Torino, Bruno Peres c’è… Ma è ancora in lista d’attesa

Torino, Bruno Peres c’è… Ma è ancora in lista d’attesa

Calciomercato / Per tesserare il brasiliano ex Santos serve urgentemente la cessione di un extracomunitario in rosa: Rodriguez e Diop i principali indiziati

di Redazione Toro News

La “burocrazia” non miete soltanto “vittime” in coda agli uffici postali, ma colpisce anche nel diritto sportivo, ed incide sulla situazione di una nuova conoscenza del Torino, in realtà ancora in potenza, considerato che i tifosi non hanno ancora potuto assistere alla sua presentazione ufficiale. Parliamo di Bruno Peres, laterale brasiliano classe ’90 per il quale il club di Urbano Cairo ha già promesso ai brasiliani circa due milioni di Euro, che ha già chiuso ampiamente l’accordo con la nuova squadra ed ha già superato le visite mediche ma che, finché non verrà ceduto uno dei quattro extracomunitari tuttora nella rosa granata, non potrà essere tesserato.

RODRIGUEZ ATTESO IN PATRIA, MA IL TORO NON LO REGALA – Lo scenario, di cui già vi avevamo parlato, non cambia: qualcuno tra Alen Stevanovic, Guillermo Rodriguez, Abou Diop e Marko Vesovic, deve fare le valigie, e farlo verso l’estero. Se una conferma di Vesovic, almeno per il ritiro estivo, appare più che probabile, altrettanto non può dirsi dei tre compagni di squadra. Guillermo Rodriguez è richiamato a gran voce in patria, in Uruguay, nel Club Atlético Peñarol, società di Montevideo che ha dato i natali calcistici al “Pelado”. Il Toro, però, non vuole regalarlo, considerato comunque il discreto valore dimostrato dall’ex Cesena, e lo lascerà partire soltanto per una contropartita economica ritenuta adeguata, seppure non eccessiva.

STEVA DA VALUTARE, DIOP CON LA VALIGIA – Per Alen Stevanovic, probabile una valutazione da parte di Giampiero Ventura in corso di ritiro: il serbo non dispiace al tecnico genovese, che gli ha già dato fiducia nel 2012, e che vorrebbe constatarne con mano i miglioramenti dopo la stagione in prestito a Palermo. Chi ha mercato, e che potrebbe non presentarsi neppure lunedi sera all’Hotel Boston per il raduno, è Abou Diop: il centravanti senegalese classe ’93 piace in Italia, al Pescara, ma i granata stanno, ovviamente, puntando verso l’estero. Pista calda è il Beira Mar, club di Serie B portoghese che ha già acquistato dal Torino il giovane Willyan Barbosa, come vi abbiamo raccontato ieri, ma attenzione ai francesi del Sochaux, società di Ligue 2 francese che pare aver espresso interessamento per il ragazzo.

NODO DA DISTRICARE, MA PERES PUO’ COMUNQUE PARTIRE PER IL RITIRO – Riuscirà Gianluca Petrachi a districare i nodi già entro lunedi, per consentire a Bruno Peres di diventare, a tutti gli effetti, già un giocatore del Torino? Con una dispensa speciale del Santos, certo non difficile da ottenere, il brasiliano potrebbe comunque allenarsi coi granata, e presentarsi al raduno, a mo’ di “provino”, in attesa dell’ufficialità. Poi, finalmente, quando lo slot da extracom tornerà a disposizione, ecco che i granata potranno accogliere a tutti gli effetti il loro nuovo colpo di mercato dal Sudamerica, “scommessa” che in Via Arcivescovado vogliono provare a vincere…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy