Vives, contro il Verona l’occasione per riprendersi la mediana

Vives, contro il Verona l’occasione per riprendersi la mediana

Focus on/ Vista l’assenza dell’insostituibile Gazzi per squalifica, è probabile che Vives prenderà il suo posto. In panchina nelle ultime tre vittorie, il centrocampista napoletano avrà l’occasione per rimettersi in evidenza e lottare per un posto da titolare 

 

Giuseppe Vives e il Toro sono legati ormai da quattro anni. Il centrocampista granata ha vissuto tutta l’esperienza con il tecnico genovese in panchina, ed insieme a Glik e Darmian è quindi uno dei pilastri storici del Toro targato Ventura. Sotto la Mole, il centrocampista napoletano si è subito inserito alla perfezione, ritagliandosi un posto da titolare a partire già dalla prima stagione. Anche quest’anno, tutto faceva presagire ad un’altra annata da protagonista, specialmente dopo l’ottima stagione scorsa. Così è stato (seppur con prestazioni meno convincenti) fino alle ultime tre partite (che hanno portato ad altrettante vittorie) dove il regista campano non è sceso in campo, poiché gli sono stati preferiti Farnerud e Benassi al fianco dell’insostituibile Gazzi.

I NUMERI – In questo campionato Vives è sceso in campo 16 volte, praticamente tutte da titolare (eccetto la vittoria casalinga contro il Genoa), collezionando 1154 minuti con zero gol all’attivo. In Europa League il centrocampista trentaquattrenne ha giocato invece 5 partite, per un totale di 344′ (e un’espulsione). Numeri senza dubbio da protagonista, ma che hanno ancora poco a che vedere rispetto a quelli dello scorso anno, non solo sul piano della quantità, ma specialmente su quello della qualità, dal momento che il giocatore aveva stupito tutti con prestazioni da fuoriclasse. Nel 2013-2014, infatti, trentatre presenze totali, due assist, un gol. Due sole panchine (le altre assenze dovute a squalifica) e perno di un centrocampo che lanciava al gol Cerci e Immobile. Ora, quei tempi sembrano lontani e al Bentegodi Vives avrà l’occasione di riprendersi un posto inamovibile.  

OCCASIONE CONTRO IL VERONA – I numeri dimostrano di come certamente sia uno degli elementi più importanti dell’undici di Ventura, eppure qualcosa sembra essere cambiato nelle ultime giornate. Il giocatore si è accomodato in panchina in tre partite consecutive, che hanno coinciso con altrettante vittorie. Il famoso motto “squadra che vince non si cambia” ha portato anche alla sua esclusione. Ora, però, con Gazzi squalificato per la sfida contro l’Hellas, Vives sembra il candidato numero uno per sostituirlo dal primo minuto. Un’occasione davvero preziosa per il centrocampista napoletano, che avrebbe l’opportunità di rimettersi in gioco. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy