Notturno Granata

Una volta, con le squadre milanesi, il Toro si giocava punti importanti per il suo piazzamento in classifica, naturalmente sempre sulla parte sinistra del tabellone, se non ai vertici. Sono ormai tanti anni che questi incontri di cartello per i tifosi granata non rappresentano più le grandi sfide passate del cosidetto asse Torino-Milano.

Il campionato si giocava lì, tra la Storia e la Scala del calcio; anni passati ma è…

di Redazione Toro News

Una volta, con le squadre milanesi, il Toro si giocava punti importanti per il suo piazzamento in classifica, naturalmente sempre sulla parte sinistra del tabellone, se non ai vertici. Sono ormai tanti anni che questi incontri di cartello per i tifosi granata non rappresentano più le grandi sfide passate del cosidetto asse Torino-Milano.

Il campionato si giocava lì, tra la Storia e la Scala del calcio; anni passati ma è giusto ricordarlo a tutti.

Il Toro non è più quello di una volta, grande decaduta del calcio italiano, ora la squadra ha altri più modesti obiettivi: la salvezza in primis.

E domani, contro un Milan che non è anch’esso più lo squadrone dei tempi passati, anche se molto più recenti rispetto ai nostri anni positivi, i ragazzi possono giocarsela e portare a casa un risultato positivo.

Servono punti al Toro, le dirette concorrenti aspettano solo ulteriori passi falsi per l’aggancio. Una buona e positiva domenica rasserenerebbe anche l’ambiente, alquanto depresso dopo il derby e darebbe maggior fiducia ai giocatori verso il duro impegno della prossima nella tana del Genoa a Marassi. 

Contro il Milan di adesso, che patisce in difesa e che ancora non ha trovato il suo assetto migliore dopo le importanti cessioni estive e l’inserimento di nuovi protagonisti nella rosa, il Toro può farcela. Occorre che giochi da Toro, con la famosa grinta, con la consapevolezza di Indossare una maglia importante che solo ormai i tifosi purtroppo sembrano ricordare che cosa ha rappresentato e cosa significhi ancora.

Solo in questo modo, recuperando lo spirito vero, si possono superare i momenti delicati e non dare troppo peso ai limiti tecnici che contraddistinguono purtroppo il Toro attuale.

Forza ragazzi, domani arriva il Milan, fate vedere a tutti noi che ci credete anche voi, non risparmiate fiato e volontà!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy