Toro, qualche Oscar anche per te

Toro, qualche Oscar anche per te

Granatina / Immaginando le famose statuette d’oro… in granata

di Roberta Picco

Ad esempio l’Oscar al miglior attore protagonista lo darei a Ciro Immobile, che se lo guadagna tutto per la sua sorprendente crescita individuale sul campo, con il traguardo di capocannoniere granata di questo campionato. Ma se lo guadagna anche fuori dal campo, conquistando la simpatia dei tifosi, alcuni inizialmente diffidenti, con il suo affiatamento nei confronti della curva, con il suo andare sempre a salutare e ringraziare la tifoseria alla fine di ogni match. La recente convocazione in nazionale poi, toglie ogni dubbio: l’Oscar è suo.

Mister Ventura, si guadagna l’Oscar alla regia, muovendo in campo i suoi ragazzi giorno per giorno, dando fiducia anche a qualche giovane, portando risultati che molti nemmeno avrebbero immaginato. Avanti così!

Ma ci sono anche alcuni Oscar per gli attori non protagonisti, quelli che lavorano dietro le quinte, quelli di cui non si parla mai, ma che rappresentano dei veri e propri pilastri: sono i  magazzinieri, i fisioterapisti, i tecnici, tutti coloro che lavorano alla base, lontano dai riflettori, per fare in modo che la squadra possa risplendere. Un sentito grazie a tutti loro, il loro lavoro e la loro passione sono indispensabili!

L’Oscar alla miglior Colonna Sonora va, senza dubbio, alla Curva Maratona, che ogni domenica non si stanca di cantare durante tutti novanta minuti a sostegno di quegli 11 ragazzi che devono onorare la maglia granata. È la forza del Toro!

Per chi sarà l’oscar al miglior film? Io voglio credere che lo vincerà questo Toro, che sta disputando una delle migliori stagioni degli ultimi vent’anni, con alti e bassi, ma che ha i numeri e la grinta per sorprendere! Questa premiazione, però, potremo vederla solo a campionato concluso… Forza Toro!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy