Ventura-Reja, il tecnico granata ottiene la terza vittoria consecutiva contro il collega

Ventura-Reja, il tecnico granata ottiene la terza vittoria consecutiva contro il collega

Confronto / Dopo il match dell’Olimpico, l’allenatore ha ottenuto tre punti fondamentali e un pareggio nella sfida con il mister bergamasco

Ventura-Reja, Ventura, Le pagelle di Torino-Sassuolo

Il match di ieri tra Torino ed Atalanta ha fruttato ai granata tre punti importanti, anche per il fatto che arrivano consecutivamente alla vittoria contro l’Inter. I giocatori di Ventura sono riusciti a ripetersi: questo era un grande dilemma che aleggiava nell’ambiente, e la squadra ha dimostrato la sua unità e la voglia. Il discorso salvezza è all’incirca chiuso, soprattutto dopo le sconfitte di Palermo, Carpi e Frosinone: il vantaggio sulla terzultima è cresciuto fino ad arrivare a 11 punti, dando una sorta di tranquillità ai granata. Ma la sfida dell’Olimpico ha anche dato delle belle indicazioni a Ventura che coglie la seconda vittoria consecutiva, cosa che non capitava dallo scorso girone (contro Atalanta e Bologna): il confronto con Reja è suo, per la terza volta di fila.

SORPRESE – A centrocampo ci si aspettava che fosse il turno di Benassi e Baselli dal primo minuto, insieme, per dare quella qualità di cui il Torino può disporre: invece no, sceglie Obi e Acquah, tra molti dubbi. Sulla scelta del ghanese, il tecnico ha azzeccato: due assist nel giro di cinque minuti, uno dei quali (il primo) ha portato al gol di Bruno Peres. Per quanto riguarda il nigeriano, forse avrebbe potuto inserirlo a gara iniziata, data la sua grande difficoltà ad adattarsi negli schemi del mister. In ogni caso, le sue decisioni hanno portato la squadra a segnare un gol per tempo e ad ottenere così la vittoria: questo match vale doppio, però, perché Ventura, nel confronto diretto con Reja, raggiunge quota sei vittorie, pareggiando il conto. Il tecnico dell’Atalanta è infatti a sei vittorie, mentre restano fermi a cinque i pareggi tra i due allenatori.

Ventura-Reja
Edi Reja, uscito sconfitto dall’Olimpico con la sua Atalanta

PRECISIONE – Non fosse stato per il colpo magico di Cigarini (e per quell’errore di Pinilla), il match sarebbe stato immacolato per la difesa granata: questo significa che il tecnico del Torino Giampiero Ventura ha preparato bene il match, sfruttando le caratteristiche dei suoi giocatori e ritrovando un buon Maxi Lopez, che ha determinato molto anche in questa partita: sempre in vantaggio la squadra granata, ha dimostrato quindi la grande difficoltà dell’Atalanta nel recuperare una situazione sfavorevole, andando quindi a premere sui punti deboli dell’avversario.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy