Verona-Torino, per i granata tradizione favorevole nel fortino Hellas

Verona-Torino, per i granata tradizione favorevole nel fortino Hellas

Verso Verona-Torino/ Gli uomini di Ventura (per una volta)  hanno dalla loro parte statistiche davvero positive: in casa del  Verona e in Serie A, il Toro non perde dal 1987

 

Torino e Verona si incrociano di nuovo, in una sfida ricca di tradizione e storia calcistica che riporta alla mente la rivalità degli anni passati. Una partita sempre da sapore particolare, tra due tifoserie calde e appassionate, tra squadre non considerate “big” ma che certamente, per seguito e passione, hanno poco da invidiare alle più blasonate. Gli spunti interessanti non mancano, ed ecco allora che (per una volta) le statistiche sorridono ai granata, facendo fare loro la parte dei “leoni” per quanto riguarda i confronti avvenuti tra le mura del Bentegodi.

GLI INCROCI IN SERIE A e SERIE B -Negli ultimi quattro incontri, infatti, l’undici granata ha portato a casa altrettante vittorie. L’ultima, quella della scorso anno, che lanciò il Toro per la prima volta verso i piani davvero alti della classifica e sancì una svolta: da quel momento ebbe inizio la vera e propria cavalcata europea, con un 1-3 in rimonta firmato Immobile, Cerci ed El Kaddouri tutto nel secondo tempo. Questo però, si diceva, è solo l’ultima di una serie positiva in Serie A iniziata nel campionato 1991-1992 e che prosegue ancora oggi. Se parliamo esclusivamente dei confronti nella massima serie, il Verona non batte il Toro in casa sua addirittura dal gennaio 1987, ovvero 28 anni fa, con un 2-1 ai danni dell’undici di Radice. Un grande lasso di tempo, specialmente se si pensa che purtroppo capita spesso di fare i conti con questi numeri a parti invertite. Se si considerano gli incroci anche nella serie cadetta, le statistiche sorridono un po’ di più al Verona, ma anche qui la bilancia pende nettamente per i granata. L’ultima vittoria in Serie B è comunque datata 2005 (2-0 Behrami e Cossu), quindi si parla comunque di un decennio fa.  

IL FORTINO DEL BENTEGODI – Questi numeri acquistano ancora maggiore importanza se si fa riferimento alla generale situazione dell’Hellas in casa propria. I gialloblu infatti tra le mura amiche possono contare su un pubblico caldo e numeroso, grazie al quale gli uomini di Mandorlini (e di chi prima di lui) hanno costruito le loro fortune. Il Bentegodi è infatti un vero e proprio “fortino”, dove nella passata stagione Toni e compagni hanno accumulato gran parte dei 54 punti finali, offrendo spettacolo e prestazioni convincenti.

Insomma, facendo i dovuti riti e scongiuri, il Toro cercherà di confermare questo trend positivo sabato sera. Una partita fondamentale, da non sbagliare e da affrontare con la giusta convinzione e determinazione.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy