Torino-Carpi 2-0, la moviola: ai granata manca un rigore

Moviola / Gli episodi arbitrali più discussi del match dell’Olimpico Grande Torino tra il Carpi e i granata di Mihajlovic

di Redazione Toro News

Si conclude con un 2-0 ricco di occasioni il match dell’Olimpico Grande Torino tra i padroni di casa del Torino e il Carpi. Il match in questione, valevole per il quarto turno della Coppa Italia 2017/2018 ha messo di fronte ai granata di Sinisa Mihajlovic e il Carpi di Antonio Calabro. Uno scontro sulla carta impari, quello affidato al fischietto Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta, che si trovava a dirigere una gara della prima squadra del Torino per la prima volta in carriera. Un match tutt’altro che proibitivo per il direttore di gara pugliese, che riesce tutto sommato ad offrire una prestazione con poche sbavature. I padroni di casa hanno però qualcosa da recriminare. Ma analizziamo più da vicino tutti gli episodi arbitrali del match tra Torino e Carpi.

Pronti via e il Torino prende subito in mano le redini del match: Belotti prova in un paio di occasioni a rendersi pericoloso, ma i tentativi del numero 9 granata si spengono sul fondo. Il vantaggio del Torino però arriva presto: al 18′ Iago Falque coglie impreparata la difesa avversaria e supera Serraiocco con un bel sinistro dal limite. Al 32′ poi il Torino raddoppia: a siglare la rete del 2-0 è Belotti che si fa trovare pronto e in posizione regolare su un assist perfetto di Niang. I primi 45′ terminano senza particolari grattacapi per Illuzzi, che non deve far altro che amministrare il match.

TURIN, ITALY - NOVEMBER 29: Cristian Molinaro (L) of Torino FC is pulled by his shirt by Luca Calapai of Carpi FC during the TIM Cup match between Torino FC and Carpi FC on November 29, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – NOVEMBER 29: Cristian Molinaro (L) of Torino FC is pulled by his shirt by Luca Calapai of Carpi FC during the TIM Cup match between Torino FC and Carpi FC on November 29, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

La seconda frazione invece inizia in maniera più turbolenta. Al 62′ arriva la prima azione dubbia della partita: Belotti viene steso in area da un difensore del Carpi, che trattiene in maniera vistosa la casacca dell’attaccante. L’arbitro lascia proseguire ma, analizzando le immagini, sembrano esserci gli estremi per l’assegnazione di un calcio di rigore. Ma la partita va avanti. Il Carpi ha tanta voglia di fare e spesso i giocatori di Calabro entrano con troppa decisione sul pallone. A rimediare il primo giallo dell’incontro è però Molinaro, che al 66′ viene sanzionato per un intervento scomposto ma per il quale non sembrano esserci gli estremi per fischiare il fallo. A tempo scaduto poi, arriva anche il giallo a Sabbione che stende Belotti a pochi metri dal limite dell’aria. In questo caso decisione giusta, ma forse tardiva.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 3 anni fa

    Ci manca un rigore?
    Non ci vedo nulla di strano…… e’ la norma.
    Lassù ( o laggiù ) qualcuno ci ama.
    FVCG sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dukow79 - 3 anni fa

    Uno scontro sulla carta impari, quello affidato al fischietto Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta, che si trovava a dirigere UNA GARA DELLA PRIMA SQUADRA DI TORINO
    per la prima volta in carriera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy