Calciomercato Torino, il punto: il Benevento ufficializza Falque. Torreira vicino all’Atletico

Il punto / Le principali trattative di mercato legate alla società granata

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

JOAO PEDRO

CAGLIARI, ITALY – SEPTEMBER 26: Joao Pedro of Cagliari in action during the Serie A match between Cagliari Calcio and SS Lazio at Sardegna Arena on September 26, 2020 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

La finestra estiva di calciomercato si sta avviando verso la conclusione. In questi ultimi giorni a disposizione, il Toro dovrà puntare a chiudere quanto prima le trattative ritenute più utili e di maggior importanza da parte della società. Sono tanti i nomi in ballo, sia in entrata che in uscita. Ecco dunque i principali avvicendamenti di mercato delle ultime ore.

Il Toro si è fatto avanti per Joao Pedro. La conferma è arrivata nel pomeriggio proprio da parte di Pierluigi Carta, direttore sportivo del Cagliari. La società sarda pare aver drizzato le orecchie per ascoltare eventuali proposte, ma è chiaro che a Vagnati, Cairo ed al Torino come società, sarà richiesto uno sforzo ingente. La dirigenza rossoblù infatti le offerte presentate finora dal club granata, nè l’idea di uno scambio che avrebbe coinvolto Verdi – in uscita dal Toro – per arrivare al brasiliano e a Ladinetti, giovane della Primavera cagliaritana.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 settimane fa

    – Falque: prestito secco, ma oneroso.
    Oneroso va bene, ma “quanto”
    oneroso?
    Sì, perché qui tutti parlano di comprare e spendere, ma ad “incassare” la società quando ci pensa?
    Forse mi sbaglio io, ma fino ad ora, e se ben ricordo, gli unici soldi “veri” entrati nelle casse del Toro sono i 2,5 milioni di euro x il prestito di Aina.
    – Berenguer in uscita x 12 milioni. Non so se sia la mossa giusta: bisogna vedere chi arriverà in cambio.
    Certo è che, se si chiuderà la vendita, la cifra mi sembra un’ottima cifra!

    – In porta c’è Sirigu: nessun problema, purché “duri” x tutta la stagione, senza malanni né espulsioni!
    Speriamo che eventualmente uno dei tre là dietro possa comunque sostituirlo al bisogno in modo sufficiente. Ujkani, assente nell’ultima partita, lo scorso anno non ha fatto male, per nulla!

    In difesa:
    – Spero ardentemente che, per monetizzare, non facciano la stupidaggine di vendere Bremer, l’unico giovane “buono”, ormai sicuro e collaudato che abbiamo in difesa.
    – Lyanco è come “la bela Maria, che tuti a la vôlu, ma niun as la pija (la bella Maria, che tutti la vogliono, ma nessuno se la prende).
    Vuole andarsene, non ama né Torino, nè il Toro, ma i suoi agenti non riescono a “piazzarlo” da nessuna parte, e la Società neppure.
    O lo svendono per pochi euro, o ci rimane sulle croste!
    – Nkoulou x me rimane una
    non-sicurezza: buono, ma non più quello di 2 anni fa, solo se e quando lo vuole lui.
    Inutile, anzi dannoso, se pensa di avere richieste dal “calcio che conta”, decide che vuole andarsene, e si rifiuta di giocare.
    – Singo giovane, ottima promessa. Lo giudichiamo però solo x una partita buona, una sola in serie A, per ora.
    – Buongiorno anche lui giovane ottima promessa, ma con tutto da dimostrare e verificare.
    – Vojvoda: buona impressione! Però, anche per lui e per ora, parliamo di una sola partita.
    – Murru, al contrario, male.
    Anche per lui e per ora, però, parliamo di una sola partita. Rimane la speranza che si riprenda e faccia faville, ma è pur sempre solo una speranza!
    – Rodriguez non valutabile.
    Arriva e subito “si rompe”, senza giocare neppure un minuto. Anche lui, x ora, rimane solo una speranza..
    – Izzo io continuo a valutarlo un buon calciatore, ma tutti dicono non adatto al gioco di Giampaolo. Da cosa ho capito chi lo vorrebbe sa queste cose e “tira sul prezzo”.
    O lo “svendi”, o rimane e bisogna “riadattarlo”.

    Passiamo al centrocampo.
    – Linetty: per ora l’unica “new-entry”. Buono, valido, ma da dimostrare che sia un “gran” campione.
    – Meité: si è detto di lui di tutto e di più.. Rimane perché Giampaolo lo vuole tenere, o perché non ne abbiamo altri, e perché non ha mercato?
    – Rincon: “Cuore Granata”, sempre generoso ed encomiabile x il comportamento. Ma lo si vuole utilizzare in un ruolo che non è il suo: si tratta di una scelta o di un obbligo, x Giampaolo?
    – Segre: grandi complimenti a lui! Grande “promessa” del nostro vivaio. Riscuote la fiducia di tutti, Società e tifosi.
    Ma perché allora Giampaolo non punta su questo ragazzo, e non “lo butta nella mischia”?
    – Lukic: sufficiente, talvolta discreto, ma mai un acuto.
    Riuscirà ad emergere, o rimarrà sempre nella mediocrità?
    – Baselli.. L’unico “sperimentato”, veramente e potenzialmente “buono”, a mio avviso.
    Anche nell’età giusta x la completa maturazione, e pronto a tornare nel suo vero ruolo, quello che gli si addice di più, quello in cui ha segnato gol bellissimi.
    Ma quanto ci metterà a riprendersi?
    – Ansaldi: io preferisco “vederlo” a centrocampo che non in difesa.
    Jolly comunque, di grande valore e spessore,anche umano.
    Il problema è:
    “per quanto tiene”,
    giocando al massimo come sa fare lui?? Parlo di tempo, di resistenza, di integrità fisica e di salute.
    Una sicurezza, quando c’è, ma per quanto potrà esserci?
    Non è più un ragazzino: difficile migliorare le sue condizioni fisiche!

    Attacco;
    – Belotti: Capitano indiscusso sul campo, e certezza assoluta. Non bastano le parole x esprimergli e confermargli ad ogni partita gratitudine, rispetto, fiducia, affetto.
    Belotti e Sirigu sono gli unici, veri campioni che abbiamo.
    Campioni in campo e “come uomini”.
    – Verdi, Zaza, Edera, Millico (e per ora ancora Berenguer), quindi l’attacco al completo: tutti utili, nessuno indispensabile.
    Da quanto si legge potenzialmente tutti in vendita, pronti ad essere ceduti se arrivassero buone offerte. Nomi eclatanti e giovani promesse: ma come mai queste benedette offerte non arrivano, per nessuno di loro?
    Perché in giro non ci sono soldi? O perché tutti sanno che il Toro vorrebbe venderli, e speculano x abbassarne il prezzo? O perché in fondo non sono, o non sono più, grandi giocatori?
    Certo è che, Belotti a parte, l’attacco a pochi giorni dalla chiusura del mercato, è un cantiere aperto, senza nessuna certezza.
    E certo è che, x il morale di ognuno di questi uomini, sapere di essere “in vendita” o di “eventualmente rimanere” non per scelta e fiducia della Società, ma per mancanza di mercato, non è affatto incoraggiante, né tantomeno stimolante!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ddavide69 - 3 settimane fa

    Ho letto che il mandrogno partecipa ad una giornata con tanto di intervista organizzata dall gazzetta , tanto per giocare in casa, dal titolo che descrive la sua cavalcata trionfale alla guida del Toro, con la giusta dose di pomposita attribuita alla magnifica Vittoria sulle merde e altre cazzate a tema. Io dico questo : Cairo non è tifoso , non ha e non emana alcun entusiasmo , non è un industriale che in quanto tale , considererebbe una sua azienda come una creatura a cui dedicare attenzioni affinché possa crescere ,ma solo un imprenditore la cui attività serve unicamente al proprio profitto, viceversa è un taccagno orribile che non ha neppure la decenza di mollare l osso trovandosi un acquirente . Per tutte queste ragioni a noi Cairo non serve a un cazzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iard68 - 3 settimane fa

    Miiiiiiiiii, un altro articolo su Torreira… Ma vaffankulo! Non possiamo prenderlo, costa troppo, ha uno stipendio che è una volta e mezzo il Gallo! Ce ne fotte di meno dove va Torreira!!!!!!!!!!!
    Anche Joao Pedro non arriverà. Il DS del Cagliari è stato chiaro, servono soldi veri, non vogliono Verdi né tanto meno Zaza. Potrebbero prendersi Millico con diritto di riscatto, ma servono comunque bigliettoni che non vogliamo cacciar fuori. Inutile andare avanti a scrivere di lui ogni tre ore…
    Ramirez forse arriverà, questo sì. E magari arriverà anche Andersen se per uno fra Izzo e Bremer si riuscirà ad incassare un po’ più di una quindicina di milioni veri. Lyanco andrebbe via di corsa se invece di sparare cifracce assurde facessimo delle valutazioni serie (c’è da dire che non le fanno neanche altrove…).
    Prenderemo una punta, King o qualcun altro. Perché anche l’erba si è accorta che Zaza non è più un calciatore e fin le zolle si sono ribellate.
    Non credo faremo in tempo a prendere il regista, a meno che non si riesca a piazzare un paio dietro. Nel caso arriverà Vera che il presidente degli argentini vorrebbe vendere.
    Si vorrebbe far fuori anche Edera, ma non lo vuole nessuno, neanche in prestito. Forse, se continuassimo a pagarli lo stipendio noi, potrebbe trovar posto su qualche panchina in giro per l’Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. grulp_420 - 3 settimane fa

    Questi sono veramente una banda di improvvisatori….
    Si muovono alla cazzo sperando che accesa qualcosa di positivo….
    Ma andate a fare la caccia alle blatte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fb - 3 settimane fa

    Ma compriamo anche Ferrero dalla Samp?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Nero77 - 3 settimane fa

    Un altro giorno e passato e il numero uno dell editoria italiana non ha rinforzato la squadra di cui è presidente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro75 - 3 settimane fa

    Ormai guardiamo il mercato degli altri
    Buonanotte a tutti domani sara un altro giorno di titoloni e zero fatti
    Ringraziamo il nostro presidentissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. rolandinho9 - 3 settimane fa

    Ma Ramírez a 4 milioni perché non lo abbiamo preso 1 mese fa? Idem King. Entrambi scadenza 2021 costano poco e sono funzionali, magari non stavamo a 0 punti adesso, o almeno ci stavamo senza rimpianti. Berenguer parte e pure uno tra Izzo e leggevo Bremer ( lo vuole il Leicester, stiamo attenti allo zappacosta bis… se non vendi Izzo parte Bremer ) . Speriamo nel regista con questo cash. Verdi se non parte berenguer magari va in prestito oneroso con diritto da qualche parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 settimane fa

      Perché cercavamo praet

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Cuore granata 69 - 3 settimane fa

    Ma si l’importante è che il 9 ottobre il presiniente racconta sulla gazzetta dalle ceneri al derby vinto dopo 20 anni.VERGOGNA.il Toro siamo noi non lo hai inventato tu..levati di mezzo!!! Anche oggi compro domani!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toronelcuore - 3 settimane fa

      #RIPRENDIAMOCIILTORO

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy