Zenit-Torino: Ventura critica De Sousa, ma l’espulsione di Benassi ci sta

Zenit-Torino: Ventura critica De Sousa, ma l’espulsione di Benassi ci sta

Zenit-Torino, la Moviola di TN/ Decisioni cruciali corrette del fischietto portoghese

Commenta per primo!

Giampiero Ventura nel dopo partita di ieri si è molto lamentato della conduzione di gara dell’arbitro portoghese De Sousa. Il tecnico granata ha criticato la linea tenuta dal fischietto durante la gara, affermando che si è trattato di un arbitraggio a senso unico e che ci dovevano essere almeno sei- sette rossi se l’intervento di Benassi era da espulsione. In realtà però sull’episodio decisivo della gara l’idea è che De Sousa non abbia commesso errori.

La prima ammonizione per il centrocampista ex Inter arriva all’11’ quando, persa palla su un calcio d’angolo in attacco per il Torino, ferma Hulk lanciato sulla corsia di sinistra con una trattenuta reiterata. Si tratta del classico fallo tattico ed è lo stesso Benassi ad accettare con il pollice alzato la decisione di De Sousa. La seconda ammonizione, quella di fatto stravolge tutta la partita per il Torino, arriva al 27′. In questo caso l’intervento in scivolata di Benassi su Witsel non è affatto cattivo, ma è chiaramente in ritardo e, cosa più grave, con la gamba alta. Il centrocampista granata colpisce l’avversario sulla tibia e l’arbitro, che si trova a distanza ravvicinata, non può far altro che applicare alla lettera il regolamento ed estrarre prima il secondo giallo e poi il rosso. Non si tratta di un intervento che poteva far male all’avversario, tuttavia la seconda ammonizione è, purtroppo per il Torino, meritata.

Corretta anche la valutazione arbitrale sul gol annullato a Rondon al 42′: Witsel tocca la palla anticipando la difesa e serve la punta dello Zenit, che però è nettamente al di là di tutta la retroguardia del Torino quando parte il pallone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy