PSG e Flamengo, i casi di positività collettiva nel calcio: finora si è giocato comunque

Il tema / In Italia, come in altri paesi, non è stato fissato un limite di calciatori positivi

di Redazione Toro News

La notizia dei quattordici positivi al coronavirus nel Genoa ha certamente scosso il calcio italiano. E ora anche in casa Torino c’è grande incertezza su quello che accadrà nei prossimi giorni, visto che sabato in programma c’è proprio Genoa-Torino. Ai più sembra scontato che la partita venga rinviata. Ma il protocollo sanitario per la Serie A in Italia non disciplina chiaramente cosa succede nei casi di positività collettiva. La Uefa ha stabilito un tetto di 13 calciatori contagiati per portare al rinvio (non alla sconfitta a tavolino) di una partita di coppe europee, ma non ha dettato linee guida precise. Ecco allora che la mente corre ai precedenti simili: in Italia quello del Genoa è il primo caso di focolaio interno a una squadra di A, ma all’estero le collettività positive sono già accadute. E i match successivi sono andati in scena comunque.

IN FRANCIA – I casi più recenti riguardano il Psg e il Flamengo. I campioni di Francia e vice campioni d’Europa sono stati flagellati dal Covid-19 ad inizio settembre. Nel recupero della prima giornata di Ligue 1 hanno perso 1-0 in casa del Lens avendo dovuto rinunciare a sette giocatori: Mbappé, Neymar, Icardi, Di Maria, Marquinhos, Navas e Paredes.

IN BRASILE – In Brasile, invece, il caso ha coinvolto la giustizia ordinaria. Nello scorso fine-settimana, il Flamengo ha chiesto invano alle autorità sportive il rinvio della gara contro il Palmeiras. Rinvio che è stabilito dal Tribunale regionale del lavoro di Rio de Janeiro e poi in ultima istanza cancellato da un altro tribunale di grado superiore a ridosso del fischio d’inizio. Il Flamengo è stato dunque costretto ad attingere a piene mani dalla Formazione Under 20 e nonostante questo ha ottenuto un pari per 1-1.

COSA SUCCEDE ORA – Vista l’assenza di norme in merito, è il Genoa di Preziosi che dovrebbe chiedere il rinvio del match (qui l’approfondimento). Il direttore sportivo Faggiano ha già detto che la società rossoblù propende in questa direzione. Intanto, sia il club ligure sia il Napoli – che ha giocato contro il Genoa domenica sera – procederanno oggi con altri tamponi, ed eventuali positività riscontrate potrebbero far pendere la bilancia.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. renzo.br_11946323 - 4 settimane fa

    Infatti in quei paesi la Pandemia è incontrollata. Ma siamo impazziti? Vogliamo tornare alla situazione di Febbraio-Marzo? Finchè siamo in tempo è necessario bloccare tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy