Toro, ecco l’Empoli di Iachini: quanto segna Caputo, ma la difesa è fragile

Toro, ecco l’Empoli di Iachini: quanto segna Caputo, ma la difesa è fragile

L’avversaria / I toscani hanno sin qui raccolto solo tre punti in trasferta

di Redazione Toro News

IL MOMENTO

EMPOLI, ITALY - DECEMBER 24: Giuseppe Iachini manager of Empoli FC gestures during a training session on December 24, 2018 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
EMPOLI, ITALY – DECEMBER 24: Giuseppe Iachini manager of Empoli FC gestures during a training session on December 24, 2018 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

A Santo Stefano arriva l’Empoli di Iachini al Grande Torino, ma guai ad aspettarsi una partita facile. Al di là della storica difficoltà dei granata contro i toscani, l’Empoli ultimamente sembra aver cambiato rotta grazie all’arrivo sulla panchina di Giuseppe Iachini. Il tecnico ex-Sassuolo ha conquistato in 6 partite 3 vittorie (tutte in casa), un pareggio contro la SPAL a Ferrara e due sconfitte (Fiorentina e Sampdoria).

ANDAMENTO IN TRASFERTA – Sono soltanto tre i punti conquistati dai toscani nelle 8 partite lontani dal Castellani, arrivati dai pareggi con Chievo, Frosinone e SPAL. In trasferta la squadra di Iachini sembra aver messo in mostra parecchie difficoltà avendo subito ben 19 reti in 8 partite (più di due a partita). A livello offensivo, però, rimangono una squadra temibile, perché, statistiche alla mano, garantisce almeno un gol (9 gol in 8 partite).

MALE CON LE BIG – Le ultime due giornate gli avversari dell’Empoli sono diretti concorrenti del Toro in Europa: Fiorentina e Samp. Le sconfitte con entrambe le squadre ha messo fine al periodo positivo iniziato con l’arrivo di Iachini e riportando alla luce vecchi problemi. Il passaggio dalla difesa a 4 a quella a 3 aveva, all’inizio, dato più concretezza a una squadra tanto bella da vedere, quanto fragile. Nelle ultime due uscite la retroguardia ha patito, e non poco, le sortite avversarie, concedendo parecchi spazi e libertà agli avversari (vedesi il gol di Quagliarella la scorsa settimana). In generale, comunque, l’andamento con le squadre della metà sinistra della classifica è negativo, eccezion fatta per la partita con l’Atalanta. Contro gli orobici la squadra di Iachini riuscì a recuperare il vantaggio di 2 a 0 dei neroazzurri, vincendo grazie all’incornata di Silvestre su angolo praticamente allo scadere.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mirafiori64 - 8 mesi fa

    è la nostra bestia nera, ho solo visto una volta vincere il Toro, era il 100enario e abbiamo pure rubato se non ricordo male avevano annullato all’empoli un gol regolarissimo, quindi attenzione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 8 mesi fa

      Con gol di Comotto, tiro di sinistro da 20 metri nel sette. Potere del centenario.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GlennGould - 8 mesi fa

    La cosa che temo maggiormente è l’atteggiamento della squadra, deficitario in più di una occasione, fintanto nel match con il Sassuolo. Guai a non giocare col coltello fra i denti per tutta la partita. Troppi punti persi (anche) per questa ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy