Dalla vostra parte

Dalla vostra parte

Prima che sia troppo Tardy / Torna l’appuntamento con la rubrica di Enrico Tardy: “Io in ogni caso sono un tifoso soddisfatto dell’annata e prendo le distanze da coloro che anche a 60 punti hanno da dire contro allenatore, giocatori ecc.”

di Enrico Tardy

È vero siamo andati un po’ oltre la semplice sconfitta, abbiamo raggiunto il livello “figuraccia”, ma attenzione a non confondere una partita con l’intera stagione. Al di là degli errori, meglio orrori, di alcuni calciatori, mi è parso che contro i toscani sia difettata la lucidità mentale. Siamo entrati ed usciti dalla partita almeno un paio di volte, e nei momenti di rilassamento siamo stati travolti. Anche l’Empoli dopo il vantaggio si è seduto, ma per buona sorte e cuore è riuscito a subire un solo gol. La tragedia sportiva è che chi ci ha travolto era la terzultimo posto in classifica. Noi certamente non abbiamo vissuto questa gara come quella decisiva, ma come quella che avrebbe potuto esserlo almeno fino a mercoledì sera. Io in ogni caso sono un tifoso soddisfatto dell’annata e prendo le distanze da coloro che anche a 60 punti hanno da dire contro allenatore, giocatori ecc.

Nelle mani della Dea

Volevamo lottare per l’europa? Bene siamo al settimo posto che 99 volte su 100 vale europa league. Poi chiaritemi un punto: noi abbiamo fenomeni mal allenati o forse abbiamo una discreta squadra con alcuni buoni calciatori che occupa le posizioni di classifica che merita? I punti persi fanno parte del gioco e giustificano le posizioni in classifica. E aggiungo che abbiamo raggiunto questo obiettivo con un’unica punta di ruolo e l’altro miglior calciatore, Iago, incappato in una stagione deludente. Ora tocca alla società far sfoggio di ambizioni e strategie. Le dichiarazioni “vorrei tenere tutti” per chi conosce il presidente sono sinonimo di non ho soldi per investimenti . Vedremo se oltre che una società sana diventeremo che vuole migliorare detto alla Conte “sotto tutti i punti di vista”… Purtroppo il nostro mercato sarà complicato dagli onerosi affari Niang e Zaza, speriamo di chiarire in fretta chi sarà il direttore sportivo per operare con logica evitando tormentoni infiniti.


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

55 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro Nel Cuore - 6 mesi fa

    Sinceramente rimango basito di fronte a certe dichiarazioni lette nel forum!
    Sono completamente d’accordo con Tardy! e ve lo spiego se volete leggere :
    negli anni passati con 60 punti si andava in europa , quuest’anno secondo me deve essere la base per tentare un ciclo che ci porti in europa. Chiaro che dobbiamo confermare i migliori e prendere due o tre giocatori per arricchire la rosa.
    Sento cose assurde riguardo monte ingaggi e giocatori : se un giocatore prende un sacco di soldi non significa necessariamente che sia un fenomeno. Vuol dire che ha un bravo procuratore che glieli fa guadagnare! Donnarumma ? Pogba ? Neymar ? Icardi ? e via tanti altri : cosa hanno vinto questi ? una gran cippa!!!!
    Non distruggiamo quel poco di buono che faticosamente si e’ creato , dobbiamo avere fiducia e per questo dico chiaramente che il presidente per i prossimi due anni non ha alibi!
    In passato ha commesso tanti errori ma ora mi sembra che ragioni in modo diverso , il tempo dira’ se ho ragione.
    Nel frattempo sempre FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 6 mesi fa

      I punti cmq sono un valore relativo, su questo non c’e’ dubbio, se ci sono cosi’ tante squadre con 60 punti (piu’ o meno sei) devi amettere che c’e’ un livellamento dei valori in campo.
      E allo stesso modo dietro, ce ne sono tante con 40 (piu’ o meno sei).
      Sei punti non sono niente, basta perdere/vincere due partite, un rigore contro, uno 0-1 vs un 1-0.
      Non credo al Gomplotto degli arbitri, ma credo cmq che ci siano due squadra con valori piu’ alti (napoli e juve) e due squadre con organico da serie b (chievo e frosinone), in mezzo grande amalgama dove e’ facile salire (torino, atalanta) o scendere all’inferno (fiorentina).

      Se restava miha la fine della fiorentina la facevamo noi, almeno abbiamo un ‘vecchio’ marpione che ha fatto il fuoco con la poca legna che aveva.

      Per fare paragoni reali/matematici, con rilevanza statistica con gli anni passati, al posto di guardare il numero assoluto di punti bisognerebbe guardare la media punti per partita di tutte le squadre e vedere dove siamo, bisogna guardare la distanza dal primo posto (abissale) e dalla zona retrocessione (meno abissale che dalla vetta)

      Ma poi alla fine, quello che conta sono:
      – trofei vinti: zero
      – qualificazione cl/el: zero
      – introiti televisivi: meglio dell’anno scorso se facciamo 7o
      – coppa italia: usciti ma almeno saltiamo i preliminari essendo per lo meno ottavi

      Quest’anno e’ meglio di tanti altri di cairo perche’:

      – si e’ sognato/goduto dopo quasi 25 anni in campionato (sogni di CL, sogni di vincere il derby a venaria, battuto il milan, distrutta 2 volte la samp)
      – si vede una crescita e un gruppo (non sucedeva dai tempi del miglior ventura dove cmq giocavamo con gente rubata alla serie B)
      – cairo parla di tenere la gente a priori: tutto da verificare ma almeno le intenzioni sono buone

      Anche facendo tutto per bene, l’anno prossimo potrebbe non andarci cosi’ bene, sul serio Inter, Lazio, Roma, Fiorentina, Milan faranno pena ancora per un altro anno?

      Quest’anno era da arrivare terzi, massimo quarti, dietro l’Atalanta. Ma non si e’ voluto, non si e’ scommesso a sufficienza su questo obiettivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ninjiagranata2 - 6 mesi fa

    La Lazio ha una rosa molto ma molto superiore alla nostra così come la Fiorentina che si gioca lo spareggio salvezza col Genoa la Samp e l Atalanta con noi hanno fatto 1 punto 8 goal subiti e 2 fatti , poi se vuoi negare gli errori arbitrali libero di farlo , non dirmi che siamo la settima squadra per ingaggi come fai solitamente perché a Gennaio sono andati via Lyanco Edera e Soriano sostituiti da Singo quindi se consideri che battere il record di punti non è sufficiente mi dispiace ma se chiedi ad un pesce di volare rimarrai sempre deluso , poi rispetto la tua opinione ma non la condivido ciao e senza rancore ma le cose andrebbero analizzate un po’ meglio ( sicuramente anche da parte mia ) ma dire che è stata una annata deludente e’ color distruggere tutto a prescindere ciao

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ninjiagranata2 - 6 mesi fa

      Era x @Simone

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 6 mesi fa

        In mano gli è stata data la vii rosa, quello che ne ha fatto wm è sua responsabilità ma quella aveva!
        È lui che nn ha più voluto alcuni giocatori ed è sempre lui che non ha voluto nessuno in sostituzione di evanescente Soriano.

        Mi hai mai sentito parlare della lazio xke la citi come ne avessi parlato.
        La viola che lotta x non retrocedere è colei che ci buttato fuori dalla coppa Italia (altro obiettivo buttato nel cesso)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13963316 - 6 mesi fa

    d’accordo con te!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 6 mesi fa

    Quindi zaza non è una punta di ruolo? E cosa è? Xké il mr. non ha voluto nessun altro a gennaio?
    I punti ottenuti vanno SEMPRE contestualizzati nel campionato disputato.
    Se non sono bastati a noi significa chd altre, anche con rose dall’ingaggio inferiore, hanno fatto meglio x cui la responsabilità è in primis dell’allenatore e poi dei giocatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 6 mesi fa

      Zaza è un brocco spacciato per cavallo da corsa, che la società spera di far fuori, ma rischia di non riuscirci, al pari di Njang, che a mio parere era fino meglio. A gennaio Mazzarri non ha voluto nessuno e ha puntato ad ottenere un gruppo con pochi giocatori e gerarchie acquisite. Nessun casino, nessun problema… e secondo me ha fatto bene, perchè ha ottenuto il massimo rendimento dai giocatori che si sono sentiti riconosciuti. Rispetto alle rose più scarse che si sono piazzate davanti a noi, a quale delle 6 squadre ti riferisci? all’Atalanta? pensi che il loro monte ingaggi rimarrà lo stesso, andando in CL? o chiederanno che venga raddoppiato? Rispetto alle altre 5, non credo che ci siano giocatori in queste squadre che prendano meno di 2milioni netti all’anno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 6 mesi fa

        Se nn siamo arrivati in EL vuol dire che le scelte che ha fatto wm sono state sbagliate.
        Se Zaza era un brocco andava girato in prestito e se ne prendeva un altro.
        l’Atalanta con un monte ingaggi inferiore al nostro ci è arrivata davanti, quello che accadrà in futuro sono SOLO tue supposizioni.
        Adottando il tuo ragionamento se il nostro non aumenta vuol dire che siamo andati male

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 6 mesi fa

          eh… beato te che ci credi! tra una settimana ci sarà la fila di agenti e manager di calciatori per richiedere rinnovi di contratto, premi o, in caso contrario, di cessione ad altre squadre. Purtroppo non accadrà solo a chi se lo merita, spesso anche a chi non ha ottenuto nulla.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 6 mesi fa

            Continui a fare supposizioni.

            Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 6 mesi fa

    Caro Tardy, come ben saprà il calcio è uno sport che mette in competizione tante squadre, perciò un risultato si può definire positivo o negativo soltanto mettendolo in relazione con tutto il resto. Dire che una squadra di basket fa 40 canestri a partita non è sinonimo di vanto, se poi tutte le partite vengono perse 80-81, le pare? fare 60 punti cosa conta? se 10 squadre su 20 avessero fatto il campionato del Chievo, a noi non sarebbero bastati 80 punti per andare in Europa! è un paradosso, ma è chiaro quello che intendo? io adesso non me la prendo per la partita di Empoli, che tanto ormai poco valeva, e al limite non me la prendo nemmeno con i giocatori. Il punto è sempre lo stesso: se il Presidente dice di voler confermare tutti, al netto di un risultato che non è arrivato, può voler dire solo una cosa: che non siamo in grado di comprare nessuno di meglio rispetto a ciò che già abbiamo! e cosa abbiamo? abbiamo un centravanti che si spacca in 4 ma segna la metà del 40enne Quagliarella (nostro scarto) ma che tutti noi amiamo. Abbiamo un gran portiere finalmente, che ci ha salvato da tante situazioni, grazie al cielo. Abbiamo una solida difesa, che con tanta attenzione è stata ricostruita dopo quello scempio di “fenomeni” messi in campo da Mhjailovic. E basta. Questo abbiamo a livello europeo, mentre dovremmo avere una rosa superiore all’Atalanta di quest’anno, per poter competere. E invece siamo a 60 punti, mentre quelli che andranno a giocarsela seriamente finiranno a 70. Quindi se vogliamo sostenere che 60 punti in un campionato, per una squadra come questa, non sono pochi facciamolo pure… ma non è un’affermazione che può rendere felici i tifosi granata, perchè vuol dire che il “meglio” non arriverà mai… e con tutto il rispetto per questa società, dopo 14 anni… SI E’ FATTO TARDY!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 6 mesi fa

      S’e’ Fatto Veramente Tardy! Grande Abatta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 6 mesi fa

    Io non me la sono presa con i ragazzi per la figuraccia di Empoli. Capisco la situazione dei giocatori che in pochi giorni hanno visto la Lazio vincere la Coppa Italia, La Roma vincere con la juve e pareggiare col Sassuolo, e oltre tutto credo abbia influito molto la prestazione indecente di Aina e orrenda di Méïté. Non so come sarebbe finita con il miglior Ansaldi in campo o con Lukic al posto del francese.
    Ma sono cose che capitano. È più difficile digerire alcune prestazioni scialbe della stagione dovute anche a scelte troppo timide e difensiviste del Mister, che a onore del vero però in quasi tutto il girone di ritorno aveva trovato forse la quadra. Spero la conservi per il prossimo anno così come mi auguro che terremo i migliori e faremo due tre rinforzi veri e funzionali.

    E poi c’è il Milan. Se non vanno in Champions abbiamo buone possibilità che rinuncino a nostro favore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ddavide69 - 6 mesi fa

    Pare che Tardy abbia cambiato un po’ la sua linea.

    60 punti sono tanti o pochi , l’anno del parma ne bastarono 58 (del Parma).

    Le merde hanno vinto uno scudetto con 102 punti ora ne bastano 92-93.

    Dipende dalle annate , le medie possono essere abbassate o alzate , per esempio quest’anno non bastano forse neppure 40 punti per salvarsi.

    Comunque nel girone di andata abbiamo fatto 27 punti , ora a una partita dalla fine siamo a 33 , non è che abbiamo fatto sfracelli nel girone di ritorno rispetto all’andata … parliamo di 6 punti… e purtroppo non sono bastati.

    Forse ne avessimo fatti 66 allora si sarebbe parlato d’altro , ma questa è un’altra storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav - 6 mesi fa

      La storia dei 60 punti serve solo al miglior presidente del secolo per tirar fumo con la pipa spenta. È qui si sono autoconvinti di aver fatto chissà che cosa. Abbiamo sempre solo 5 giocatori di calcio e 6 comparse tra lavavetri e mezzofonfisti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GlennGould - 6 mesi fa

    Un appunto su Soriano. A Bologna ha giocato esattamente come qui, solo più minutaggio. Il punto che in una squadra mediocre, fare più bella figura è più facile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav - 6 mesi fa

      Pensa quanto scarsi siamo noi che ci hanno mazziati in casa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 6 mesi fa

    Presa di posizione che condivido a prescindere.
    Anzi, ho ancora meno dubbi circa il futuro prossimo.
    E con la Lazio, stadio pieno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 6 mesi fa

    Certo, non e’ proprio l’anno in cui dare adosso ad allenatore, giocatori o societa’, pero’ non e’ neanche da far festa.
    Un campionato piu’ unico che raro (non per noi, per la serie A), dove c’e’ stata una livella pazzesca, con solo le prime due e le ultime due ‘sicure’ dei loro posti per mesi.
    Otto squadre a combattere per la champions, in un fazzoletto di sei punti, dietro lo stesso discorso, con qualsiasi squadra a destra della classifica praticamente a rischio per settimane.

    Trenta punti dalla prima, sono tanti. E sono VENTI, quindi di meno dalla zona retrocessione.

    Un’andata orrenda, partite perse con squadre da quattro soldi, che hanno lottato poi per salvarsi (ma in periodi dove non avevano neanche ancora voglia di lottare)

    Un ritorno ottimo.

    Ora detto questo, poteva andare peggio, potevamo finire a destra e rischiare di retrocedere.

    Ho visto tante partite senza un minimo di gioco, ho visto partite dove lo sapevi gia’ che non segnavamo.

    Certo ho visto anche 3-4 partite alla fine che ci hanno portato in alto e fatto sognare, ed era ora.

    Ma non abbiamo vinto niente, non andiamo da nessuna parte, settimo, ottavo contano solo per i preliminari di coppa italia.

    E guai ad attacarsi agli arbitri, perche’ i goals che ci siamo presi (noi bravissimi a difendere vero WM?) quando avevamo gia’ la partita in pugno non li contiamo?

    Che si riparta da dove si e’ finito, che si asfalti la lazio a Torino, che si speri anche in un Milan bannato in Europa, ma abbiamo fatto un’annata come tante, la differenza l’ha fatta la mediocrita’ del campionato, non raccontiamoci balle.

    E ci tengo a ricordare che sia juve che napoli sono delle comparsette in europa ormai, il campionato italiano sta andando giu’ a picco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 6 mesi fa

      Amen.

      In questa pochezza assurda della Serie A sarà delittuoso fallire anche l’anno prossimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Innav - 6 mesi fa

      Infatti 60 punti di NULLA.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Innav - 6 mesi fa

    Ho una domanda da fare a Tardy: dopo 14 anni di NIENTE, quanti anni di NULLA COSMICO ci aspettano?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 6 mesi fa

      Ciao Vanni

      per ora aspettiamo il mercato … magari l’ultimo giorno di mercato..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Ciccio Graziani - 6 mesi fa

    La stagione è stata ottima, peccato per la vittoria della Lazio in coppa Italia, altrimenti seramo in Europa league. Abbiamo battagliato punto a punto fino alla fine con Milan Roma ecc. Scusate ma mi sembra un risultato incredibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 6 mesi fa

      Non lo sapremo mai se ci saremmo qualificati . Sappiamo invece i risultati di oggi : con l’Empoli le abbiamo prese e con la Lazio non abbiamo ancora vinto e hanno solo un punto in meno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Innav - 6 mesi fa

      Siamo i novelli Don Chisciotte, dopo che ci avevano detto 15 anni orsono: “Tempo 5 anni e porterò il Toro in Europa”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13967438 - 6 mesi fa

    L’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. eurotoro - 6 mesi fa

    Tardy..in europa non ci siamo andati xche’ ad agosto dicevamo che 3 terzini di ruolo erano troppo pochi..che berenguer e parigini non erano terzini….xche’ non spendi 15 milioni x zaza a fargli fare la riserva del gallo…soriano poco utilizzato e lasciato andare a gennaio e non rimpiazzato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 6 mesi fa

      …tra l’altro soriano andato a bologna ed ha dato un grosso aiuto x la salvezza…aiuto che ci sarebbe servito a noi x il nostro obbiettivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ninjiagranata2 - 6 mesi fa

        Ti ricordi i voti che prendeva Soriano da noi , quasi sempre 5 5,5 , poi uno che mette un like a Dybala dopo un derby perso non può restare, che poi non sia stato sostituito a gennaio è un altro discorso ciao

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 6 mesi fa

        Esatto, ma soprattutto non hai rimpiazzato il ruolo e la tecnica di Lijaic

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. PrivilegioGranata - 6 mesi fa

      Soriano che da noi è arrivato completamente fuori forma; al quale sono state concesse numerose occasioni, senza che ne sfruttasse mezza; e che, ciliegina sulla torta, si è permesso dei Like osceni ai gobbi facendosi odiare da tutta la tifoseria.
      Certo, è colpa di Mazzarri, come no.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. SiculoGranataSempre - 6 mesi fa

      Scusate ma spesso ho voluto guardare le partite del Bologna per vedere Lyanco Edera e Soriano. Anche ieri. A parte i due gol e un assist non è che nel Bologna abbia fatto sfaceli. Ieri ha toccato 3 pallono in tutta la partita. Non è giocatore da rimpiangere. Meglio Berenguer

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 6 mesi fa

        Bravo ,stavo pensando la medesima cosa. Soriano a bologna ha giocato ma ha svolto il suo compitino senza strafare, insomma il Soriano visto a Bologna sta bene dove è. Lyanco ha sicuramente destato più impressione…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. SiculoGranataSempre - 6 mesi fa

          D’accordissimo e soprattutto sul far rientrare Lyanco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13967438 - 6 mesi fa

    L’unico punto in cui sono d’accordo è il non giudicare la stagione in funzione della partita di Empoli.
    Fin lì ci siamo.
    Ad ottobre scrivevo che per mancanza di ambizione o scarsa attitudine, se si continuava a giocare in quel modo orribile più simile a una colluttazione di lotta greco-romana che anche a un volgare pallone, ci saremmo ritrovati ad essere al massimo comprimari nella lotta alle posizioni buone.
    Infatti alla fine del girone di andata il nono posto era giustissimo, per una squadra che aveva rinunciato spesso a giocare per 45 minuti ed un paio di volte non aveva proposto alcunché in 90 minuti.
    Poi è arrivata la svolta nel gioco e nella determinazione nella partita con l’Udinese: lì si è visto cosa poteva essere il Toro che fino a quel momento non era stato (se non per eccezione sporadica nell’unica partita ben giocata a Genova con la Doria).
    Quel salto di qualità nel gioco che alcuni, quali il sottoscritto, vedevano possibile per una squadra che non doveva accontentarsi del mero tirare a campare.
    Evidenziavo anche in tempi non sospetti il rischio del settimo posto, che poteva concretamente essere non qualificante (e difatti non lo sarà, salvo vicende estranee al campi di gioco).
    Quando ci siamo trovati agganciati al treno abbiamo dimostrato, a differenza del passato, che la collocazione in classifica in zona coppe è finalmente qualcosa che ci appartiene, almeno nella mediocrità generale della Serie A, che esprime ormai solo una mezza squadra buona, una sufficiente e diciotto schifezze.
    Già ripartire da questa consapevolezza acquisita sul campo è positivo, e spero che la prossima stagione eviti la pena fatta per buona parte del girone di andata, andando lì a costruire la qualificazione in coppa da giocarsi in primavera (e non andando come quest’anno a rincorrerla solo dopo un girone sprecato).
    Poi dall’altra parte sta la società: a parole il presidente si è esposto dichiarando la volontà di tenere i migliori e completare la rosa.
    Come già scritto: staremo a vedere.
    Ora, dopo tanti anni, finalmente una base solida c’è e la collocazione in una certa zona della classifica non ci è più estranea.
    Almeno per le prossime 2/3 stagioni l’andazzo del campionato di Serie A non si discosterà molto da quello visto quest’anno (e anche negli anni scorsi non che sia stato molto diverso): con poco si può arrivare ad obiettivi che prima erano solo utopia.

    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 6 mesi fa

      Grazie Papillon, sempre lucidi i tuoi commenti. Io forse resto un po’ di più inconsolata vedova di Lijajc ma credo che tu abbia toccato i punti nevralgici della questione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. DavideGranata - 6 mesi fa

    Eccone un altro che, dopo la splendida figura fatta domenica al Castellani, intensifica la propaganda cairota per cercare di mettere una pezza all’ennesima stagione fallimentare per ciò che concerene i risultati sportivi, a partire dalla Coppa Italia, per finire a “Bene siamo al settimo posto che 99 volte su 100 vale europa league”.

    E quell’un per cento che, guarda caso, è capitao quest’anno non conta nulla, Tardy…???

    E adesso completi l’opera, Tardy: faccia stampare le nuove bandiere del Torino FC con il faccione del mandrogno, tolga gli scudetti vinti e le Coppe Italia vinte, e ci metta il record dei punti dell’era mandrogna, il record di imbattibilità di Sirigu, il record di squadra più fallosa del campionato, ecc. e la scritta “Siamo il Toro oiù forte degli ultimi trent’anni”.

    Eccoli “quelli di adesso” (cit. Paolo Pulici).

    Salutandola indistintamente…!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ninjiagranata2 - 6 mesi fa

      Si poteva fare di più. ? Forse si ma con lo Iago ed il Zaza visti questo anno era complicatissimo, per il resto sono dati e non opinioni come la tua sui falli , ora da questi dati bisogna tirare fuori i giocatori che li migliorino e fare 70 punti o qualcosa in più ciao

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. DavideGranata - 6 mesi fa

        Vatti a vedere la classifica aggiornata delle squadre più fallose del campionato, oi ne riparliamo.

        …altro che “opinioni”…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ninjiagranata2 - 6 mesi fa

          Infatti ho detto dati e non opionioni

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. DavideGranata - 6 mesi fa

            Ok. Grazie.

            Mi piace Non mi piace
        2. ninjiagranata2 - 6 mesi fa

          E nei dati erano compresi i tuoi sui falli

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Innav - 6 mesi fa

      E perche con questo allenatore non siamo andati almeno in EL? Vuol dire che ha fallito? E se ha fallito, perché non se ne va? E un anno e mezzo che sta annoiando i tifosi col suo non gioco e per di piu neanche qualificato. Perche non lo mandano via?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. robinhood_67 - 6 mesi fa

    Abbiamo 9 punti in più dell’anno scorso. Nessuno, in serie A, ha migliorato di più la classifica dell’anno prima. E Rampanti ricorda quello che tutti i tifosi granata hanno bene in mente:
    alla 4 giornata, annullato il gol regolare a Berenguer per fuorigioco inesistente in Udinese-Torino 1-1; alla 16esima, non dato un rigore netto per spinta di Alex Sandro su Zaza; nella disgraziatissima partita contro il Cagliari, al ritorno, rigore non concesso per fallo di Luca Pellegrini su Izzo. Anche mettendoci dentro qualche episodio fortunato (almeno 3, il più evidente nell’andata contro la Lazio per il rigore di Marusic su Belotti), anche in questa classifica siamo ai primi posti.
    A Empoli, giocare in contemporanea con le altre non avrebbe cambiato nulla: la partita che ha ‘smontato’ il Toro è stata la finale di Coppa Italia (peraltro condizionata da un errore macroscopico del Var a danno dell’Atalanta).
    Sui velocisti che per Rampanti mancano in rosa, è vero fino a un certo punto: Ola Aina e Berenguer, ad esempio, sono veloci. Idem Parigini. Se invece con velocisti Rampanti intende elementi di fantasia, che saltano l’uomo o inventano la giocata, forse vale la pena iniziare a cercare una sorta di Ljiaic più dinamico, utile al 3-4-2-1 visto ultimamente con Mazzarri.
    Forse è l’identikit di Roberto Pereyra, che non è giovanissimo (è un ’91). E poi 6 reti e 2 assist in 33 partite valgono i 20 milioni chiesti da Pozzo?
    Sarebbe perfetto Bruno Fernandes: più giovane (è un ’94) e più forte, conosce già la serie A. Il guaio è che viene da una stagione strepitosa (32 goal e 17 assist) ed è diventato maledettamente caro.
    E qui si arriva al punto di Tardy. Per migliorare questa squadra servono idee chiare di chi verrà dopo Petrachi e coraggio nelle scelte: puntare su pochi ma buoni. Coraggio anche nelle cessioni: a Niang, Boye, Lijaic, andranno aggiunti altri fra Zaza, Lyanco, Bonifazi, Edera… Perché oltre a un buon giocatore dalla metà campo in su, ce ne serve uno molto buono dalla metà campo in giù, a sinistra.
    Forza Toro sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 6 mesi fa

      Ma siamo così sicuri che Petrachi vada via…?????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav - 6 mesi fa

        Io aspetto Natale. Se arriva la slitta volante allora rimane.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ninjiagranata2 - 6 mesi fa

    Concordo con l articolo , adesso vedremo cosa farà la società sul mercato , ci sono da valutare attentamente i giocatori come Baselli ( sempre in mezzo al guado tra campione e giocatorino ) Meite , Zaza ( 4 gol sono pochissimi e troppa foga costata cartellini evitabili ) Aina ( 10 ml sono tanti ) e’ la campagna acquisti più importante degli ultimi 20 anni e ci vuole sto benedetto centrocampista regista , un laterale e una seconda punta veloce speriamo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. GranaSiempre - 6 mesi fa

    Analisi impeccabile: stagione straordinaria e palla ora alla società che dovrà dimostrare di dar seguito alle parole.
    Abbiamo constatato che con Mazzarri le risorse vengono valorizzate al massimo, quindi speriamo davvero che Cairo, quest’anno decisamente più “granata” che mai, concretizzi le buone volontà.
    FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. user-14276130 - 6 mesi fa

    Non condivido la seconda parte del articolo ,la società dimostrerà che ci tiene alle ambizioni sportive
    FoRzA ToRo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Lentini - 6 mesi fa

    articolo totalmente inutile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. user-13963316 - 6 mesi fa

    mi dispiace , ma non sono d’accordo , rispettando naturalmente tutte le opinioni , questa dirigenza non ha interesse alcuno al miglioramento sportivo di questi gloriosi colori!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 6 mesi fa

      …e se il 7° posto fosse stato valido x qualificarsi..questa dirigenza lo avrebbe avuto l’interesse al miglioramento sportivo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. DavideGranata - 6 mesi fa

        Dall’unico “precedente” dell’era madrogna direi proprio di no.

        Oppure non ti ricordi che “campagna acquisti” sontuosa ha fatto il mandrogno, dopo che il Parma ci aveva aperto le porte fiscali dell’EL…???

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy