Toro: Petrachi vede il Brasile

Calciomercato / Il direttore sportivo granata è pronto a visionare altri possibili colpi di mercato

di Manolo Chirico, @ManoloChirico

Chiariamo subito il concetto: il Toro il prossimo anno non si presenterà ai blocchi di partenza con 11 sudamericani su 11. Perché, al di là dei regolamenti federali e dei validi giocatori attualmente in rosa, il compito di Petrachi di in questi giorni non è stato tanto quello di comprare a tutti i costi, bensì quello di visionare da vicino il migliori talenti in circolazione, iniziando ad instaurare diversi rapporti d’amicizia, da sfruttare anche in futuro. 

E se il primo passo è stato fatto volando in Argentina, preceduto da qualche mese dall’osservatore Zavagno, ora il diesse granata cercherà di implementare le proprie conoscenze viaggiando in Brasile: nazione che ospiterà i prossimi Mondiali. 

Prima una rapida toccata e fuga in Uruguay, per portare avanti la trattativa-Aguirre (qui i dettagli), ora il viaggio continua sotto la bandiera verdeoro. Come sempre abbiamo detto, di giocatori validi da visionare nell’intero continente ce n’è a dozzine, ma non vi è alcun dubbio sul fatto che il Brasile rappresenti ancora oggi la più grande fucina di talenti dell’intero Sud America. Dunque, parliamo di una tappa obbligata per il tandem Petrachi-Zavagno

Molto probabilmente sarà visionato da vicino Danilo Barbosa da Silva: centrocampista polivalente, abilissimo in fase di contrasto e impostazione. Classe ’96 e attualmente in forza al Vasco da Gama (qui tutti i dettagli), Danilo è un mediano tuttofare che vanta per ora 5 presenze e un gol nella selezione Under20 verdeoro.

Inutile parlare di trattative già avviate, il lavoro per ora è quello di puro scouting. Il viaggio del direttore sportivo granata continua: Petrachi vede il Brasile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy