Video – Torino-Genoa 2-1: Immobile e Cerci firmano una rimonta storica

Multimedia / Gli highlights della sfida del 13 aprile 2014 passata alla storia

Era il 13 aprile 2014, e difficilmente i tifosi granata si dimenticheranno questa data: all’Olimpico di Torino i ragazzi di Ventura ospitano il Genoa, in una sfida da non sbagliare per accumulare punti nella lotta europea. La partita non è tra le più divertenti, col Genoa che però riesce a passare in vantaggio all’85’ con Gilardino. La gara sembra ormai avviarsi ad una sconfitta per il Toro, ma l’arbitro Mariani decreta che saranno 4 i minuti di recupero, e questo particolare cambierà tutto. Già, perché al 92′ l’ex di turno Immobile s’inventa l’1-1 con un destro a giro che Perin sfiora soltanto. Di qui in poi, succede l’incredibile: il Genoa batte male la rimessa in gioco a centrocampo, Cerci recupera palla, taglia il campo palla al piede e una volta al limite scarica un mancino potente e preciso che s’infila all’incrocio opposto. Lo Stadio esplode come la panchina e i giocatore in campo: il Toro vince con la rimonta più pazza di sempre, portando a casa tre punti importanti. Il 13 aprile rimarrà nel cuore di Alessio Cerci, che si tatuerà sul petto la data e il minuto esatto del suo gol.

TORINO – GENOA 2-1

Reti: Gilardino 86′ (G), Immobile 92′ (T), Cerci 93′ (T).
Torino: Padelli, Bovo, Glik, Moretti, Maksimovic, El Kaddouri, Vives (all’88’ Meggiorini), Basha (al 57′ Gazzi), Vesovic (al 90′ Barreto), Cerci, Immobile. A disposizione: Gomis, Berni, Rodriguez, Barreca, Tachtsidis. All.: Ventura.
Genoa: Perin, Burdisso, De Maio, Marchese, Motta (al 69′ Antonini), Sturaro, Bertolacci, De Ceglie (al 73′ Gilardino), Antonelli, Fetfatzidis (al 60′ Konate), Calaiò. A disposizione: Bizzarri, Donnarumma, Gamberini, Cabral, Cofie, Portanova. All.: Gasperini.
Arbitro: Mariani di Aprilia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy