Verona-Torino, i doppi ex: da Mandorlini a Ventura, passando per Bui e Garella

Verona-Torino, i doppi ex: da Mandorlini a Ventura, passando per Bui e Garella

Verona-Torino / Tantissimi gli ex nel presente e nel passato: da Tachtsidis a Rodriguez, da Agostini a Benussi. Impossibile, poi, dimenticare “gli storici” Zaccarelli e Garella, e i più recenti Ferrante e Rosina. Ecco tutti (o quasi) i doppi ex della sfida

Due tra le più importanti compagini calcistiche del nostro calcio: Verona e Torino si affrontano al Bentegodi, in una sfida fondamentale sia per i granata che per gli scaligeri.

GLI EX ATTUALI – Sono tanti, tantissimi, i giocatori ad aver vestito entrambe le maglie. Tra quelli attuali, impossibile non ricordare i due ex più recenti: l’anno scorso al Torino, Guillermo Rodriguez e Panagiotis Tachtsidis sono entrambi alla prima stagione in gialloblù e, qualora scelti dal tecnico Mandorlini, domani si troveranno di fronte gli ex compagni granata. A difendere la porta scaligera, inoltre, ci sarà con tutta probabilità Francesco Benussi, al Toro da gennaio a giugno 2012, che si è guadagnato la titolarità a Verona a discapito di Rafael. Presente in rosa, ma probabilmente non partirà titolare, Alessandro Agostini, zero presenze in granata nella stagione 2012/2013, da due anni in Veneto.

I TECNICI – I due doppi ex più importanti, però, sono gli allenatori: Giampiero Ventura ha nel suo palmares mezza stagione a guida dei gialloblù nel 2006/2007. Un’annata sfortunatissima per gli scaligeri, che nonostante un buon girone di ritorno con il tecnico ligure, retrocedono in Serie C1. Andrea Mandorlini, invece, deve al Toro il suo debutto in Serie A da giocatore, nella stagione 1978/1979: granata per due stagioni, l’attuale tecnico dell’Hellas collezionerà 34 presenze complessive tra campionato, Coppa Italia e Coppa Uefa.

NEL PASSATO – Andando indietro nel tempo, sono, come abbiamo detto, moltissimi i calciatori legati sia alla storia granata sia a quella scaligera. Impossibile dimenticarsi di Gianni Bui, storico attaccante del Torino nei primi anni ’70: con i granata vincerà la Coppa Italia nel 71′, e passerà al Verona tre anni più tardi, dopo 77 presenze e 20 gol nel Toro. Come non nominare, poi, Renato Zaccarelli, arrivato sotto la Mole proprio dal Verona nel ’74, o Claudio Garella, cresciuto nelle giovanili del Toro – con cui debutta nel in Seria A nel 72′ – e assoluto protagonista del tricolore scaligero dell’85. Avvicinandoci alla contemporaneità, poi ecco i nomi di Maniero, Diana, Meggiorini, e ancora quelli di Rosina e Bjelanovic, senza contare un Ferrante – quinto miglior marcatore di sempre della storia granata – che scelse Verona per finire la carriera.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy