Lotta all’Europa, variabile scontri diretti: il Torino per ora in svantaggio solo con la Roma

Lotta all’Europa, variabile scontri diretti: il Torino per ora in svantaggio solo con la Roma

Serie A / Il regolamento in caso di arrivo a pari punti premia gli scontri diretti e la differenza reti, ecco la situazione in campionato a quattro giornate dal termine

di Redazione Toro News
Mancano ormai 4 giornate al termine del campionato e la lotta per la qualificazione alle coppe europee si fa sempre più intensa. L’Inter è la squadra meglio posizionata per la rincorsa Champions e ha 4 punti di vantaggio dalla quinta in classifica, la Roma. Per la Champions al momento sarebbe qualificata anche l’Atalanta. In generale ci sono sei squadre in sette punti e non va trascurata l’ipotesi che a fine campionato due o più squadre arrivino a pari punti.
IL REGOLAMENTO – Il regolamento della Serie A prevede che, nel caso due squadre arrivino a pari punti (come Torino e Milan in questo momento) si guardano prima di tutto gli scontri diretti. In caso di ulteriore parità, le discriminanti sono: differenza reti negli scontri diretti, differenza reti generale; maggior numero di reti segnate in generale; sorteggio. Se invece le squadre con lo stesso numero di punto sono più di due, verrà considerata la classifica avulsa, stilata esclusivamente sulla base degli scontri diretti tra le squadre coinvolte. Vediamo ora, squadra per squadra, la situazione degli scontri diretti.
 
INTER, 62 PUNTI – I nerazzurri, oltre ad avere più punti, ha il favore negli scontri diretti su Milan e Lazio. Anche con la Roma l’Inter al momento è in vantaggio, perché, pur essendo in parità nella doppia sfida, la differenza reti sorride ai milanesi. La squadra di Spalletti sarebbe invece sfavorita in caso di parità di punteggio con Atalanta e Torino.
https://www.toronews.net/toro/lotta-alleuropa-calendari-a-confronto-la-juventus-arbitra-la-corsa-champions/
ATALANTA, 59 PUNTI – I neroazzurri hanno il favore del doppio confronto soltanto con l’Inter, mentre con Milan e Torino il bilancio è negativo. Con la Roma i ragazzi di Gasperini sono in una situazione di parità, che, al momento, li vede comunque sopra per la differenza reti. Il prossimo turno ci sarà la sfida alla Lazio e all’andata vinsero i bergamaschi per 1 a 0.
ROMA, 58 PUNTI – La differenza reti può costar cara a Ranieri, l’attuale +12 penalizzerebbe la sua squadra nel confronto con Inter e Atalanta, entrambe a +24. In vantaggio solo col Torino, romanisti sfavoriti anche in caso di arrivo a pari punti con Milan e Lazio.
TORINO, 56 PUNTI – La vittoria contro il Milan ha messo i granata in una situazione ideale. Roma a parte, il Toro ha gli scontri diretti a favore con tutte le dirette concorrenti, in attesa dell’ultima giornata contro la Lazio di Simone Inzaghi.
MILAN, 56 PUNTI – Nonostante la sconfitta contro il Toro, la situazione del Milan non è negativa. I rossoneri, infatti, hanno dalla loro la doppia sfida con Atalanta, Lazio e Roma. Soltanto Inter e Torino, dunque, sono in vantaggio negli scontri diretti con la squadra di Gattuso.
LAZIO, 55 PUNTI – Per i biancocelesti saranno decisivi i match contro Atalanta e Torino, perché con le milanesi gli scontri diretti sono a sfavore e soltanto con la Roma la Lazio è in vantaggio.
EUROPA LEAGUE – Solamente due di queste 6 squadre saranno qualificate alla Champions League, mentre per l’Europa League le candidate sono 2/3, tutto dipenderà dell’incrocio tra la classifica del campionato e il risultato della Coppa Italia, che mette in palio un posto in Europa League per la vincitrice (Lazio o Atalanta). Il settimo posto nella classifica del campionato sarà infatti qualificante in Europa League solo se la vincitrice della Coppa Italia chiuderà il campionato tra le prime sei.
6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Garnet Bull - 6 mesi fa

    Mi discosto dall’articolo per esaltare ancora una volta il lavoro di Mazzarri. Secondo un dato calcolato da Calcioefinanza il nostro rapporto tra costo della rosa e punti conquistati è il secondo migliore dell’intero campionato, alle spalle dell’Atalanta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iugen - 6 mesi fa

    Siamo in vantaggio negli scontri diretti con Atalanta, Milan e Inter… e non con Bologna, Cagliari e Parma! Che nervoso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TOROHM - 6 mesi fa

    Ho letto che il Chelsea si riprende Aina , ma non era in prestito con diritto di riscatto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 6 mesi fa

      Proprio così! Non credere per forza a ciò che scrivono le testate giornalistiche

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Immer - 6 mesi fa

    Ci manca solo la Lazio e poi siamo a posto è un grande vantaggio essere davanti a loro vuol avere un punto in più. Ora con le merda dì Bergamo siamo distanti solamente 2 punti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13967438 - 6 mesi fa

      Magari… Ma per attivare i vantaggio devi avere gli stessi punti. Se ne hai uno in meno ciao ciao…
      Quindi l’Atalanta ha 3 punti di vantaggio, che diventa -1 se è a pari punti.

      Papillon

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy