Mariella Scirea: ”Cori beceri? Cambiare il nome della curva”

Intervistata in merito agli episodi di cui si è macchiata la curva bianconera la vedova del giocatore non ha usato mezzi termini

di Redazione Toro News

Durante la presentazione del libro di Giorgio Chiellini era presente anche Mariella Scirea, vedova di Gaetano Scirea, uomo simbolo della Juventus la cui curva porta il suo nome. Intervistata a proposito degli episodi di cui si è macchiata la tifoseria bianconera (striscioni sulla tragedia di Superga, inneggianti all’alluvione dell’Arno e cori antisemiti) le sue parole suonano come una condanna incondizionata: “Bisogna assolutamente trovare una soluzione è brutto vedere sui giornali che il nome di Gaetano, che è stato campione di sportività, venga accostato ad episodi di grande inciviltà. Se la situazione non cambierà potrei chiedere di cambiare il nome della curva, ne parlerò con i capi degli ultras, che conosco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy