Come hanno giocato i nuovi?

dal nostro inviato a Norcia
Stefano Brugnoli

Fare delle pagelle dopo la prima partita mi sembra molto prematuro, concordo con Lerda quando si dice soddisfatto della partita perché effettivamente i giocatori hanno provato a mettere in pratica quanto appreso nella prima settimana di lavoro.
Dopo la prima uscita però so anche che tra i tifosi c’è curiosità…

di Redazione Toro News

dal nostro inviato a Norcia
Stefano Brugnoli

Fare delle pagelle dopo la prima partita mi sembra molto prematuro, concordo con Lerda quando si dice soddisfatto della partita perché effettivamente i giocatori hanno provato a mettere in pratica quanto appreso nella prima settimana di lavoro.
Dopo la prima uscita però so anche che tra i tifosi c’è curiosità disapere come hanno giocato i “nuovi” e pertanto cerco di soddisfarla parlando brevemente di come si sono espressi, tenute le debite considerazioni che si trattava della prima uscita stagionale e che contro c’era una squadra di prima categoria che comunque ha fatto bella figura per oltre un ora.
Partiamo dai due in prova, sia Dalton che Braganca hanno destato una maggiore impressione rispetto alle prove fornite in allenamento, il portiere che avevamo visto a volte un po’ impacciato in certi esercizi (forse non li aveva mai svolti) oggi è apparso sicuro e ha sfoderato parecchie belle parate risultando incolpevole nei gol subiti, anche Braganca è parso più inserito negli schemi rispetto agli allenamenti, la sua lacuna è che usa solo il sinistro anche quando sarebbe elementare usare il destro. Infatti quando viene schierato a destra l’unica sua azione è il taglio verso l’interno con successivo passaggio o tiro, mentre quando viene impiegato a sinistra dimostra di riuscire sempre a saltare l’uomo e a crossare o servire palloni interessanti per i compagni.
Iunco ha già dimostrato un buona intesa con Garofalo quando ha giocato sulla sinistra, possiede una buona tecnica e non ha difficoltà a puntare e saltare l’uomo, oggi ha un po’ difettato nelle conclusioni, ma il suo score lo scorso anno ci mette al riparo da possibili dubbi, a proposito circa la metà delle reti le ha segnate su rigore, che sia opportuno cambiare rigorista?
Carrieri è dotato di un gran fisico e di un buon stacco di testa, nella ripresa ha aiutato spesso Benedetti nella ricerca della posizione giusta da mantenere, un unico neo quando ha perso palla in un contrasto prolungato con un avversario permettendo a quest’ultimo di andare alla conclusione.
Cofie infine ha dimostrato di avere un buon tiro da fuori e di essere un centrocampista con le caratteristiche volute da Lerda e cioè di giocare a due tocchi in fase di possesso e di dare equilibrio in fase di non possesso, certo che difettando di esperienza può essere un valido rincalzo purchè giochi a fianco di un compagno più esperto.
Gli altri scesi in campo sono tutti giocatori che hanno già vestito la maglia del Torino FC e questa partita non ha aggiunto o tolto niente a quello che si sapeva già su di loro sia positivamente che negativamente.

(foto M.Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy