Visita degli Ultras ad Orbassano

Visita degli Ultras ad Orbassano

Atmosfera rilassata per il primo allenamento dopo la sconfitta di Modena. Una delegazione degli Ultras ha fatto visita alla squadra nel pomeriggio, prima della ripresa della seconda sessione di lavoro. Tutto nella regola, la visita è stata solo di cortesia per ribadire la fiducia ai giocatori e intrattenersi un poco con loro. I tifosi sono scesi anche in campo a chiacchierare con addetti ai lavori e la squadra, poi hanno…

Atmosfera rilassata per il primo allenamento dopo la sconfitta di Modena. Una delegazione degli Ultras ha fatto visita alla squadra nel pomeriggio, prima della ripresa della seconda sessione di lavoro. Tutto nella regola, la visita è stata solo di cortesia per ribadire la fiducia ai giocatori e intrattenersi un poco con loro. I tifosi sono scesi anche in campo a chiacchierare con addetti ai lavori e la squadra, poi hanno lasciato il centro sportivo.

La squadra ha prima svolto un lavoro defatigante per poi completare la giornata con esercizi fisici. Il bollettino medico odierno parla di Pagotto e Ungari a fare massaggi, Nicola invece ha preso parte ad un differenziato in palestra, mentre Vailatti ha dovuto sottoporsi alle cure del dentista.

E’ apparso tranquillo e rilassato anche Rosina, nonostante le voci che lo darebbero escluso dalla Under 21, ma come aggiunto anche dal segretario generale Massimo Ienca nessuno sa nulla, sono solo voci che al momento non trovano conferme. Molto allegro De Biasi che sembra certo del fatto suo: il mister su di giri sarà la carica in più per queste ultime sei partite da disputare. Intanto la squadra si appresta a giocare mercoledì la sua amichevole in provincia, questa volta a Nole nel Canavese, alle 16. Giovedì e venerdì ancora due giorni di allenamento intenso ad Orbassano e poi via alle vacanze pasquali, con una sosta di tre giorni, sabato, domenica e lunedì. Rientro in campo martedì per preparare la trasferta di Verona.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy