Toro, Cerci (per ora) è granata. Ma Giovinco resta un pallino…

Calciomercato / La Formica Atomica piace a Ventura, ma ogni eventuale discorso risulta rimandato

di Redazione Toro News

Alessio Cerci ad oggi è e resta un giocatore del Torino. Il suo contratto scadrà nel 2016 e in società, almeno sino a qualche settimana fa, era stata messa a punto una strategia per blindare il giocatore attraverso un prolungamento. Con scadenza fissata per il 2018. 

Ora, grazie alla grande stagione disputata sotto la Mole, complice anche l’ingresso nel giro della Nazionale, Cerci ha iniziato a far gola a tanti. Lo ha ammesso di recente lo stesso giocatore che preferisce restare sincero e non nascondersi dietro false promesse.

Inter, Roma, Milan e Juve: queste le squadre italiane che più si sarebbero interessate al giocatore. Già in inverno si era parlato del suo possibile (ed eventuale) sostituto: Sebastian Giovinco. La Formica Atomica piace e non poco al tecnico Ventura, il quale lo ha anche qualificato come suo vecchio pallino, sin dai tempi in cui egli allenava il Bari.

Dal punto di vista tecnico, Giovinco si adatterebbe perfettamente negli schemi granata, ma il rapporto con la piazza potrebbe davvero rappresentare un ostacolo per un’eventuale trattativa.

Discorsi prematuri, ma che in estate potrebbe tornare ad essere prepotentemente d’attualità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy