Zaza, perché si e perché no: maggiore peso offensivo, manovra meno fluida

Zaza, perché si e perché no: maggiore peso offensivo, manovra meno fluida

Focus on / 2 motivi per puntare da subito su Zaza, 2 per aspettare

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

SIMONE ZAZA

Torino FC v Frosinone Calcio - Serie A

Uno dei tormentoni che tiene banco in casa granata è sicuramente quello che riguarda Simone Zaza. Al momento, tra adattamento iniziale e lieve stop in Nazionale, il numero 11 del Toro non è stato impiegato quanto ci si aspettasse. L’ipotesi di un tridente con Zaza, Belotti e Falque solletica la fantasia dei tifosi, che ora vorrebbero vedere maggiormente in campo l’attaccante lucano, il vero grande investimento dell’estate granata. Ecco due motivi per puntare da subito su Zaza e due motivi per aspettare.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alètoro - 2 settimane fa

    E’ oggettivo che il rebus del modulo non è assolutamente di semplice risoluzione al fine di garantire alla squadra il giusto equilibrio tattico tra i reparti.
    Tutte le osservazioni della presente questione sono assolutamente condivisibili e quindi tocca alla competenza di Mister Mazzarri sciogliere i dubbi di modulo tattico da adottare in considerazione della formazione avversaria.
    L’intensità agonistica e, a tratti, il bel gioco espresso sotto l’aspetto qualitativo dalla squadra nelle ultime due partite ha “partorito” soltanto il magro bottino di altrettanti punti, aldilà di eventuali errori arbitrali che possano aver condizionato il risultato.
    Mazzarri ha il “polso” quotidiano della squadra in occasione degli allenamenti che settimanalmente si effettuano allo Stadio Filadelfia e pertanto nella sostanza nessuno in misura maggiore di lui stesso è in grado di comprendere quanto effettivamente può dargli ogni singolo calciatore durante la prestazione individuale nella successiva partita ufficiale.
    Personalmente ho notato che Parigini è in uno strepitoso stato di forma e dargli spazio soltanto nella parte finale della partita, come accaduto contro la Fiorentina, mi sembra riduttivo in quanto non si sfruttano adeguatamente le sue ottime potenzialità tecniche e quindi non risulta in questo breve spezzone concessogli davvero incisivo e concreto.
    Ricordo che Parigini fu schierato contro il Frosinone negli ultimi 25 minuti circa di partita e risultò in assoluto tra i migliori in campo avendo sfruttato al massimo lo spezzone di tempo a disposizione.
    Come lo stesso Parigini anche Simone Zaza è assolutamente smanioso di giocare una partita intera e, personalmente, lo vedo bene nel tandem di attacco a fianco di Belotti con l’imprescindibile Iago Falque nel ruolo di trequartista.
    A questo punto pertanto, senza avere assolutamente la presunzione di essere un tecnico, Vi propongo la seguente idea personale di formazione da schierare domenica a Genova contro la Sampdoria :
    Sirigu
    Izzo Nkoulou Djidji
    Desilvestri Meitè Rincon Parigini
    Iago Falque
    Belotti Zaza
    Sono consapevole che si tratta di una formazione a trazione anteriore forse un po’ sbilanciata, sotto l’aspetto tattico, tuttavia ritengo che essa è assolutamente coraggiosa e determinata per la conquista della vittoria in uno scontro diretto per il piazzamento utile all’accesso dell’Europa League della prossima stagione.
    Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marcohelg_385 - 2 settimane fa

    4-3-3 sirigu
    de silvestri izzo nkoulou aina
    meite’ baselli rincon
    falque belotti zaza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. drino-san - 2 settimane fa

    Funziona cosi’: se giochi male fai panchina. Adesso Belotti sta giocando male e deve fare panchina. Dentro Zaza. Non vedo perchè dovremmo cambiare l’assetto della squadra, che ha dimostrato di aver trovato un buon equilibrio con una prima e una seconda punta. Poi è ingiusto che a certi giocatori non si diano chance, e con altri si sia indulgenti. Non bisogna guardare in faccia nessuno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

    E provare il 4-4-2?
    Sirigu
    Izzo N’Koulou Djidji Ola
    Ansaldi Baselli Meité Berenguer
    Zaza Belotti

    Pioggia di cross da parte di Ansaldi e Berenguer per le due punte, e in alternativa inserimento centrale dei due centrocampisti capaci di segnare (Baselli e Meité) e delle due ali che sanno entrambe vedere la porta (Ansaldi e Berenguer).
    Totale 6 bocche da fuoco impossibili da marcare tutte contemporaneamente e con efficacia.
    Rimarrebbe fuori Iago, almeno all’inizio, pronto però a subentrare a una delle due punte e a giocare tra le linee avversarie in un 4-4-1-1.
    Teniamo presente che sia Izzo sia Ola Aina sono in grado di arrivare pericolosamente fino in area avversaria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. leoj - 2 settimane fa

      e iago al bar….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mauro_Mo - 2 settimane fa

    non ho capito, in quanti giocano?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mauro_Mo - 2 settimane fa

    e la fase difensiva?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BIRILLO - 2 settimane fa

    Se vinciamo con la Samp svoltiamo. Prendere ad esempio l’Inter. Ha svoltato. Non abbiamo le loro forze ma quelle dei nostri obiettivi sì. Mettiamo forza !!! Andiamo allo STADIO !!! Buttiamo le nostre gole ad incitarli… come le critiche per Baselli hanno ottenuto riscontri, forse gli incitamenti per il gallo. Solo critica o anche proposizione e tifo che era una volta, tipo FORZA VECCHIO CUORE GRANATA !!! ????? E andiamo !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. torracofabi_480 - 2 settimane fa

    Una volta I migliori scendevano tutti in campo, oggi con l’esasperazione degli schemi bisogna sempre lasciare qualcuno in panca e la qualità inevitabilmente ne risente…. Quel che conta è sempre l’intelligenza del giocatore in campo a discapito degli schemi…. Mi dispiace vedere un Belotti macinare chilometri a vuoto per prendere una palla giocabile. Un altro qualsiasi attaccante per come siamo messi in campo non toccherebbe una palla! Che giochino tutti e due e gli si metta qualcuno dietro che sappia fare un passaggio decente….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. romano.cesco_559 - 2 settimane fa

    Il Gallo è un patrimonio che non va disperso. Credo sia più un problema mentale, va aiutato, magari mettendogli Zaza vicino, in modo da dividere il peso offensivo. Manca eccome un fluidificante destro alla Lazzari, per il resto la rosa non è male.
    Io insisto nel dire che vedrei bene Baselli come play.

    RC

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ciccio76 - 2 settimane fa

    Dobbiamo solo provare Gallo/Zaza/Falque con Baselli o Soriano dietro e dentro a coprire il peso dell’attacco Rincon, Meité e Aina. In difesa i 3 N’Koulu , Izzo e Djidji. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawn - 2 settimane fa

    Sicuramente al posto di Bellotti per diversi motivi:

    – ai terzini bisogna insegnare a crossare e ci vorra’ del tempo
    – il gallo anche coi palloni bassi non ce la fa
    – farebbe gioco di sponda appoggiandola bene per iago e i centrocampisti
    – va per lo meno provato una partita senza il gallo

    Poi non succedera’ mai (spero almeno in coppa italia) – viene cmq da chiedersi che l’hanno comprato a fare per trattarlo cosi’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. sylber68 - 2 settimane fa

    SIRIGU,NKOULOU,DJIJI,IZZO,PARIGINI,AINA, MEITE, SORIANO,FALQUE,ZAZA,BELOTTI.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy