44 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maroso - 12 mesi fa

    Dunque, cerco di fare il punto, come la vedo io. Lasciamo perdere come si è arrivati fin qui, ormai dobbiamo ragionare sul presente, non sul cosa è stato. A questo punto, si tratta di motivazioni e di onestà. Ciascuno tiri fuori le proprie motivazioni, si metta d’ accordo con i compagni e si giochi decentemente. Se c’è una persona capace a gestire psicologicamente questo processo è Mr. Ventura, e questo dovrebbe essere la sua motivazione. Vivacchiare non serve, qui dovete salvare la faccia per voi prima di tutto e per rispetto della maglia che portate. La società ha un capitale da difendere, i giovani arrivati non sono dei brocchi, anzi! Con qualche innesto di altri giovani(Barreca, Parigini, Prcic) e altri della primavera, con qualche chioccia tipo Immobile, si può fare un altr’ anno qualcosa di buono, se non si rovina tutto quest’ anno. A noi supporters non resta che dare una mano, se si gioca decentemente. Scusate lo sfogo, cari amici, ma ieri è stata una delusione troppo forte, peggiore del derby. FOrza Toro! Avete capito ragazzi in maglia granata? Forza Toro! ascoltate la tromba che suona! Per Noi, per voi, per tutti! FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Vlad51 - 12 mesi fa

    Lo dico da ieri ormai l’idea del calcio romantico e degli uomini veri è scomparsa.
    Quindi il calcio è diventato uno show business, per diritti televisivi ed altri
    interessi ben superiori al povero toro o a qualunque presidente e direttore sportivo.
    Tu brutto debosciato di un calciatore devi essere in grado di essere parte di questo
    show…la gente paga un biglietto allo stadio o pay tv….quindi caro calciatore
    fighetta molle….devi essere in grado di offrire uno show decente per il ruolo
    che hai. Senza fare tanti giri e pugnette mentali…l’unica cosa da chiedersi è che senso ha per
    un azienda quale è il toro investire in debosciati fighette molli??? non mi pare che cairo
    abbia fatto tutti questi utili con il toro con fantomatiche plus valenze…che solo gente senza un briciolo
    di mentalità imprenditoriale può dire. Vorrei che ognuno di voi provasse a pensare
    di essere nei panni di un presidente che investe per avere un risultato. e ricordatevi che
    i soldi dei diritti televisivi provengono dalla posizione in classifica. Quindi se oggi io fossi
    cairo sarei incazzato come una iena e metterei tutti a pane acqua

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Jerry - 12 mesi fa

    Da qui a fine stagione vediamo di portare a casa il minimo sindacale: cioè la salvezza. A giugno ripartiamo con una nuova guida tecnica, possibilmente giovane con voglia di emergere, e meno aziendalista. Ricostruiamo le fondamenta di questa squadra, con giocatori giovani, con giocatori giusti al posto giusto, e possibilmente portiamo a casa e inseriamo e valorizziamo qualche nostro prodotto del vivaio. I soldi non mancheranno, basti già pregustare, il suono del cash sonante che entreranno dalle famose plusvalenze di Peres, e Maksimovic, e non solo. Alcuni elementi già li abbiamo ( Baselli, Zappacosta, Belotti, Joanson, Gaston Silva, Benassi, Acquah) altri sono nostri del vivaio( Gomis, Barreca,Parigini) Le basi ci sono… Via chi oramai non ha più stimoli, o chi è arrivato a fine carriera……….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robert - 12 mesi fa

    La causa di questo disastro ?Non i giocatori che sono al livello su per giù delle altre squadre ma di un allenatore incapace di dare la carica ai giocatori e un gioco moderno e adeguato alle altre squadre.Se poi mettiamo la cornice al quadro con un Presidente incompetente che pensa solo come ricavare soldi siamo sistemati per le feste …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vlad51 - 12 mesi fa

      scusami mi fai veder a bilancio dove avrebbe messo tutti questi soldi in tasca???
      se sai leggere un bilancio bene se non lo sai leggere continuare a tirar fuori plus
      valenze e fantomatici utili diventa solo una scusa per dire che abbiamo una banda di debosciati
      senza carattere, guidati da un allenatore che si sta rimbambendo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 12 mesi fa

    Fratelli, fatto salvo che dobbiamo arrivare alla fine del campionato così come siamo, sia di allenatore che di calciatori, proviamo a vedere CHI potrebbe esserci sulla panchina l’anno prossimo?
    MORENO LONGO : Ipotesi suggestiva e MOLTO affascinante, soprattutto per me…..ma credo poco praticabile e utile, primo perché non credo abbia non tanto l’esperienza ma LA TESTA per reggere le “eventuali pressioni” che potrebbero arrivargli, e dico “eventuali” per non dire CERTE…!!!
    DI FRANCESCO : Ipotesi altrettanto suggestiva ma…..irrealizzabile perché vedo alcune BIG già su di lui (Milan, Inter, Lazio…..)….
    DONADONI : Mi sarebbe piaciuto MOLTO (basta vedere il lavoro che ha fatto col Bologna…..) ma credo rimanga qui in Emilia…..
    ANDREA STRAMACCIONI oppure ROBERTO DI MATTEO : Entrambi liberi, abbastanza giovani ma con esperienza sia Italiana (Stramaccioni) che internazionale (Di Matteo)……e credo siano entrambi in cerca di rivincite “personali” ed entrambi alla portata del portafoglio di Cairo….
    Che ne pensate?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 12 mesi fa

      Tutti ma Stramaccioni no!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Angry Bull - 12 mesi fa

    Vorrei fare un commento per la prima volta in questo blog. Sono un ragazzo di 23 anni, cresciuto da mio padre con le cassette del Toro, guardando alla tv giocatori come Ferrini, Meroni, Pulici, Graziani eccc.. Giocatori fantastici ma soprattutto uomini veri che avrebbero preso a calci in culo i giocatori che ci ritroviamo in squadra oggi. Non uno dimostra di essere da TORO! Siamo una delle società più importanti d’Italia, con una storia gloriosa e dovrebbero essere lusingati di venire a giocare da noi, correndo dal 1′ al 90′ e dare l’anima!!! Invece io vedo un attaccante come Cagarella che si permette di offendere il Toro non esultando a un derby e compiendo altri gesti di mancanza di rispetto verso i tifosi (vedi Napoli), un Maxi Lopez che è grasso come una vacca e gli viene permesso di avere una condizione fisica imbarazzante, con un bel prolungamento di contratto. Questi son solo due esempi della gente che è passata da noi negli ultimi anni, mezzi giocatori, mezzi uomini. L’unico vero giocatore è stato Darmian che è l’unico che ha raccolto qualcosa fuori da Torino. Io vorrei vedere sul campo i nuovi Ferrini, Meroni, Pulici, senza dovermi guardare le vecchie cassette in bianco e nero in attesa che tornino i tempi d’oro. Io voglio gente da TORO, del vivaio, ragazzi che con grinta e sudore hanno vinto quasi due campionatoi primavera negli ultimi anni. Voglio un allenatore giovane e preparato (Moreno Longo), che trasmetta ai giocatori la voglia di TORO e cosa vuol dire indossare questa maglia! E vorrei un presidente che pensi al bene del TORO e della sua gente perchè non siamo un impresa per le plusvalenze, non siamo una macchina per fare soldi, noi siamo il TORO e vogliamo davvero tornare agli anni d’oro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 12 mesi fa

      Guarda, io di anni ne ho 43, ho visto di sfuggita qualcosa di meglio, ricordi di infanzia su Pulici-Grazini, poi Junior e il Toro di Borsano. Ma ti dico una cosa: vedere un Torello cosi piccolo mi fa girare i coglioni ancor piu’ per i giovani come te che hanno vissuto solo un derby vinto e piu’ partite in serie b che in A..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele abbiamo perso l'anima - 12 mesi fa

    Magari! Ventuta stile Al Pacino..Ma non lo fara’ mai. Lui parla di tattica e di risultato come conseguenza del gioco e del processo di crescita… e bla bla bla.. :/ Qui ora invece servono le palle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Seagull'59 - 12 mesi fa

    È proprio solo tutto quello che ci vorrebbe per questa squadra!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. bertu62 - 12 mesi fa

    Ho letto che secondo il parere di molti TUTTI dovrebbero andarsene:
    VENTURA-VATTENE, CAIRO-VATTENE, PETRACHI-VATTENE…..
    Bene, facciamo che oggi arrivi la news che TUTTI se ne sono andati.
    Cairo ha venduto il Toro a “PINCOPALLINO”, amico di Moggi, cugino di Cimminelli…..Benissimo! Contenti eh?? Poi in panca ci mettono Zeman, e come ds ripescano Foschi……Ancora più contenti, vero?
    Chi dice che i veri e UNICI obiettivi di Cairo sono I SOLDI, le PLUSVALENZE, mi dovrebbe spiegare allora PERCHE’ non ha venduto Maksi al Napoli per 18MIO, Peres alla Roma per 8MIO, e Glik all’estero per altri 7…
    Se ci fosse davvero stato questo dietro alla facciata di Cairo, magari adesso NON VEDREMO questo SFRACELO in difesa!!! Ma Vi rendete conto di cosa è diventata la ns difesa? Dall’anno scorso ad oggi Glik è IRRICONOSCIBILE, Peres fa più danni che cose giuste, Maksi ha dalla sua l’infortunio ma per essere stato fuori 5 mesi dimostra più voglia di andarsene che quella di rimanere……MAGARI li avesse venduti!! Così forse Ventura NON SI SENTIREBBE tradito proprio dai suoi uomini migliori e fidati! Sì fratelli, perché è questo che è successo, non sò se ve ne rendete conto! E gridare ANDATEVENE alla dirigenza, all’allenatore ed al Ds NON HA SENSO! Immobile l’ha riportato Petrachi, Immobile è tornato per Ventura, Cairo NON HA VENDUTO NESSUNO per soldi! No fratelli, quello che è cambiato dall’anno scorso ma anche dall’inizio del campionato è stato… che si sono montati la testa!!! Glik ha avuto un sacco di “abboccamenti” da altre squadre, ed infatti non ha più “reso” come in passato: a parte i suoi gol (che mancano…), a parte le sue chiusure (che mancano…) manca SOPRATTUTTO la sua grinta, la grinta DEL CAPITANO!!! C**ZZO!! BUFFON ha preso tutti a sberle dopo la partita col Sassuolo!!! BUFFON!! Un Gobbo!!! E guardateli ORA!!!! Ed il nostro capitano??? Lo avete MAI visto inc**to con qualcuno in campo? MAI!!! Ho visto più grinta in Padelli……tutto detto!!! E lo stesso discorso di potrebbe fare per tutti gli altri “della vacchia guardia” a partire da Peres, anche Lui “frastornato” dalle sirene di mercato…..No fratelli, io credo che le parole di Ventura siano proprio destinate a Loro, di sicuro non si aspettava questa situazione e si sente “in colpa” per non averci voluto credere o non aver voluto riconoscere i “segnali”, un po’ come un marito innamorato della moglie non crede alle sensazioni che lo stia tradendo, “vede” i segnali ma non li “riconosce”……
    Diamo tempo a Ventura di accorgersene, diamo tempo a Cairo di preparare le sue mosse (suggerisco RITIRO in Montagna a tempo indefinito per TUTTI, giovani e “vecchi” …….spiace per chi ha famiglia….), poi a Giugno VENDERE chi non ha capito UN C**O di cosa vuol dire indossare la maglia Granata ed a questo proposito VIA LA MAGLIA GRANATA DA SUBITO! SI GIOCA CON LA TERZA MAGLIA!! SEMPRE!!!
    A Giugno si riparte con una squadra fatta DA GIOVANI, anche magari inesperti, ma con VOGLIA, GRINTA, PALLE…..Un po come Belotti….
    Eppoi i Benassi, Baselli, Zappacosta, Boye, Barreca, Gomis…..E magari un altro “Ventura” , magari più simile al MONDONICO…..
    FVCG!!! SEMPRE!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Scott - 12 mesi fa

      Non si chiama montarsi la testa, si chiama demotivazione professionale. Dopo la quale subentra quello che si chiama “senso di non appartenenza” o “perdita del senso di appartenenza”. In pratica, io lavoro per un datore di lavoro ci metto tutta la professionalità ma non il cuore (forse neanche la gamba) sapendo che l’anno prossino ne avro’ un altro.Quest’anno siamo al secondo stadio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 12 mesi fa

        Beh, sai, potresti QUASI avere ragione! Dico QUASI perché….
        Primo: queste sono le regole del gioco, ed il gioco è quello del calcio.
        Secondo: potrebbe anche essere così se non che…..è stato rinnovato il contratto a TUTTI! Almeno a tutti quelli che erano ritenuti importanti per la squadra! AMAURI e QUAGLIA, ovviamente……
        Quindi caro Scott, la vera domanda è:
        GLIK, VUOI TU RIMANERE AL TORO? Oppure preferisci andare a giocare dove guadagneresti di più?
        PERES, TU? BASELLI? MAKSIMOVIC?….
        Ragazzi, guardate che NON C’E’ NIENTE DI MALE SAPETE? LO HANNO FATTO TANTI ALTRI IN PASSATO! CERCI, IMMOBILE, DARMIAN…..
        Ma Matteo, ad esempio, HA MESSO PROFESSIONALITA’ FINO ALL’ULTIMO!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Scott - 12 mesi fa

          In un’azienda che cresce, che investe Glick risponderebbe di si. O forse no, se non ha voglia di aspettare la crescita, il progetto. Se neanche progetto c’e’ (come mi sembra evidente), in un’azienda che vuol macinare solo moneta, che ha l’obiettivo di fare di me Glick una plus valenza, il nostro dice no. In fondo l’obiettivo di remunerare la società con la sua plus valenza lo ha raggiunto. E se ne va senza neanche scrupoli.
          Sentir parlare in pubblico (gaffe freudiana) un allenatore riguardo al suo personale obiettivo raggiunto di aver ingrassato il Toro confezionando plus valenze la dice lunga. Non c’e’ da aggiungere altro riguardo ad una persona che mi ha sempre umanamente deluso (e te lo posso dire per conoscenze indirette) e non mi ha mai (o raramente) entusiasmato per lo spettacolo sul prato verde, se la vogliamo mettere anche solo sul piano di chi paga per vedere.
          Se Glick non avesse appeso al collo il prezzo, come un oggetto da esposizione ogni volta che va in campo, son sicuro che li avrebbe già presi a calci in culo…tutti.
          Matteo è Matteo. Glick senza cuore, solo professionalità è un meggiorini qualunque.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawda - 12 mesi fa

      Ma davvero tu pensi che se il Napoli fosse arrivato con un assegno di 18M Maksimovic sarebbe ancora al Toro? Davvero pensi che la Roma abbia fatto una offerta per Peres? Per Darmian ne ha accettati 18 + bonus e ne rifiuterebbe altrettanti per Maksimovic?
      Io penso che il Napoli abbia offerto molto meno di quello che si e’ letto, soprattutto abbia messo delle contropartite per diminuire l’importo mentre la Roma secondo me non ha proprio fatto nessuna offerta seria, altrimenti Peres era gia’ ai piedi del Colosseo visto che era stato acquistato Zappacosta proprio per sostituirlo.
      Ognuno ha le sue opinioni e non voglio certo criticare le tue, quello che non capisco di chi difende sempre e comunque Cairo e’ perche’ dopo di lui ci debba e possa essere solo il diluvio. Ma perche’ non potrebbe esserci qualcuno di meglio e soprattutto dopo undici anni di presidenza Cairo con un settimo posto come miglior risultato, con quattro campionati in serie b, senza nemmeno una sede, senza che abbia mai investito nel Torino, davvero ha senso continuarne la beatificazione?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vlad51 - 12 mesi fa

        nessuno vuole beatificare Cairo ma non mi sembra nemmeno corretto coprirlo di merda…
        vai a leggere un po di articoli in giro….dall’inghilterra alla francia…chi ha investito troppo
        con il calcio ha fatto una brutta fine….quindi io preferisco una società sana…che
        comunque è vendibile a stranieri (sempre che ci siano e sempre che vogliano il toro)
        ma cosa pensi che se cifosse il thoir della situazione farebbe gli interessi della squadra
        o i suoi??? Pensi che ad un Arabo un russo un cinese o un tailandese…interessi sul serio
        una squadra di calcio??? poi già al toro abbiamo i nostri problemi vorrai mica anche vedere
        telenovele da mister Bee di turno modello Milan???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. prawda - 12 mesi fa

          Non mi risulta di aver detto nulla di offensivo ma solamente non comprendo perche’ ogni volta si critichi la gestione Cairo e dopo 11 anni con un settimo posto come miglior risultato non mi pare certo immune da critiche, debba sempre essere agitato lo spettro che dopo di lui il diluvio.
          Possiamo anche disquisire su chi ha investito, quanto, come, se e con quali ritorni e perche’, ma rimarrebbe una discussione dalla quale Cairo sarebbe escluso perche’ nel Torino non ha investito nulla.
          Infine i problemi del Torino sono una conseguenza di come viene gestito, se non investi, se sei piu’ interessato ai risultati contabili di quelli sportivi, la crescita restera’ sempre solo un sogno e le annate come quella di quest’anno continueranno ad essere la normalita’.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. aterreno - 12 mesi fa

    Ma come mai non ci compra qualcuno? Magari non Russo o Arabo, guarda i Thailandesi del Leicester…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. granata - 12 mesi fa

    Ventura era probabilmente da trattare come Borsano (pessimo proprietario del Torino, ottimo presidente) trattò Fascetti. Grazie per la promozione, ma in Serie A si cambia. D’ altronde, il curriculum di Ventura è lì a dimostrare i suoilimiti. Lo dico dandogli atto che dal 2000 ad oggi è stato il miglior allenatore. Ma di che stagioni stiamo parlando? Di anni bui e tempestosi. Invece noi tifosi (io per primo) lo abbiamo messo su un piedistallo, come se fosse un grande tecnico. Ma ora che imprechiamo sulla formazione mandata in campo ieri e sui cambi sciagurati, dovremmo ricordare che ci sono stati illustri precedenti (l’esclusione di Cerci in un Milan-Torino che si stava vincendo 0-2 e che resuscitò i rossoneri che terminarono 2-2: l ‘esclusione di Cerci e Immobile alla conclusione del primo tempo in un Parma-Torino, ovviamente perso; l’ esclusione di Quagliarella in un derby sull 1-1, con la Juve in crisi che poi vinse 2-1, ecc.). Purtroppo Cairo, al di là del fatto che guarda molto alle plusvalenze come ha detto qualcuno (comunque meglio non fallire un’ altra volta), di calcio ne capisce come io di filosofia indiana. Da anni gli fanno comprare un presunto regista (Bellomo, El Kaddouri, Baselli) che poi Ventura regolarmente “silura” o schiera in un altro ruolo per fare posto al modestissimo Vives. E che dire dei giocatori comprati a tanto al chilo da Petrachi (di solito ne azzecca 1su 7-8). La verità è che il Torino è una società debole dal punto di vista delle professionalità e non in grado di irrobustire la prima squadra con i giocatori della Primavera, fattore fondamentale per questo tipo di club. Non vorrei passare per uno che demolisce tutto, ma questa è, oggi come oggi, la realtà. Spariamo sia migliore domani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. biziog - 12 mesi fa

    rischiamo la B, questo è il punto, altro che derby…
    rimbocchiamoci le maniche, corriamo, lottiamo, picchiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. biziog - 12 mesi fa

    Basta davvero con sta storia del derby (per altro il mito che a noi interessa solo il derby nasce nelle stagioni in cui il TORO arrivava terzo o quinto, non quattordicesimo…)
    Il problema ora è EVITARE LA B, perché una delle tre in fondo può anche azzeccare la rimonta e se continuiamo a perdere e pareggiare e consideriamo che abbiamo la seconda parte del ritorno con un calendario proibitivo…
    Cacciare Ventura ora non ha senso soprattutto perché non c’è un degno sostituto, certo a giugno bisogna riflettere con attenzione
    sempre che si rimanga in A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabio972 - 12 mesi fa

      Caio biziog. Se ti riferisci a quanto ho scritto sotto io ho tirato in ballo il derby solo per dire che è da tanto che si potrebbe giocare con spavalderia come chiede l’autore dell’articolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. biziog - 12 mesi fa

        d’accordo anche se io giocherei con grinta e rabbia il derby + che con spavalderia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. fabio972 - 12 mesi fa

    Giocare con la spavalderia del tanto non abbiamo nulla da perdere si poteva fare già a partire dal derby di coppa. Ora siamo al piano più sotto del “facciamoci sti 90 min tanto non me ne frega un c…”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Pazko - 12 mesi fa

    Ovviamente hanno con la h, il correttore automatico mi ha fregato !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Pazko - 12 mesi fa

    Sono d’accordo. Gli obiettivi erano stati fissati, poi, per una serie di motivazioni, adesso sono tutti disattesi. Importante e’ fare i punti necessari a stare tranquilli il prima possibile, e poi iniziare a capire se i vari Jansson, Silva, Zappacosta, Baselli, Martinez, ecc. Possono essere i punti fermi per reimpostare la formazione per il prossimo anno, tenendo i vecchi che anno rinnovato come rincalzi. Questa sarebbe una giusta programmazione . Scagliar ci contro tutto e tutti, non ci ridarà i punti persi e potrebbe falsare ancora di più l’ambiente, che penso ai già oltremodo scosso .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Luigi-TR - 12 mesi fa

    Restiamo uniti e finiamo il campionato nel modo migliore possibile
    disgregare non porta a nulla di positivo anzi
    continuiamo a sostenere la squadra facendole sentire il nostro affetto
    almeno in casa dobbiamo far sentire agli avversari che siamo un tutt’uno
    ringrazio tutti i supporter che dalla Maratona e dagli altri settori hanno sempre sostenuto la squadra e che continueranno a farlo
    io purtroppo abito lontano e non posso partecipare ma con lo spirito sono là con voi
    Forza TORO !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Scott - 12 mesi fa

    Una società di calcio deve programmare obiettivi sportivi. Il Toro di Cairo programma plus valenze, per questo ci troviamo nella cacca. Ventura è il complice ed alleato perfetto di questa strategia suicida ed ha le stesse responsabilità della società. In più, ha la colpa di una conduzione tecnica disastrosa: gioco penoso, centrocampo indecente, nessun giovane della primavera lanciato in prima squadra, mancanza di mentalità vincente. Prima si rompe questo lurido sodalizio e meglio è per il bene del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VenturaVattene - 12 mesi fa

      Parole sacrosante….da incidere nel bronzo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luigi-TR - 12 mesi fa

      sono d’accordo su tutto ma allotanare il mr. che è stato l’unico in 10 anni che ha fatto qualcosa di importante e di bene al Toro sarebbe un suicidio
      finchè non cambia la dirigenza e con l’organico che gli mette a disposizione con un altro tecnico faremmo solo peggio
      Forza GPV rimetti in sesto la squadra !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. VenturaVattene - 12 mesi fa

        Caro Luigi, al “trio delle meraviglie” interessano soltanto i “piccioli”: è veramente un’associazione a delinquere nata ed impostata per acquistare a minini prezzi giovani giocatori, per poi valorizzarli in qualche mod e ricavare il triplo, se non il quadruplo, dalla loro vendita…ed intascarsi i quattrini.

        A Cairo, a Petrachi e a Ventura della Squadra non gli interessa nulla di nulla.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. uassing - 12 mesi fa

          E allora?! Soluzioni! Vai tu e compri il Toro?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. VenturaVattene - 12 mesi fa

            …se tu mi dia una mano…perchè no…!!!

            Soluzioni…???

            Le soluzioni vengono da noi tifosi…ed in questi bìcasi ben conosciamo i “metodi” da adottare…!!

            Mi piace Non mi piace
        2. Vlad51 - 12 mesi fa

          si come a Thoir Abramovic e tutti gli altri….io il bilancio del toro
          l’ho letto e tutte queste magnifiche plus valenze non le ho viste….ma tirendi
          conto che in italia il calcio è tassato come una normale azienda o pensi che il toro
          sia una Onlus….le paghi tu le tasse sai quanto incidono i contributi pensionistici Ex Enpals
          la bellezza del 42,70% quindi uno che paghi 500000 euro te ne costa altri 210.000
          tra tasse e contribuzione…e poi fossi in te starei quantomeno accorto nel utilizzare
          certi linguaggi….addirittura sono un associazione per delinquere???
          Capisco che tu sia un tifoso deluso come me ma facciamo i conti con la realtà
          vera non con le fantasie da albo delle figurine della panini.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Scott - 12 mesi fa

        Mi correggo su due cose.
        1) la strategia suicida è una strategia omicida per i nostri cuori di appassionati. Le loro tasche sono sempre più gonfie.
        2) disastro totale no, in realtà mi sono divertito una decina di partite in 5 anni. Ma come mi roteano ancora le balle per i derby e per il Carpi, per esempio….Ho visto cose di un’indecenza indicibile, perdere partite in 11 contro 10, melinare per 90′ a Castellamare.
        Ognuno ha la sua opinione, penso che alla fine avrai ragione tu. Il lurido sodalizio non verrà spezzato perchè frutta molto ad entrambi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. gian.ca_83 - 12 mesi fa

      Concordo al 101%!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Brawler Demon - 12 mesi fa

      Più “Cairo Vattene” e meno ciarle, ecco cosa ci vuole. Se non si è d’accordo con le politiche della società, lo si deve fare anche nelle stagioni positive.
      Mi auguro che arrivi un Presidente ben fornito, che non lascia debiti e che invoglia i calciatori a restare con valanghe di soldi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. uassing - 12 mesi fa

      Se cosi fosse bisognerebbe cacciare Cairo in quanto come dici tu a lui interessano solo le plusvalenze. Ventura fa parte del progetto di Cairo quindi niente illusioni,un anno o due puo’ andargli bene mentre quest’anno paga dazio con il rischio concreto di finire in B.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Scott - 12 mesi fa

        Cairo lo caccia solo chi ha più soldi di lui. Mi basta non vedere Ventura, al suo posto un giovane con un minimo di ambizione…che abbia in mente qualcosa oltre le plus valenze…mi spiego. Come è naturale che sia, alla soglia dei 70 anni le ambizioni mancano, soprattutto se negli occhi ruotano i dobloni come a zio paperone. Vorrei non sentire piu’ stronzate del tipo “conta più il noi che l’io”, una persona seria che faccia autocritica. Comunque, spero dal prossimo anno, adesso arriviamo alla fine con lui, chi è libero: corini. Per favore!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Seagull'59 - 12 mesi fa

    Vincere il derby in casa? Come? Con chi? Con che squadra? Il nostro limite è proprio questo: mentre gli altri giocano e vincono per lo scudetto, coppa Italia, champions, noi abbiamo come massimo obiettivo quello di vincere il derby… Io li perderei tutti volentieri se però vincessi tutto il resto! Sveglia, che la B è più vicina di quello che pensiamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 12 mesi fa

      la B è lontana ma se ci mettiamo a remare contro invece che restare TUTTI uniti in questo lungo periodo di difficoltà allora si che diventa vicina
      sveglia ragazzi…anche io non sono per niente contento ma dobbiamo remare in avanti e non all’indietro !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Seagull'59 - 12 mesi fa

        OK: testa sotto la sabbia, siamo uno squadrone, va tutto bene: non svegliatemi fino a giugno ma stimo tutti uniti!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Brawler Demon - 12 mesi fa

      Purtroppo ci sono molti tifosi che vivono solo ed esclusivamente per il derby, io preferirei vedere il Toro tra il 5° e il 6° posto sempre, fanculo gli strisciati.
      Gli obiettivi che indichi tu, si fanno solo con altri presidenti, Petrachie e il Mister, in quel senso, possono fare ben poco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy