Torino-Udinese: la classifica preannuncia spettacolo. Ma gli obbiettivi granata restano

Torino-Udinese: la classifica preannuncia spettacolo. Ma gli obbiettivi granata restano

Verso il match / Le due squadre hanno ormai poco da chiedere alla classifica: ecco perché quella di domenica potrebbe essere una partita scoppiettante

di Nicolò Muggianu

La ripresa del campionato è sempre più vicina e Torino e Udinese si stanno preparando sia dal punto di vista fisico che psicologico per il match che andrà in scena domenica prossima alle ore 12.30 all’Olimpico Grande Torino. In attesa del rientro dei giocatori partiti con le rispettive Nazionali, si può notare come la pausa sia stata più utile forse ai piemontesi che ai friulani i quali – dal canto loro – arrivavano da tre risultati utili consecutivi. La compagine di Luigi Delneri infatti – dopo aver interrotto con un 1-1 la cavalcata della Juve alla Dacia Arena – aveva strapazzato Palermo e Pescara nelle ultime due partite imponendosi rispettivamente per 4-1 e 1-3. Gli uomini di Mihajlovic invece, dopo il rocambolesco pareggio contro l’Inter, hanno colto al volo l’occasione riposando e ricaricando al meglio le batterie in vista del rush finale. 

UDINE, ITALY - MARCH 19: Head coach of Udinese Luigi Del Neri looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and US Citta di Palermo at Stadio Friuli on March 19, 2017 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)
UDINE, ITALY – MARCH 19: Head coach of Udinese Luigi Del Neri looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and US Citta di Palermo at Stadio Friuli on March 19, 2017 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Entrambe le squadre poi si trovano in una posizione in classifica tranquilla e senza obbiettivi: equidistanti – circa a 15 lunghezze – sia dalla zona-Europa che dalla zona retrocessione. Il match di domenica potrà dunque essere utile al tecnico granata per “sperimentare” e concedere minuti preziosi a giovani come Boyè e Gustafson in vista della prossima stagione. Queste ultime partite di campionato infatti potrebbero essere decisive per il futuro dei due ragazzi che devono essere valutati dalla società di via Arcivescovado in ottica presente e futuro. Anche Iturbe, parso in crescita nelle ultime apparizioni, potrebbe avere una nuova chance per carburare e mettersi in mostra con la speranza di un riscatto che – almeno alle cifre pattuite inizialmente – pare ad oggi improbabile.

belotti

I granata però non dovranno sottovalutare il prossimo incontro in quanto restano vivi nella mente di tutti gli obbiettivi numerici da raggiungere. Lo stesso Mihajlovic infatti ha dichiarato a più riprese di voler fare il record di punti della storia del Torino (nell’era dei tre punti n.d.r.), conseguentemente perfezionare quanto di buono fatto nel girone di andata e migliorare i 57 punti che nella stagione 2013/2014 valse l’Europa al Torino. La gara si prospetta dunque combattuta e avvincente con due formazioni che non hanno ormai molto da chiedere dal punto di vista della classifica ma che cercheranno comunque di giocare con spensieratezza dando spettacolo. I Torino però – anche se il sogno Europeo è ormai pressoché sfumato – non deve dimenticare i propri obbiettivi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy