Taglio agli stipendi nel calcio: la Serie A litiga, la C dà l’esempio

La vicenda / “E’ emersa chiara consapevolezza di tutte le parti dell’aggravarsi della situazione economico-finanziaria”

di Redazione Toro News

Stando a quanto riportato dall’Ansa, i club di Serie C, l’Assocalciatori e l’Associazione allenatori avrebbero stilato un accordo per affrontare l’emergenza coronavirus. La Lega Pro ha infatti lanciato un appello accorato al Governo perché consenta l’accesso alla cassaintegrazione anche per i calciatori con soglia di reddito inferiore ai 50mila euro l’anno ed attivi strumenti per la liquidità dei club.

“Un comune obiettivo e la disponibilità di tutte le componenti a salvare il sistema nell’immediato. E’ emersa chiara consapevolezza di tutte le parti dell’aggravarsi della situazione economico-finanziaria che lo stato d’emergenza sta comportando. In particolare, si è riflettuto sulla specificità delle problematiche sanitarie, economiche e gestionali che il mondo Serie C sarà costretto ad affrontare” sono le linee dell’accordo tra Lega Pro, Aic e Aiac, come si legge in un comunicato della Lega presieduta da Francesco Ghirelli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy