Ventura presenta Toro-Napoli

Ventura presenta Toro-Napoli

Il…

  @ManoloChirico
Commenta per primo!

Il tecnico Ventura si presenta come di consueto all’incontro con i giornalisti in vista della sfida contro la squadra di Mazzarri. All’andata terminò con un pari (1-1), per i granata segnò l’ormai ex Sansone.

 

NAZIONALI – ”Lavoriamo per mandare i ragazzi in Nazionale e non possiamo essere contrariati. Detto questo è chiaro che non è il massimo lavorare con i giocatori che arrivano due giorni prima della partita. In generale sarebbe assurdo lamentarsi”.

 

LE TANTE TV – ”Siamo contenti. Vuol dire che stiamo facendo bene. Vogliamo crescere ancora, centrando l’obiettivo stagionale. Mancano solo 5 punti, per il resto molti sono cresciuti e alcuni hanno anche trovato la convocazione in nazionale. Manca la ciliegina sulla torta, ossia la salvezza, e poi torneremo a progettare”.

 

CERCI E GLI ALTRI – ”In generale stanno tutti bene, tolti Birsa e Brighi (infortunati). Cerci ci sarà, chiaro il rischio di essere frastornato c’è, ma lui sa che deve continuare su questa strada. Sono fiducioso, Cerci è maturato e sta ulteriormente maturando”.

 

L’ASSENZA DI BRIGHI – ”Ci mancherà, perchè era in un buon momento. Non è un problema, ci sarà un altro altrettanto voglioso e preparato”.

 

ALL’ANDATA – ”Siamo stati bravi, ma ora serve grande concentrazione contro una squadra che ha ritrovato se stessa e che crede ancora nello scudetto. Sarà una gara difficile dove non basterà un buon Torino. Servirà un ‘Grande Torino’. Chi sarà il capitano? Se giocherà Bianchi sarà Bianchi, altrimenti Ogbonna o D’Ambrosio. Non mi sono posto il problema”.

 

LA JUVE E GLI ARBITRI – ”Noi siamo arbitri di noi stessi, la Juve ha dimostrato di essere la squadra più forte in Italia”.

 

I TIFOSI – ”Mi aspetto una spinta importante dal nostro pubblico. E’ scontato. Senza il pubblico non si va da nessuna parte. Fino a questo momento i tifosi non ci hanno mai abbandonato e domani ci sosterranno ancora”.

 

OCCASIONISSIMA – ”I risultati delle altre contano più per il Napoli che per noi. Togliamo lo champagne dal ghiaccio? Noi dobbiamo fare 40 punti e fino a quel momento non stappiamo o non togliamo nulla dal ‘frigo’. Dobbiamo fare punti e basta, poi verrà il momento di festeggiare e rilassarsi, ma solo dopo la salvezza matematica”.

 

BASHA TITOLARE? – ”E’ possibile vista l’assenza di Brighi, ma non ho ancora comunicato nulla ai giocatori e non voglio farlo a voi, non sarebbe corretto. Ad ogni modo se dovesse giocare Basha sono certo che si farà trovare pronto”.

 

UN’ALTRA MENTALITA’ – ”Rispetto all’anno scorso e tutto diverso. E’ cambiata la squadra, la società, la categoria. Anche la mentalità deve essere diversa. Se non stai sul pezzo qui ti massacrano, in serie A gli avversari non perdonano nulla”.

 

SANTANA E OGBONNA – ”Santana non è venuto a Cremona per precauzione. In ogni caso se sono convocati e perchè possono giocare. Entrambi sono recuperati, chiaro la situazione di Ogbonna è più delicata e ci vuole un po’ di pazienza. Forse abbiamo accelerato la ripresa, ma perchè c’era tanta voglia da parte sua di rientrare e fare bene. Il giocatore si sta allenando e va tutelato. E’ un bene troppo importante per il Torino, dobbiamo metterlo in condizione per fare un finale di stagione importante non solo per il mercato, ma anche per la Nazionale”.

 

IL CAPITANO – ”Non so quale sarà il futuro di Bianchi. Posso solo dire che è un grande professionista e si sta comportando come tale. Ha esperienza e si dimostra sempre disponibile”.

 

PASQUETTA INSIEME – ”Sarebbe bello che la gente venisse a festeggiare con noi. Chi rimane a Torino può venire con noi a vedere l’allenamento e festeggiare, magari, la vittoria”.

 
Manolo Chirico (parlane con me su twitter @ManoloChirico)
 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy