Video – Torino, guarda dov’eri un anno fa. E l’Inter…

Multimedia / Il Torino ha quattro punti in più della scorsa stagione ed occupa la settima posizione rispetto all’undicesima posizione della squadra di Ventura

3 commenti
 Il Torino ha quattro punti in più della scorsa stagione ed occupa la settima posizione rispetto all’undicesima posizione della squadra di Ventura. L’Inter ha già un ritardo significativo in classifica. Ma c’è tempo per rimediare, in linea teorica, come conferma il confronto con lo scorso campionato. La Juventus, poi campione d’Italia, era a 9 lunghezze dalla coppia al comando composta Inter e Fiorentina.
3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. farnaud_7 - 3 settimane fa

    …e non ha mai acquisito dei tratti granata, però non si possono fare confronti tra ciò che è inconfrontabile: la squadra è manifestamente superiore a quella dell’anno scorso.
    C’era Padelli e ora c’è Hart, un Glik inguardabile e ora Castàn, Vives/Gazzi che non reggevano la categoria contro Valdifiori in crescita notevole, ma soprattutto l’attacco: l’anno scorso si arrabattava Martinez, quest’anno abbiamo due esterni di attacco di lusso, Belotti all’andata non inquadrava la porta mentre ora canta a tutte l’ore.
    Non sarà stato simpatico per molti aspetti, ma Ventura è stato una figura insostituibile nel Toro di Cairo, e noi dobbiamo comunque essergli riconoscente. Con altri tecnici, probabilmente, la fiducia del proprietario sarebbe venuta meno, ed anchela sua capapcità di impsotare un discorso tecnico coerente.
    Poi Belotti: GPV lo ha scelto, lo ha voluto fortemente, lo ha aspettato contro il parere di molti (anche il mio, per quel che vale), infine lo ha fatto sbocciare ed esplodere come un campioen nel girone di ritorno.
    Belotti è un ragazzo intelligente e anche sensibile, e per questo resterà con noi (canterà per noi) ancora molti anni, ma se in estate fossimo obbligati a cederlo i 50 e subia milioni che incasseremo saranno tutti a merito di GPV, saranno tutta farina del suo sacco.
    Anche a me non era simpatico, così come il suo gioco mi annoiava, così come non mi piaceva che si ascrivesse dei moduli sul campo che erano (sono) soltanto un scambio di numeretti: l’incredibile 4-2-4, non è altro che il notissimo 4-4-2 un po’ più offensivo.
    Però a Giampiero riconosciamo quel che è di Giampiero, senza confronti inutili e sbagliati: per noi è stato una mano santa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Maroso - 3 settimane fa

      Spiace che Ventura sia ricordato solo per l’ impressione che ha dato nel suo ultimo campionato. Io ho sempre difeso il Mister per quel che ha fatto nel suo insieme nei 5 anni che è stato al Torino. L’ ultimo anno qualcosa non ha funzionato, chissa cosa! Però se il Torino ora è la società che è gran merito ce l’è ha ventura, che ha rimpinguato le casse con plusvalenze e dato una impostaziomne alla società. Grazie di tutto e Auguri ora al Selezionatore della Nazionale Italiana.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. farnaud_446 - 3 settimane fa

    D’accordo che Ventura era ormai indigesto a molti tifosi e nonh

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy