Le prossime mosse di mercato

dal nostro inviato a Norcia
Stefano Brugnoli

Queste la parole rilasciate dal ds del Torino: "Abbiamo presentato due acquisti, però ho detto a Lerda di non preoccuparsi perchè i centrocampisti hanno una intelligenza maggiore e ci mettono meno tempo degli altri a inserirsi negli schemi di gioco.

La prossima settimana comunque conto di portare almeno un centrocampista…

di Redazione Toro News

dal nostro inviato a Norcia
Stefano Brugnoli

Queste la parole rilasciate dal ds del Torino: "Abbiamo presentato due acquisti, però ho detto a Lerda di non preoccuparsi perchè i centrocampisti hanno una intelligenza maggiore e ci mettono meno tempo degli altri a inserirsi negli schemi di gioco.

La prossima settimana comunque conto di portare almeno un centrocampista anche se a mo non interessano le figurine io prendo solo prime scelte che si sposano con il nostro maodo di fare calcio.

La nostra situazione la sapete, abbiamo dei giocatori che non fanno parte del progetto, il primo scambio che potrebbe verificarsi è quello tra Pisano e Filipe Oliveira, aspettiamo solo che si convinca il ragazzo che giustamente vuole giocare le sue chanches a Parma, ma con Leonardi c’è già un accordo e se Marino non cambia giudizio sul giocatore probabilmente tra poco sarà qua con noi, si tratta solo di far capire al giocatore che per lui non è una bocciatura ma una opportunità maggiore di mettersi in mostra, tra l’altro lo avevo trattato anche per il Pisa.

Per Genevier la situazione è uguale a quella dei nostri giocatori, anche lui non fa parte del progetto Siena, però la società toscana forse non vuole rinforzare una diretta concorrente e noi non vogliamo strapagare un giocatore in quella condizione avendo già pagato un prestito secco lo scorso anno. Sono disposto ad aspettare ancora però non all’infinito.

Un altro scambio potrebbe essere quello tra Pratali e De Vezze anche lui in uscita dal Bari, questo scambio però non ci mette in difficoltà perchè l’ eventuale coppia Genevier – De Vezze fa parte del nostro modo di intendere il calcio molto vicino a quello spagnolo, io voglio giocatori rapidi di pensiero che abbiano una buona tecnica, la fisicità non ci interessa più di tanto; d’altra parte l’uscita di Pratali sarebbe comunque compensata dall’arrivo di altri difensori che ho comunque bloccato

Su Gabionetta ultimamente si sono scritte molte cose, tutto e il contrario di tutto, io non voglio aggiungere niente solamente che il tempo sarà galantuomo.

So che noi non possiamo speculare sui giocatori che abbiamo in uscita, probabilmente dovremmo metterci una mano al cuore e dire che questi soldi sono stati un investimento sbagliato e non si recuperano, cerchiamo di farli fruttare però con quello che stiamo costruendo; concludo dicendo che verso il venti di agosto molti prenderanno il motorino per andar via".

(foto M.Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy