Fiorentina-Torino: Viola a trazione anteriore, ma la partita si deciderà a centrocampo

Fiorentina-Torino: Viola a trazione anteriore, ma la partita si deciderà a centrocampo

Verso il match / La squadra di Pioli dovrebbe scendere in campo con giocatori molto offensivi

di Luca Sardo

Domenica alle ore 15 allo stadio Artemio Franchi di Firenze il Torino di Walter Mazzarri affronterà la Fiorentina di Stefano Pioli in un match che si prospetta essere molto interessante dal punto di vista tattico. I granata hanno l’obiettivo di espugnare Firenze per portare a casa te punti che sarebbero importantissimi per la qualificazione in Europa. La partita di domenica si deciderà soprattutto in mezzo al campo. Con Edimilson Fernandez in dubbio, in mezzo al campo dovrebbe esserci Veretout davanti alla difesa con Gerson e Benassi al suo fianco. Davanti in forte dubbio anche il talento classe ‘97 Federico Chiesa: nella giornata di ieri la Fiorentina ha comunicato le condizioni del giovane attaccante che sta svolgendo un lavoro differenziato per recuperare il prima possibile.

VIOLA A TRAZIONE ANTERIORE – Considerata la probabile assenza di Edimilson Fernandez, Pioli a centrocampo dovrebbe partire con Benassi e Gerson al fianco di Veretout. Edimilson è l’unico in grado di dare maggiore equilibrio alla Viola. Considerata anche la continua spinta del terzino sinistro Biraghi e la squalifica di Pezzella in difesa, per i granata potrebbe essere più facile trovare degli spazi nella retroguardia avversaria. Importante per la squadra di Mazzarri sarà sicuramente quella di svolgere un’attenta fase difensiva per poi ripartire immediatamente, trasformando il più velocemente possibile l’azione da difensiva ad offensiva. La chiave sarà a centrocampo, soprattutto sugli esterni dove non ci sarà Ola Aina (squalificato) e quindi rientrerà De Silvestri, praticamente un difensore aggiunto. Ansaldi svolgerà allora il ruolo di collante tra fase offensiva e difensiva. L’arma in più per i granata potrebbe essere Sasa Lukic: un giocatore in grado di spezzare molto il gioco.

DUBBIO CHIESA – Se Chiesa non dovesse farcela, davanti Pioli potrebbe schierare Simeone e Muriel insieme dal 1’. Nel tridente offensivo l’argentino dovrebbe svolgere il ruolo di prima punta, mentre il colombiano farebbe l’esterno. Sulla fascia opposta dovrebbe esserci Mirallas a completare il reparto offensivo della Viola. La presenza in contemporanea di Simeone e Muriel darebbe alla squadra fiorentina un apporto offensivo sicuramente maggiore a quello difensivo. In questo caso i tre difensori granata dovranno sempre farsi trovare pronti. I granata dovranno essere poi molto a bravi ad interpretare bene la partita e colpire al momento giusto. La lettura della gara passerà sicuramente da queste scelte.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13967438 - 8 mesi fa

    Nel bene o nel male basta non schierare il centrocampo Baselli-Meite-Rincon che non funziona manco a spingerlo nel fosso buttandolo di sotto…

    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy