Parma, respinto il ricorso al TAR per l’Europa League

Licenza UEFA / Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio decina la propria giurisdizione: i Ducali ricorrono al Consiglio di Stato e si rivolgeranno anche alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

di Redazione Toro News

Ora è ufficiale: il TAR del Lazio ha respinto il ricorso del Parma relativo alla mancata concessione della Licenza UEFA per la partecipazione all’Europa League 2014/2015, declinando la propria giurisdizione, esattamente come avevamo ipotizzato nei giorni scorsi. La società ducale, come anticipato, si rivolgerà ora al Consiglio di Stato ed alla CEDU, Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Ovviamente per il club di Tommaso Ghirardi resta aperta la via del TAS di Losanna, unico ente di giustizia, tra l’altro, riconosciuto direttamente dalla UEFA per la compilazione dell’elenco dei qualificati alla prossima competizione europea, secondo gli scenari che avevamo delineato.

Ecco il comunicato ufficiale:

Roma 27 giugno 2014 – Gli Avvocati Pierluigi Giammaria, Paolo Rodella e Federico Tedeschini comunicano che, in data odierna, il TAR del Lazio ha declinato la propria giurisdizione sulla controversia che oppone il Parma FC alla FIGC ed al CONI in ordine al mancato rilascio della licenza UEFA.
Il collegio difensivo comunica altresì che presenterà immediatamente appello al Consiglio di Stato, ritenendo che tale decisione sia perlomeno in contrasto con i principi e le regole dell’art. 6 della Convenzione Europea dei diritti dell’Uomo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy