Torino- Milan, Ventura e Mihajlović: il serbo nettamente avanti nei precedenti. Ma quel 5-1…

Torino- Milan, Ventura e Mihajlović: il serbo nettamente avanti nei precedenti. Ma quel 5-1…

I precedenti / Per anni il tecnico del Milan è stato la bestia nera di quello granata. L’anno scorsa la prima, fantastica vittoria del ligure

1 Commento
Ventura, Torino-Verona, parla Ventura

Sono veramente pochi i precedenti tra Giampiero Ventura e Siniša Mihajlović: sabato sera infatti i due allenatori si incroceranno solamente per la sesta volta in così tanti anni di carriera, specialmente per quanto riguarda il tecnico ligure. Torino-Milan sarà molto più che una semplice partita: sarà importante per capire a cosa veramente possono puntare le due formazioni e per osservare da che parte penderà questa volta l’ago della bilancia. Il confronto tra i due tecnici infatti, per quanto le sfide siano centellinate, è impari: su cinque precedenti il serbo ne ha stravinti quattro, con ben dieci reti all’attivo e solamente una subìta. La disastrosa tendenza ha però subìto un clamoroso scossone e si è invertita nella passata stagione: andiamo a vedere più nel dettaglio.

Il primo incrocio tra i due mister risale al 27 febbraio 2010, quando Mihajlović allenava il Catania e Ventura sedeva sulla panchina del Bari; la sfida del Massimino, particolarmente sentita da entrambe le tifoserie, terminava con i Galletti travolti dai padroni di casa: 4-0 il risultato finale. Il 23 ottobre 2010, con il serbo passato ad allenare la Fiorentina, al Franchi la musica non cambia: Fiorentina-Bari 2-1.

Mihajlovic bonaventura
Sinisa Mihajlovic, prima stagione da allenatore del Milan, era la bestia nera di Ventura

La scia di risultati negativi si allunga per Ventura, che non riesce a conquistare nemmeno un punto nelle due successive occasioni in cui incontra il serbo, vera a propria bestia nera: in entrambi i casi, l’attuale allenatore del Milan sedeva sulla panchina della Sampdoria e Ventura era già al Torino. Il 2 marzo 2014 i blucerchiati espugnano l’Olimpico per 2-0 con reti di Okaka e Gabbiadini; il 14 settembre 2014, nella partita d’andata dell’anno scorso, la Samp si impone sui granata a Marassi, medesimo risultato finale e stessi marcatori.

Il trend è però stato fortemente invertito nella partita di ritorno della passata stagione, preparata in maniera tatticamente perfetta da Ventura e stravinta dal Toro: il 5-1 rifilato ai blucerchiati rimane una ferita aperta, uno smacco nella bella cavalcata dell’anno scorso in casa Samp. La tripletta di Quagliarella condita dalle reti di Amauri e Bruno Peres ha sfatato un tabù pesantissimo per Ventura, togliendo un grande peso dallo stomaco al tecnico ligure che, ora, non vorrà fermare la rincorsa su Mihajlović: sabato sera la prima ottima occasione per assottigliare ulteriormente il divario creato negli scontri degli anni passati.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. PrivilegioGranata - 2 anni fa

    In sintesi, Mihaijlovic ha sempre vinto perché si è trovato ad avere squadre più forti: il catania e la viola sul bari; la samp di gabbiadini & c. sul Toro.
    Non appena la samp è calata come forza, dopo il mercato invernale, ecco che Ventura, pur con una rosa scarna ha sistemato le cose con una 2manita”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy