Un Natale d’altri tempi…

Un Natale d’altri tempi…

Lo psicologo granata / Che entusiasmo tra i miei pazienti!!

di Riccardo Agnello

Non sembra neanche vero, sembra un sogno, ma non lo è. Siamo ben svegli, e siamo proprio lì al settimo posto con un po’ di vertigini, forse, ma abbiamo una squadra che gira e che ci fa essere fieri di tifare Toro. È proprio di questo che i miei pazienti mi hanno parlato in queste ultime settimane. Si respira un’aria diversa nel mio studio. Lasciatemi dire che sono stato letteralmente sommerso da visite di pazienti che volevano confidarmi la loro gioia. Qualcuno sogna ad occhi aperti e parla di Europa, qualcuno, da buon tifoso del Toro teme che, come ogni volta che qualcosa inizia a girare per il verso giusto, da un momento all’altro possa succedere qualcosa che rovini tutto, ma comunque il pensiero è uno solo: Finalmente sta tornando il nostro vecchio Toro, quello con la T maiuscola, quello che lotta, che non ha paura di nessuno, quello dei gemelli del gol, quello che fa innamorare la sua gente.

Spesso nei precedenti Natali capitava che i miei pazienti venissero a lamentarsi di cosa non andava, di cosa si doveva cambiare in squadra col mercato di gennaio, di improbabili allenatori da prendere, con il sottoscritto che non poteva fare altro che consigliare di staccare la spina e di ”archiviare il Toro” almeno per il periodo natalizio, per non rovinarsi le festività.  Quest’anno invece la situazione è leggermente diversa. Parlare di Toro, questa volta, è più che lecito. Un paziente mi ha  addirittura confessato di aver messo lo script della classifica come sfondo del suo desktop… forse un po’ esagerato, ma lo sapete meglio di me: i tifosi del Toro sono fatti così. E’ proprio con questo spirito che ci prepariamo alla sfida della Befana contro il Parma, consci che se quei due là davanti girano così saranno i ducali a dover temere noi e non viceversa.

Intanto godiamoci questo bellissimo regalo che ci hanno fatto i ragazzi di Mr Libidine e cerchiamo, per quanto possibile, di non esagerare con i bagordi natalizi. Un sincero augurio di buone feste a tutti i miei pazienti a arrivederci al 2014, sperando che sia un anno pieno di soddisfazioni!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy