Spalletti: “Il Toro è forte e Mazzarri lo vedo simile a me: ha tanta esperienza”

Spalletti: “Il Toro è forte e Mazzarri lo vedo simile a me: ha tanta esperienza”

Verso il match / La conferenza stampa di Spalletti in vista della sfida di domani

di Redazione Toro News

Giorno di vigilia, giornata di conferenze. In attesa dell’incontro di Mazzarri con la stampa (che potete seguire in diretta su Toro News), Luciano Spalletti, tecnico dell’Inter, ha presentato la gara di domani e tra le altre cose ha parlato anche degli avversari granata.

Ecco le sue parole:

Mister come giudica la squadra di Mazzarri, viste anche le difficoltà dell’andata?

“Il Toro è una squadra costruita in maniera importante, dal punto di vista fisico è una squadra imponente, hanno un modo di fare e di stare in campo che, anche nella costruzione di gioco, passa da contrasti, duelli fisici, fatti di forza, di corsa: non è la nostra caratteristica principale ma noi dobbiamo metterci più garra quando giochiamo le partite, se c’è un momento in cui si lotta, noi dobbiamo lottare sui duelli fisici e pulire i palloni per portare la partita sul piano del gioco che piace a noi. Loro sono forti, sono bravi: hanno una bella squadra, un club forte e un allenatore forte. Anche lui le conosce tutte, lo sento simile come percorso professionale, è partito da niente e ha allenato club importanti. Le conoscenze, le esperienze le ha tutte.”

C’è l’ipotesi di vedere Zaza-Belotti-Falque insieme, quindi tre punte: cosa cambierebbe tatticamente per voi?

“In realtà con Zaza sono 2 le punte. Iago Falque io l’ho avuto alla Roma: è un giocatore che sa fare tutto, è completo, rientra anche per 100 metri, sa contrastare, fa tutta la fascia. Per cui è con Zaza che la situazione può cambiare a livello tattico e a livello offensivo perché Zaza e Belotti hanno un tale impatto fisico da dare fastidio ai centrali difensivi. Il nostro obiettivo però è quello di tenere la palla distante dalla nostra area di rigore, vediamo se ci riusciamo: sarà questa la nostra controffensiva.”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 5 mesi fa

    Sto guardando il Sassuolo e gioca molto meglio di noi eppure se avessimo il loro organico avremmo dato fuoco allo stadio. Che Mazzarri c’entri qualcosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 5 mesi fa

    Anche lui dice che per i centrali difensivi la musica cambia se gioca la coppia Belotti – Zaza. Ho sempre pensato che o si gioca con due punte di ruolo o con un tridente. Sennò si fa solo il solletico alle difese avversarie.
    Metà dei nostri problemi in zona gol è tattica, l’altra metà è colpa dei singoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GlennGould - 5 mesi fa

    Di certo è la stagione in cui, dagli allenatori avversari, sono arrivati i maggiori attestati di stima; in questo senso un passo avanti lo abbiamo fatto.
    Poi c’è la classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 5 mesi fa

      Heila, hater personale, vedo che mi segui sempre, complimenti per la fedeltà. Allora poi mi prendi due etti di prosciutto cotto e tre di fontina e me le porti nella casa al mare, che domani siamo lì. Grazie.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy