Calciomercato Torino, nuovi Nkoulou cercansi: si battono Brasile, Germania e Francia

In entrata / La società granata, da Cairo a Mazzarri, sta monitorando diverse situazioni all’estero, per colpire ancora sottotraccia

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Nuovi Nkoulou cercansi. Il Torino ha terminato la stagione calcistica, e l’attenzione si sposta inevitabilmente sul calciomercato, che dovrà essere compiuto con intelligenza e lungimiranza, in modo tale da rinforzare una rosa che ha bisogno di più di un puntello, in molti reparti (QUI i dettagli). E allora non ci sarà da stupirsi se verranno conclude altre operazioni a sorpresa. In particolare la società granata si sta concentrando su alcuni paesi, per riuscire ad individuare profili interessanti e all’altezza, come fatto nel caso del difensore camerunese, intuizione geniale del mercato della passata stagione, con il camerunese che ha dimostrato a più riprese di essere un difensore di caratura europea.

Benevento Calcio v Torino FC - Serie A

DAL BRASILE… – Uno dei luoghi più appetibili per il Torino è il Sudamerica, in particolar modo il Brasile. Una rete di talent scout granata – sia quella della società, capeggiata da Antonio Cavallo, sia quella di Mazzarri, che vanta al suo fianco degli osservatori personali – ha monitorato e sta monitorando alcuni giocatori per riuscire a mettere a segno alcuni colpi per la prossima stagione. Soprattutto la terra carioca è da sempre ritenuta, dal diesse Petrachi, una fonte inesauribile di giocatori interessanti. Da tenere a mente sono gli acquisti di Bruno Peres e di Lyanco, che hanno consegnato al Torino due buoni giocatori: e se uno è già approdato in una squadra “Big” del campionato italiano (la Roma), l’altro sta crescendo molto, e potrebbe esplodere nella prossima stagione, una volta superato il doppio infortunio al piede sinistro che ha posto fine alla sua annata prematuramente.

LEGGI – Toro, senatori in scadenza: Moretti verso il rinnovo, valutazioni in corso su Molinaro

…ALLA GERMANIA – Altri campionati all’estero che sono tenuti d’occhio dagli osservatori del Toro sono quelli della vecchia Europa. In Germania l’occhio granata è attento, per riuscire a scovare qualche giocatore in Bundesliga: specie per quanto riguarda il reparto di centrocampo. Lo stesso per quanto riguarda la Francia, che l’anno scorso ha permesso ad un talento come quello di Nkoulou di approdare al Torino. In sostanza, l’orizzonte di Cairo, Petrachi e Mazzarri è molto vasto: l’obiettivo principale è quello di mettere a segno acquisti audaci, prendendo calciatori di qualità, con operazioni sottotraccia e pensate per anticipare la concorrenza. Le prossime settimane diranno se il club granata riuscirà nell’intento.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marino - 3 anni fa

    Gualtiero Lasala, anche uno zombie sa che le altre squadre per anticiparle devi arrivare a gennaio, visto che hanno già comprato ad aprile. Il proprietario del giornale in cui scrivi invece, arriva all’ultimo minuto dopo 200 tira e molla per fare scendere il prezzo, spesso comprando con la squadrea già in ritiro, da barbone qual’è. Ma di quali osservarori parli? Ma pensi che siamo tutti con il qi di Petrachi qui sopra? A proposito, ma un corso di italiano al minus habens e una dieta a Comi vi pare troppo? Così, tanto per sembrare una società di calcio e non un’armata brancaleone…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13693832 - 3 anni fa

    Inter, Milan ,Lazio ,Roma ,Napoli, la squadra di Venaria ,Atalanta, probabilmente anche la Fiorentina sarò pessimista ma non ci vuole un genio a capire che anche il prossimo anno ci giocheremo il nono e il decimo posto ci sono 6 squadre che sicuramente arriveranno davanti a noi con l’Atalanta che ha più organizzazione di noi sono 7 quindi mi sembra stupido parlare di Europa League Sarei felicissimo di sbagliarmi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 3 anni fa

      Tn effetti è da stupidi parlare di EL, ma visto che ci sono degli stupidi che ci credono… perchè non intortarseli per il 14 anno di fila? Il prossimo sarà l’anno della svolta jajajajaja

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gatsu7_903 - 3 anni fa

    x riprendere quello che ha detto Scotland-yard

    dovremmo puntare su gente come Balotelli e altri come lui, per provare a rilanciare la loro voglia di vincere, e non ditemi che Balotelli non ne ha…..

    Alberto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dattero - 3 anni fa

    vittoriogoli,commento molto appropriato e pertinente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vittoriogoli_40 - 3 anni fa

      Grazie dattero,
      Io vivo in Sud America e conosco alcuni di questi “osservatori”, ti posso dire che profili interessanti ne ho visti ed uno ho cercato di segnalarlo al Toro; attualmente gioca in Grecia.
      Nel mio cuore c’e il nostro Toro e se potessi portare un Messi sarei felice; dubito però che si fermerebbe in granata.
      Saluti e F V C G

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vittoriogoli_491 - 3 anni fa

    N’koulou NON é un giocatore trovato sotto traccia o una grande invenzione di mr “non conosco nessuna lingua” alias Petrachi é semplicemente una scommessa fatta su un giocatore gravemente infortunatosi e che ERRONEAMENTE in Francia davano per finito.
    Siamo stati coraggiosi e fortunati.
    Sirigu era reduce da una stagione disastrosa in Spagna però era giocatore di grande curriculum : anche lì coraggiosi e FORTUNATI.
    Per il resto abbiamo Niang (scommessa perduta: coraggiosi e SFORTUNATI) ed alcuni giovani in rampa di lancio su tutti Lyanco,Bonifazi,Bongiorno,Edera e (forse) Berenguer.
    Non mi si parli di rete di osservatori sono solamente gente plurimandataria che cerca di guadagnarsi la pagnotta indicando AL MIGLIOR OFFERENTE buoni profili.
    Quindi non intortiamo la gente il Toro ha un presidente faso tuto mi e nessun dirigente di peso; in cambio e bisogna ammetterlo una ottima ossatura sia tecnica che dirigenziale nei giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke90 - 3 anni fa

      Non la vedo proprio così … detta in questo modo quasi tutto potrebbe essere una scommessa.
      Dipende dal punto di vista.
      Chi prende Belotti, due infortuni, farà una scommessa? Prendere Maradona, far giocare Eto’ o Abidal è stata una scommessa? L’Atalanta con Cristante? e Masiello, che era reputato uno scarpone? Utilizzare Mertens come centravanti? Ma portare Messi al Toro (Utopia) non sarebbe una scommessa? spero che nessuno pensi che un giocatore solo possa fare la differenza? se in una barca chi sta a dx rema più forte e veloce di chi sta a sx … non si va da nessuna parte…
      Messi fu un’intuizione, una responsabilità che si prese l’allora allenatore delle giovanili (13/14 anni credo) del Barcellona mettendolo sotto contratto, firmando uno schizzo su un pezzo di carta da formaggio senza indicare scadenze o costi e questo perchè al Barcellona avevano ancora delle perplessità sul suo fisico. Gli faranno una statua a quello…
      Niang, continuo a dire, a quel prezzo non è una scommessa .. è una scelta ponderata e consapevole. Scelta, probabilmente, sbagliata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vittoriogoli_66 - 3 anni fa

        Luke io intendo questo: quando un giocatore ha avuto un infortunio grave (N’koulou) e giudicato quasi irrecuperabile quello é una scommessa .
        Ovvio che Belotti non lo é furono infortuni normali e recuperabilissimi.
        Scommessa é anche un giocatore (Sirigu) reduce da annata orribile ed anziano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Luke90 - 3 anni fa

          Capisco bene ciò che dici … mi vien solo da guardare la cosa da un altro punto di vista … N’koulou passare da irrecuperabile a fantastica annata….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. elio.bernard_586 - 3 anni fa

    i grandi nomi, se dovessero venire sono già appagati quindi che stiano nelle grandi squadre che se ne vogliono sbarazzare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13814791 - 3 anni fa

    mi sembra giusto puntare sul brasile…possibilmente un infortunato cronico come Lyanco che non capisco con che coraggio si continui a cercare di far passare come un fenomeno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13746076 - 3 anni fa

    Si prosegue a fari spenti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. scotland_yard - 3 anni fa

      Degli ultimi acquisti quelli sottotraccia sono stati i migliori. Nkoulo e Sirigu per citarne solo alcuni, ma anche Burdisso. I grandi nomi al Toro hanno sempre fallito (negli ultimi anni dell’era Cairo).
      Quindi avanti con semisconosciuti e/o giocatori spariti dagli orizzonti del calcio che conta come i sopraccitati.
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy